Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 secondi fa S. Emilio martire

Date rapide

Oggi: 28 maggio

Ieri: 27 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaBlitz contro “Basta Dittatura”, coinvolta anche una salernitana

Cronaca

Sono diciotto in tutto le persone indagate nell’ambito dell’inchiesta della procura di Torino sul canale telegram NoVax “Basta Dittatura”

Blitz contro “Basta Dittatura”, coinvolta anche una salernitana

Tra loro anche una salernitana

Scritto da (Francesca De Simone), martedì 16 novembre 2021 12:28:46

Ultimo aggiornamento martedì 16 novembre 2021 12:28:46

C'è anche una salernitana tra gli indagati dell'inchiesta partita dalla procura di Torino sui No Vax del gruppo Telegram Basta Dittatura: gli uomini della Digos e della polizia postale nella sua abitazione hanno sequestrato pc e alcuni dispositivi elettronici. La donna è indagata assieme ad altre diciassette persone in tutta Italia. Un commerciante di Palermo, durante la perquisizione, è stato trovato addirittura in possesso di un quantitativo di acido che, secondo quanto scritto sul gruppo Telegram, doveva essere utilizzato durante una delle tante proteste no pass. Un altro componente del gruppo è stato trovato in possesso di un passaporto nazifascista. Il canale Telegram Basta Dittatura è stato sequestrato a fine settembre su disposizione della Procura di Torino.

Era diventato il mezzo su cui i gruppi No Vax di tutta Italia organizzavano proteste e si scambiavano informazioni, ma anche la chat in cui erano circolati insulti e minacce nei confronti di Pm, virologi e politici, tra cui il premier Mario Draghi. La procura di Torino aveva chiesto il sequestro ed era riuscita ad ottenere la chiusura del canale Telegram Basta Dittatura finito più volte sul tavolo dei magistrati torinesi per gli insulti ai magistrati che indagano sulla galassia No Vax, e che avevano istigato, tra le altre cose, a bombardare di mail proprio la pm che si occupa dell'inchiesta e che aveva chiesto di oscurare il canale. Da qui sono partite le indagini che non si sono fermate per settimane. Sedici sono le città coinvolte. Dopo qualche tempo, però, il gruppo si è riorganizzato su un'altra piattaforma, con nuove conversazioni cariche di odio e istigazioni a delinquere. Su questa nuova chat anche i messaggi di reazione al blitz della polizia di Torino con minacce agli inquirenti.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Pontecagnano, incendio all’ex discoteca Camino Real

Fiamme all'ex discoteca Camino Real lungo la litoranea Magazzeno nel comune di Pontecagnano Faiano: l'incendio ha interessato alcuni rifiuti che si trovavano all'interno dell'area confiscata alla criminalità organizzata e sequestrata nel dicembre 2021 proprio per via dello sversamento illecito di materiali...

Cronaca

Sulle tracce dei turisti

Sulla scorta delle indicazioni ricevute all'infopoint della stazione marittima ci siamo mossi anche noi - come i turisti appena sbarcati al Molo Manfredi - verso il centro storico, anche per verificare se le lamentele raccolte ieri sulla segnaletica fossero corrette o meno, come invece ci era stato segnalato...

Cronaca

Fonderie Pisano, Napoli indagato per la mancata chiusura

Proroga delle indagini di ulteriori di sei mesi per il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli. La vicenda giudiziaria che tocca il primo cittadino riguarda le Fonderie Pisano e risale al settembre 2021 dopo l'esposto depositato dall'associazione Salute e Vita. Il reato ipotizzato è omissione d'ufficio, in...

Cronaca

Nuova differenzia, facilitatori porta a porta

Sono muniti di pettorina e cartellino identificativo, i facilitatori ambientali che da oggi e per le prossime settimane gireranno in lungo e largo la città di Salerno per informare i cittadini sulle nuove modalità di raccolta differenziata. I facilitatori, consegneranno calendari, vademecum ed anche...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana