Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 ore fa SS. Simone e Giuda

Date rapide

Oggi: 28 ottobre

Ieri: 27 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaCoronavirus, De Luca chiede maggiore rigore per evitare nuovi focolai. Ancora morti nel salernitano

Cronaca

Coronavirus, De Luca chiede maggiore rigore per evitare nuovi focolai. Ancora morti nel salernitano

Scritto da (admin), mercoledì 15 aprile 2020 11:12:29

Ultimo aggiornamento mercoledì 15 aprile 2020 11:12:29

Il monitoraggio quotidiano dei casi di contagio in Campania, fa rilevare la presenza di interi gruppi familiari positivi. "La situazione è preoccupante in alcune realtà della provincia di Napoli – ha scritto sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca –, dove nei giorni scorsi si sono registrati comportamenti poco responsabili da parte di gruppi di cittadini. Si registrano 61 casi a Casoria; 58 a Giugliano; 52 a Pozzuoli; 52 a Marano; 49 ad Afragola; 36 a Frattamaggiore e Frattaminore (10), per un totale di 308 contagi. L'Asl Napoli 2 è impegnata in un lavoro straordinario per ricostruire la catena di rapporti avuti dai contagiati, ed evitare la diffusione dell'epidemia. Ma è necessario avere comportamenti rigorosi, e non i rilassamenti che in quei territori si sono registrati, con centinaia di persone in mezzo alle strade". Per questo De Luca, che ha parlato anche di un focolaio di contagio emerso nella città di Napoli, nell’area del Vomero, ha invitato le Forze dell'ordine, le unità dell'Esercito, le Polizie municipali a sviluppare il più rigoroso controllo del territorio. "Dovrebbe essere chiaro a tutti che i comportamenti scorretti offendono e danneggiano la stragrande maggioranza dei cittadini che rispetta le regole con grande spirito di sacrificio. Così come dovrebbe essere chiaro che più si è responsabili, prima finisce questa emergenza. È evidente – ha concluso De Luca – che il permanere di situazioni di rischio renderebbe inevitabili misure territoriali di quarantena ancora più pesanti". Ieri, intanto, il numero dei deceduti in Campania a causa del Coronavirus è salito a quota 260. Nel salernitano si sono registrate altre due vittime: Attilio Giordano, 82enne di Pagani, è morto all’ospedale di Eboli, dove una settimana fa era stato trasferito dall’Umberto I di Nocera Inferiore, finito sotto i riflettori nelle ultime ore per il numero elevato di pazienti e sanitari contagiati, in particolare nel reparto di Chirurgia. Da più parti è stata chiesta la chiusura dell’ospedale, per effettuare verifiche e sanificazione, ma anche misure per salvaguardare la salute di medici, infermieri e personale socio-sanitario. L’altra vittima registratasi ieri pomeriggio nel salernitano è Salvatore Fistillo, 70enne morto all’ospedale di Scafati, dove era giunto nei giorni scorsi con gravissimi sintomi e problemi respiratori. L’uomo era originario di Sarno. Per quanto riguarda la provincia di Salerno, il numero di nuovi casi positivi cresce lentamente e la notizia positiva è rappresentata dall’aumento dei guariti (45).

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Nuovi casi di Coronavirus a Giffoni Sei Casali, con 11 contagi.

La comunicazione è arrivata dal sindaco Francesco Munno: "L'Asl mi ha comunicato che sono stati registrati 11 nuovi cittadini positivi al Covid-19 a Giffoni Sei Casali. La stessa Asl ha prontamente ricostruito la catena dei contatti e circoscritto i casi. Le persone in questione si trovano già in quarantena...

Cronaca

Da oggi in funzione il reparto Covid di Agropoli

E' attivo ufficialmente da oggi, martedì 27 ottobre, il reparto Covid presso il presidio ospedaliero di Agropoli. Sono operativi, al momento, 6 posti letto di terapia intensiva e 2 di sub-intensiva. Quale responsabile è stata individuata la dottoressa Rosa Lampasona, anestesista rianimatore. Immediatamente...

Cronaca

Le scuole restano chiuse in Campania: conferma didattica a distanza. Nuova valutazione tra 10 giorni

È quanto stabilito al termine di una riunione convocata dal presidente della Regione Vincenzo De Luca con i rappresentanti del mondo della scuola, i sindacati e la Direzione scolastica, con i dirigenti delle Asl, dell'ospedale Santobono e i componenti dell'unità di crisi. "È stato importante - ha dichiarato...

Cronaca

Nuovo boom di contagi in Campania: 2761 nuovi casi e 20 morti

Ennesimo balzo record dei contagi in Campania. Sono 2.761 i nuovi positivi al Covid, di cui solo 112 sintomatici, su 14.781 tamponi. Ben 238 nuovi casi sono stati rilevati nel solo comune di Arzano (Napoli), dichiarato zona rossa, dove la Regione ha svolto uno screening di massa. Gli ultimi dati dell'Unità...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi