Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Lamberto martire

Date rapide

Oggi: 16 aprile

Ieri: 15 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaConvocato dalle Fiamme gialle ma era ricercato in tutta Italia

Cronaca

Colpo gobbo della Guardia di Finanza di Salerno

Convocato dalle Fiamme gialle ma era ricercato in tutta Italia

L’uomo era ricercato per gravi truffe ai danni di una nota compagnia assicurativa

Scritto da (Andrea Siano), giovedì 26 novembre 2020 09:14:25

Ultimo aggiornamento giovedì 26 novembre 2020 09:14:25

Colpo gobbo della Guardia di Finanza di Salerno, che scova un latitante dopo una convocazione in caserma per una normale attività di indagine. L'uomo era ricercato in tutta Italia per gravi truffe ai danni di una nota compagnia assicurativa: è stato accompagnato in carcere, dove sconterà una condanna a più di sei anni di reclusione.

La scoperta

Ha 46 anni il super-ricercato che la Guardia di Finanza ha portato in carcere dopo averlo convocato in caserma per quella che sembrava essere una fase di indagine di routine. L'uomo, definitivamente condannato dal Tribunale di Milano per ripetute truffe ai danni di una nota compagnia assicurativa, era finito in tutt'altra inchiesta delle Fiamme Gialle. Convocato in caserma per essere sentito, aveva mostrato piena disponibilità a collaborare, tant'è che s'era fatto accompagnare dalla moglie. Giudicato in contumacia, l'uomo non era assolutamente al corrente del mandato di cattura nei suoi confronti. Sono stati i Finanzieri di Nocera Inferiore, nel consultare le banche dati, ad accorgersi che i Carabinieri lo cercavano, per notificargli una sentenza definitiva che disponendo il cumulo delle pene detentive, gli aveva revocato il beneficio della sospensione condizionale. Da qui la condanna a scontare effettivamente sei anni e mezzo di reclusione, per aver causato un danno di quasi 250 mila euro alla società di assicurazioni per la quale lavorava.

I fatti

Nella sua qualità di sub-agente, l'ignaro "latitante" aveva infatti concluso circa 500 contratti di copertura rc-auto (che avevano fruttato provvigioni quantificate in oltre 37 mila euro), riportando false informazioni sui contraenti, per determinare premi assicurativi nettamente inferiori agli importi dovuti. Tra i raggiri adoperati, ad esempio, l'attestazione che i clienti non avevano mai avuto incidenti, l'indicazione di una diversa alimentazione dei veicoli assicurati o, ancora, l'intestazione delle polizze a soggetti residenti in province con indici di sinistrosità più bassi. Dopo la pronuncia dei giudici, il condannato, che abitava a Castellamare di Stabia ma risultava ancora residente in un Comune dell'hinterland di Milano e domiciliato in provincia de L'Aquila, si era reso - a sua insaputa - di fatto irreperibile.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Covid, prime riaperture dal 26 aprile. Draghi: "Precedenza a scuole e attività all'aperto"

Dal 26 aprile saranno riattivate le zone gialle in Italia, privilegiando le riaperture delle attività all'aperto. Il governo ha deciso perciò di applicare la norma del decreto legge anti Covid in vigore nelle aree dove le misure di contrasto all'epidemia hanno mostrato di funzionare maggiormente. I ristoranti...

Cronaca

De Luca bacchetta il Governo per le forniture e parla della riapertura dei ristoranti

La Regione Campania ha ricevuto un numero di vaccini pari al 25 per cento della popolazione. Siamo l'ultima in Italia per la fornitura: è una vergogna". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto punto sull'emergenza Covid del venerdì . "Ed...

Cronaca

Asl Salerno, online la piattaforma web E-CUP per prenotare online visite specialistiche ed esami diagnostici e pagare online il ticket tramite carte di credito

L'Asl Salerno ha attivato la piattaforma E-CUP, il Cup on-line che consente di prenotare visite e prestazioni e pagare il ticket in maniera comoda e autonoma. Alla piattaforma si accede dalla home page del sito www.aslsalerno.it Con il CUP ON-LINE sarà possibile: - prenotare visite specialistiche ed...

Cronaca

Lieve calo la curva del contagio in Campania

Sono 1.994 i nuovi positivi al Covid in Campania nelle ultime 24 ore di cui 748 sintomatici, su 19.495 tamponi molecolari esaminati. La curva del contagio cala in modo lieve con un indice di positività (relativo ai soli test molecolari) del 10,22% rispetto al 10,94% precedente. Nel bollettino dell'Unità...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi