Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 17 ore fa S. Vincenzo diacono

Date rapide

Oggi: 22 gennaio

Ieri: 21 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaCovid Campania, De Luca: “Difficile riaprire finché tutti non saranno immunizzati

Cronaca

Covid Campania, De Luca: “Difficile riaprire finché tutti non saranno immunizzati

Scritto da (Anna Sarno), giovedì 8 aprile 2021 16:49:16

Ultimo aggiornamento giovedì 8 aprile 2021 16:49:16

"Fino a che non avremo immunizzato tutti i cittadini sarà difficile far partire le attività economiche. Tutti vorremmo accelerare i tempi delle riaperture ma ieri abbiamo avuto 630 morti, un bilancio di guerra". Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca a margine di una visita a Sant'Angelo dei Lombardi). "Dobbiamo stare attenti - ha detto De Luca - stiamo combattendo, dobbiamo stringere i denti"

"C'è stato un problema con AstraZeneca - ha detto De Luca a proposito dei vaccini - ma dobbiamo usare la ragione. È chiaro che c'è un elemento di preoccupazione per tutti, ma almeno sopra i 60 anni credo che dobbiamo procedere con le vaccinazioni".

 

"I cittadini - ha aggiunto De Luca - sono giustamente preoccupati, la comunicazione data è idiota. Ieri ho sentito che i benefici sono di gran lunga maggiori dei danni. Ma si può dire? È evidente che la gente vi dice andate tutti al diavolo. Manteniamoci freddi e razionali, AstraZeneca è stato somministrato a milioni di persone, in Gran Bretagna, Europa, in altri Paesi del mondo, non abbiamo avuto grandissimi problemi. C'è stata qualche emergenza legata a fenomeni di trombosi ma credo che al 99% si possa andare avanti, con una rassicurazione in più: vacciniamo sopra i 60 anni, però andiamo avanti. Non ci facciamo condizionare la vita da queste notizie che arrivano".

"Per Sputnik - prosegue De Luca - abbiamo firmato un contratto assolutamente corretto nell'ambito dei poteri che ha la Regione, subordinato all'approvazione del vaccino. Ma non si capisce perché dormiamo in piedi ancora oggi, perché Aifa non decide nel giro di due settimane se va bene o no. Quando ha valutato Pfizer lo ha fatto in due settimane, facciamo lo stesso ora con Sputnik. Con 3 milioni di dosi aggiuntive a quelle dell'Europa è chiaro che nel giro di tre mesi usciamo fuori dal calvario. Ricordo anche che noi dobbiamo ancora recuperare 176mila vaccini in meno che hanno mandato in Campania. Oggi la nostra Regione è la più penalizzata d'Italia e ha anche 15.000 dipendenti in meno in sanità rispetto a quanti dovrebbero esserci per la popolazione che abbiamo. Quello che facciamo in Campania con le risorse che abbiamo è un miracolo".

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Salerno piange la scomparsa di Alessandro Nisivoccia

La sua visione del teatro mancherà agli amanti di una delle arti più antiche che lui ha valorizzato a Salerno nel segno della tradizione e anche dell'innovazione. Al di là dell'artista, Alessandro Nisivoccia mancherà alle tante persone che, nella loro vita, hanno avuto modo di conoscere un uomo colto...

Cronaca

Furti ai morti in ospedale, i familiari pretendono chiarezza

Al dolore per la morte del proprio caro si aggiunge l'amarezza per la scomparsa dei suoi oggetti. Oltre alla persona si perdono anche i suoi ricordi ed aumenta lo sconforto dei familiari. Ieri vi abbiamo raccontato la triste storia di Annunziato Scannapieco, morto all'ospedale Ruggi di Salerno il 20...

Cronaca

Covid, muore medico del 118: altri tremila casi nel salernitano

Si occupava dei suoi malati senza risparmiarsi e aveva deciso di restare in prima linea per prendersi cura dei suoi pazienti, ma il Covid se l'è portato via: Giuseppe Comodo, 68 anni, medico del 118, è un'altra vittima del maledetto virus che continua ad insinuarsi nelle nostre vite. La comunità di Pontecagnano...

Cronaca

Aeroporto Salerno - Costa d’Amalfi, aggiudicata progettazione del nuovo Terminal Passeggeri: nel 2024 l’apertura

Arriva un nuovo step per l'Aeroporto Salerno - Costa d'Amalfi, a cui apertura è prevista tra due anni: Gesac ha comunicato, attraverso una nota ufficiale, che è stata aggiudicata la progettazione del nuovo Terminal Passeggeri e di altre opere strategiche per lo scalo salernitano. Si prosegue, dunque,...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana