Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Rufo martire

Date rapide

Oggi: 28 novembre

Ieri: 27 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaCovid19, in Campania la meta’ delle morti del Sud

Cronaca

Covid19, in Campania la meta’ delle morti del Sud

Scritto da (admin), mercoledì 13 maggio 2020 15:38:09

Ultimo aggiornamento mercoledì 13 maggio 2020 15:38:09

Cgil Campania: "Applicare con rigidita’ protocolli di sicurezza"

"L’analisi territoriale dell’Inail sugli infortuni e i decessi da Covid19 – dicono il segretario generale CGIL Campania, Nicola Ricci e il responsabile regionale INCA CGIL, Jamal Qaddorah – ci ha fatto scoprire con la percentuale dei decessi in ambito lavorativo, che la Campania registra la metà dei decessi di tutto il Sud Italia. Il tema della sicurezza, la salvaguardia della salute restano l’obiettivo prioritario, al netto di come sarà regolata la fase 2, con la rigida applicazione da parte di aziende ed imprese, dei protocolli di sicurezza diventati legge lo scorso 26 aprile".

I DATI DELL’INAIL: DALL’INIZIO DELL’EMERGENZA OLTRE 37MILA DENUNCE

Sono 37.352 le denunce di infortunio per Covid19 segnalate all’Inail al 4 maggio 2020, che rappresentano il 30 per cento dei casi totali di infortunio registrati a febbraio, e che si riferiscono ai mesi di marzo (58 per cento) e aprile (41 per cento). Rispetto all’ultimo monitoraggio effettuato al 21 aprile, si registra un aumento di 8971 casi.

IL COMPLESSO DELLE DENUNCE DI INFORTUNIO

Il 71,5 per cento dei contagiati sono donne mentre il 28,5 sono uomini: l’età media per entrambi i sessi è di 47 anni. Tra la fasce d’età più colpite il 43,1 per cento delle denunce riguarda lavoratori e lavoratrici tra i 50 ed i 64 anni d’età. L’analisi territoriale evidenzia una distribuzione delle denunce al Sud del 6 per cento (con la Campania che registra l’1,6 per cento delle denunce). Delle 37.352 denunce, quasi tutte riguardano la gestione assicurativa dell’industria e dei servizi (circa il 99 per cento). Rispetto alle attività produttive (codici ATECO) coinvolte nella pandemia, il settore della sanità e dell’assistenza sociale (ospedali, case di cura e di riposo) registra il 73,2 per cento delle denunce. L’analisi per professione evidenzia la categoria dei tecnici della salute (43,7 per cento) tra le più coinvolte (tre casi su quattro sono donne), seguita dagli operatori socio-sanitari con il 20,8 per cento (di cui l’81,1 per cento sono donne), dai medici con il 12,3 per cento, dagli operatori socio-assistenziali con il 7,1 per cento e dal personale non qualificato nei servizi sanitari e di istruzione con il 4,6 per cento dei casi segnalati. Al 4 maggio 2020 sono 129 le denunce di infortunio con esito mortale da Covid19 pervenute all’Inail. Di questi, il 43 per cento deceduti a marzo e il 57 per cento ad aprile. L’età media dei deceduti è 59 anni (58 per le donne, 59 per gli uomini). Gli stranieri sono il 10,9% e sei su 10 sono uomini. Gli italiani sono l’89,1 per cento, nove su 10 sono uomini. L’analisi territoriale evidenzia una distribuzione dei decessi al Sud del 15,9 per cento, con la Campania che ne registra oltre la metà (7,9 per cento).

rank:

Cronaca

Cronaca

Allerta meteo in Campania: pioggia e vento domani domenica 29 novembre

Allerta meteo su tutta la regione Campania per domani, domenica 29 novembre. La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di colore giallo per l'intero territorio regionale, sul quale si prevedono forti piogge e raffiche di vento per l'intera giornata di domani. Allerta meteo che...

Cronaca

Salerno, Csa Fiadel: “27 lavoratori del Corisa 2 in attesa dello stipendio”

"Lotteremo per dare un Natale dignitoso ai lavoratori in mobilità del Consorzio di Bacino Salerno 2. Agli operai erano stati assicurati due stipendi arretrati lo scorso agosto dal nuovo commissario straordinario. Per ora ne è stato liquidato solo uno nei mesi passati e sembra che il prossimo non arriverà...

Cronaca

Campania promossa per i fondi Ue, De Luca: ora battaglia per evitare lo spostamento delle risorse verso le regioni del Centro e del Nord

Superato il target stabilito dall'Unione Europea, la Regione Campania promossa per i fondi Ue può iniziare la nuova programmazione Con una spesa certificata di 1 miliardo e 476 milioni di euro, il Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale della Campania 2014-2020 raggiunge...

Cronaca

In Campania 2.729 positivi su oltre 22mila tamponi

Sono 2.729 i positivi in Campania nelle ultime 24 ore (di cui 2.461 asintomatici e 268 sintomatici) su 22.007 tamponi con una percentuale positivi-test del 12,40 per cento (ieri era del 13,1%). Secondo i dati dell'Unità di Crisi i deceduti sono 49 (34 deceduti nelle ultime 48 ore e 15 deceduti in precedenza...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi