Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Flavio martire

Date rapide

Oggi: 7 maggio

Ieri: 6 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaAl Porto di Salerno il maxi-sequestro della droga della Jihad

Cronaca

Al Porto di Salerno il maxi-sequestro della droga della Jihad

Scritto da (admin), mercoledì 1 luglio 2020 08:03:56

Ultimo aggiornamento mercoledì 1 luglio 2020 15:51:49

Sono ben 14 le tonnellate di amfetamine (84 milioni di pasticche con logo "captagon") prodotte in Siria dall’Isis, per un valore complessivo di oltre un miliardo di euro, sequestrate al Porto di Salerno dalla Guardia di Finanza di Napoli. Si tratta del più grande sequestro di questo genere a livello mondiale, effettuato in esecuzione di apposito decreto emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli – DDA e maturato nell’ambito di una complessa attività d’indagine delegata al GICO nei confronti di un’organizzazione con proiezioni internazionali dedita all’importazione di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti. I finanzieri hanno tracciato tre container sospetti in arrivo al porto di Salerno, contenenti cilindri di carta per uso industriale e macchinari. Dopo il sequestro, le Fiamme Gialle hanno trasferito i container in un luogo attrezzato per procedere all’ispezione interna, con l’ausilio di tecnici specializzati e con la preziosa collaborazione della Sezione Antifrode della Agenzia delle Dogane di Salerno. I cilindri di carta, verosimilmente costruiti in Germania, sono stati congegnati in multistrati in grado di celare allo "scanner" il contenuto, riposto negli strati interni, di circa 350 kg di pasticche per ogni cilindro. Sulle amfetamine è riportato il simbolo del "captagon" che contraddistingue la "droga della Jihad". Com’è noto, l’ISIS finanzia le proprie attività terroristiche anche e soprattutto con il traffico di droghe sintetiche, prodotte in gran parte in Siria. Il captagon viene smerciato in tutto il Medio Oriente ed è diffuso sia tra i combattenti per inibire paura e dolore sia tra i civili, perché non fa accusare la fatica. Prodotta inizialmente soprattutto in Libano e diffusa in Arabia Saudita negli anni ’90, questa sostanza stupefacente è ricomparsa nei covi dei terroristi – come ad esempio nell’attacco al Bataclan di Parigi nel 2015 – ed è perciò stata soprannominata la "droga dell’Isis" o la "droga della Jihad". Già due settimane fa, sempre nel porto di Salerno, gli specialisti del Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata (GICO) del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Napoli, avevano intercettato un container con un carico di copertura costituito da capi di abbigliamento contraffatti, contenente 2.800 kg di hashish e 190 kg di amfetamine con lo stesso simbolo. Quanto alla destinazione finale, è verosimile che sia coinvolto un "consorzio" di gruppi criminali, sia per il valore totale delle spedizioni, sia per la distribuzione sui mercati di riferimento. In ogni caso, sono in corso ulteriori indagini per individuare i responsabili che, proprio in relazione all’ingente quantitativo sequestrato, potrebbero operare per conto di un "cartello" di clan di camorra in grado di commercializzare le sostanze in ambito internazionale. https://www.facebook.com/175755065786397/videos/604907390442507/

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Cronaca

Cronaca

"Orgoglio campano" così si esprime sulla campagna vaccinale Vincenzo De Luca

"Parla di una campagna di vaccinazione straordinaria", di "orgoglio campano", Vincenzo De Luca durante la consueta diretta del venerdì. In prima battuta il presidente rivendica con orgoglio quelli che, ad oggi, sono i dati delle vaccinazioni in Campania: "Abbiamo superato le 2 milioni di somministrazioni,...

Cronaca

Scende al 4% l’indice di positività al Covid 19 in Campania

Scende al 4% l'indice di positività al Covid 19 in Regione Campania. L'unità di crisi ha diramato il bollettino quotidiano sui contagi in cui si legge che nelle ultime ventiquattro ore sono stati 1.382 i nuovi positivi su 18.779 tamponi molecolari. I guariti nel frattempo sono saliti di 2.177 unità mentre...

Cronaca

La Campania resta gialla

L'Italia diventa sempre più gialla e nessuna regione è più rossa: la Val d'Aosta, l'unica ancora a rischio alto, infatti, diventa arancione. Verso un cambio di colore anche per Calabria, Puglia e Basilicata che passano dall'arancione al giallo. Incerta ancora la situazione per la Sardegna. Le decisioni,...

Cronaca

Smart Card, vaccinati e sicuri

Con l'ordinanza, viene demandata all'Unità di Crisi regionale la predisposizione, di concerto con le associazioni di categoria rappresentative degli operatori economici, dei protocolli attuativi/integrativi delle Linee guida approvate il 28 aprile scorso, prevedendo regole certe di prevenzione, proporzionate...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi