Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Saba abate

Date rapide

Oggi: 5 dicembre

Ieri: 4 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaCaos alle Poste di Baronissi

Cronaca

Caos alle Poste di Baronissi

Valiante sollecita apertura di nuovi sportelli e invita in città i vertici regionali

Scritto da (Anna Sarno), sabato 19 dicembre 2020 16:02:54

Ultimo aggiornamento sabato 19 dicembre 2020 16:02:54

Il sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante, scrive a Poste Italiane per segnalare la situazione di grave disagio per i cittadini, dovuta agli sportelli di servizio ridotti. "E' con forte rammarico che prendiamo atto dei continui disagi sul territorio causati da Poste Italiane - spiega il sindaco Valiante - raccolgo quotidianamente lamentele di cittadini a cause delle lunghe file di attesa davanti all'ufficio postale di Corso Garibaldi e di Acquamela.
L'apertura ridotta degli sportelli - appena tre al Corso Garibaldi e addirittura solo uno ad Acquamela - causa notevoli disagi non solo ai cittadini di Baronissi, ma anche a quelli dei comuni limitrofi, tenendo conto che l'ufficio postale centrale è l'unico ad essere aperto al pomeriggio nell'intero comprensorio.
Le lunghe code, oltre a causare pericolosi assembramenti durante la pandemia ancora in corso, rappresenta un preoccupante disservizio e un disagio soprattutto per le persone anziane, tra l'altro soggetti più esposti ai rischi del contagio."
"Chiediamo pertanto, svolgendo Poste Italiane un servizio essenziale, l'immediato ripristino di tutti gli sportelli - chiede il primo cittadino - per garantire un servizio idoneo al territorio in considerazione del bacino di utenza che conta, solo a Baronissi, quasi 18mila residenti. La cittadinanza non può sopportare ancora a lungo questa situazione e io sono dalla loro parte."
"Invito -conclude il sindaco- i vertici di Poste Italiane, il prossimo 28 dicembre - primo giorno in cui saranno pagate le pensioni - a venire qui a Baronissi e verificare di persona il grave disagio cui sono costretti gli utenti. Ci aspettiamo un impegno reale, rapidi e concreti miglioramenti, servizi costanti e di livello adeguato affinché si ponga fine a una situazione critica e non più tollerabile".

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Stadio Arechi, scoperti 8 lavoratori irregolari percettori del reddito di cittadinanza

Continuano gli accertamenti dei militari dell'Arma finalizzati a verificare la corretta corresponsione del reddito di cittadinanza. Nel pomeriggio di domenica 21 novembre 2021, al termine di mirati accertamenti e verifiche, avviati presso lo stadio comunale "Arechi" di questa città, nel corso dell'incontro...

Cronaca

Il Prefetto vieta le manifestazioni in alcune piazze e vie di Salerno

Per contenere la diffusione del virus da Covid-19 è stata adottata dal Prefetto di Salerno, Francesco Russo, la direttiva che inibisce l'utilizzo di alcune strade del comune di Salerno per scongiurare la concomitanza di manifestazioni di piazza con l'evento "Luci d'Artista". Il provvedimento rientra...

Cronaca

Vaccini anti Covid ai bimbi tra i 5 e gli 11 anni in Campania. Si parte il 16 dicembre

Parte il 16 dicembre con una giornata dedicata solo alla campagna di vaccinazione contro il covid per i bambini della Campania dai 5 agli 11 anni. Lo annuncia la Regione Campania che stamattina ha svolto una riunione con il governatore Vincenzo De Luca e i rappresentanti sanitari per organizzare l'avvio...

Cronaca

Covid Campania, 1.216 contagi su 32.948 test

Leggero calo dell'indice di contagio, meno ricoverati in terapia intensiva ma netto aumento dei malati nei reparti ordinari. È quanto emerge dall'ultimo bollettino Covid della Campania. I contagi del giorno sono 1.216 a fronte di 32.948 test: il tasso di positività è del 3,69% contro il 4,09 di ieri....

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi