Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa Conv. di S. Paolo apost.

Date rapide

Oggi: 25 gennaio

Ieri: 24 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaCava de’ Tirreni: imprenditore suicida, in carcere l’usuraio

Cronaca

Usura ed estorsione: finisce in manette il 51enne Gennaro Ferrara, ritenuto affiliato al clan Bisogno

Cava de’ Tirreni: imprenditore suicida, in carcere l’usuraio

Per gli inquirenti aveva spinto al suicidio un imprenditore metelliano, costretto a cedergli l’attività non potendo più onorare i debiti nei suoi confronti

Scritto da (Francesca De Simone), sabato 3 luglio 2021 10:54:49

Ultimo aggiornamento sabato 3 luglio 2021 10:54:49

Sei anni fa aveva spinto un imprenditore metelliano al suicidio, dopo averlo costretto a cedergli la sua attività, non potendo più onorare un prestito ad usura nei suoi confronti: il 51enne Gennaro Ferrara, pregiudicato per associazione per delinquere di stampo camorristico e ritenuto affiliato al clan Bisogno, fin dagli anni '90, è stato arrestato a Cava de' Tirreni su disposizione della DDA al termine delle indagini dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Salerno. Dovrà rispondere di estorsione aggravata dal metodo mafioso, intestazione fittizia di beni, erogazione di finanziamenti non autorizzata e trasferimento fraudolento di beni e di valori.

Le indagini sono partite nel 2019 dall'acquisizione da parte della famiglia Ferrara di un bar in via XXV luglio, a Cava de' Tirreni, annesso ad un distributore di carburante, il cui proprietario si era suicidato nel 2015, a causa dei forti debiti contratti. Da Ferrara, il titolare del bar aveva ottenuto un prestito a condizioni usurarie, che si era poi trasformata in estorsione. Il contratto capestro firmato dall'imprenditore prevedeva a Ferrara l'attribuzione degli utili per l'80 %, mentre i rischi di impresa ed i debiti restavano a carico del proprietario. Successivamente, il titolare aveva firmato una scrittura privata con passaggio della attività commerciale a Ferrara in cambio del versamento di 250 euro al mese, che sarebbe cessato alla morte di uno dei firmatari della scrittura privata. Pochi mesi dopo il titolare del bar si era tolto la vita. I carabinieri del Nucleo Investigativo, agli ordini del colonnello Santagata, hanno sequestrato alla famiglia Ferrara 90.500 euro anche per equivalente, il bar -pasticceria e tabaccheria annesso al distributore di benzina e le quote di due società.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Vaccini, Asl Salerno: oltre due milioni e 200mila dosi somministrate

La provincia di Salerno ha superato i due milioni e duecentomila dosi di vaccino inoculate, tra prime e seconde dosi e booster: sono i numeri forniti dall'Asl nel report settimanale. Ora si proverà ad accelerare per i richiami nella fascia 12-18, grazie al supporto delle scuole. Al LiraTg l'intervista...

Cronaca

Contagi, picco superato

Salerno ha oltrepassato il picco ed è in decrescita: è quanto emerge dalle analisi della curva dell'epidemia di Covid 19 nelle province italiane del matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'M.Picone', del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). I contagi rallentano...

Cronaca

Scafati, colpi di pistola contro la saracinesca di un negozio d’abbigliamento

Alcuni colpi di pistola sono stati esplosi la notte scorsa contro la saracinesca di un negozio di abbigliamento di Scafati. L'intimidazione si è consumata in via Martiri d'Ungheria, il negozio era stato inaugurato solo pochi mesi fa. I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno avviato le indagini e hanno...

Cronaca

Oltre 14mila casi in Campania, ricoveri in aumento

Sono 14.416 i casi positivi al Covid in Campania, di cui 9.765 positivi all'antigenico e 4.651 al molecolare, su 93.955 test esaminati (antigenici 60.497; molecolari: 33.498).Leggermente in rialzo il tasso di incidenza che ieri era pari al 15,05% ed oggi sale al 15,34%. Quattordici i decessi nelle ultime...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana