Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 30 minuti fa S. Antonio abate

Date rapide

Oggi: 17 gennaio

Ieri: 16 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaCovid: la crisi economica mette a rischio migliaia di imprese

Cronaca

Secondo un’analisi dell'Ufficio Studi Confcommercio

Covid: la crisi economica mette a rischio migliaia di imprese

Rischiano la chiusura definitiva oltre 390mila imprese

Scritto da (Andrea Siano), lunedì 28 dicembre 2020 12:16:45

Ultimo aggiornamento lunedì 28 dicembre 2020 12:16:45

A fronte delle 85 mila nuove aperture, ci sono quasi 400mila imprese che rischiano di chiudere. È l'esito impietoso dell'indagine dell'Ufficio Studi Confcommercio, su crollo dei consumi e crisi economica post-Covid.

Tra i settori più colpiti il tempo libero, le agenzie di viaggi, l'abbigliamento, la ristorazione ed i trasporti. «Serve un vaccino anche per l'economia», sostiene Confcommercio, viste le cifre molte chiare sul 2020. L'effetto combinato del Covid e del crollo dei consumi del 10,8% (pari a una perdita di circa 120 miliardi di euro rispetto al 2019) porta a stimare la chiusura definitiva di oltre 390mila imprese del commercio non alimentare e dei servizi di mercato, fenomeno non compensato dalle 85mila nuove aperture. La riduzione del tessuto produttivo ammonterebbe a quasi 305mila imprese e di queste, 240mila, esclusivamente a causa della pandemia.

L'emergenza sanitaria, con tutte le conseguenze che ne sono derivate, restrizioni e chiusure obbligatorie, ha acuito drasticamente il tasso di mortalità delle imprese che, rispetto al 2019, risulta quasi raddoppiato per quelle del commercio (dal 6,6% all'11,1%) e addirittura più che triplicato per i servizi di mercato (dal 5,7% al 17,3%). Di queste 240mila imprese "sparite" dal mercato a causa della pandemia, 225mila si perdono per un eccesso di mortalità e 15mila per un deficit di natalità. Tra i settori più colpiti, abbigliamento e calzature (-17,1%), ambulanti (-11,8%) e distributori di carburante (-10,1%); nei servizi di mercato le maggiori perdite di imprese si registrano, invece, per agenzie di viaggio (-21,7%), bar e ristoranti (-14,4%) e trasporti (-14,2%). C'è poi tutta la filiera del tempo libero che, tra attività artistiche, sportive e di intrattenimento, fa registrare complessivamente un vero e proprio crollo con la sparizione di un'impresa su tre. Alla perdita di imprese va poi aggiunta anche quella relativa ai lavoratori autonomi, ovvero quei soggetti titolari di partita Iva senza alcun tipo di organizzazione societaria. Si stima la chiusura per circa 200mila professionisti delle attività scientifiche e tecniche, amministrazione e servizi, attività artistiche, di intrattenimento e divertimento. Il vaccino economico, secondo Confcommercio, potrebbe consistere in indennizzi adeguati al crollo dei fatturati e nell'utilizzo di tutte le risorse europee per rimettere in modo l'economia.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Calo fornitura dei vaccini da parte di Pfizer colpirà anche la Campania

A spiegarlo per primo all'agenzia ANSA è stato Ugo Trama, dell'Unità di Crisi della Regione Campania: «Pfizer ha comunicato un piano per non ridurre le quantità consegnate all'Europa», dice, confermando di aver «avuto (lui stesso, ndr) un contatto con un responsabile della Pfizer» che lo ha rassicurato...

Cronaca

Scuola: De Luca firma ordinanza, riaprono le terze elementari

Il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha firmato l'ordinanza, annunciata già ieri, che prevede da lunedì 18 la riapertura delle sole terze elementari, oltre alla prosecuzione delle lezioni in presenza per le prime e le seconde già in corso da questa settimana. Nell'ordinanza si ricorda che "restano...

Cronaca

Salerno, clochard muore in strada

E' stato trovato steso a terra, davanti ad un portone. Aveva 40 anni il clochard ucciso dal gelo, a Salerno, in uno dei giorni più freddi dell'anno. E' questa l'ipotesi più probabile. E' il secondo senzatetto stroncato dal freddo. Una drammatica conta cominciata la notte di Natale con l'uomo morto nel...

Cronaca

Scippi e rapine nei Picentini: in manette 2 persone

Era dalla scorsa estate che nei Picentini si registravano episodi criminali: furti, rapine, ricettazione e lesioni. Una lunga scia di elementi che hanno condotto un 34enne, trasferito in carcere, e un 31enne destinatario di domiciliari ma già detenuto a Fuorni, nella rete dei carabinieri di Battipaglia...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi