Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 41 minuti fa S. Flavio martire

Date rapide

Oggi: 7 maggio

Ieri: 6 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaDe Luca: «Il Dpcm non sarà efficace senza una linea unitaria nazionale»

Cronaca

Due linee di azione: una che puntava sulla prevenzione, scelta dalla Campania, e una che puntava a misure parziali che seguivano il contagio

De Luca: «Il Dpcm non sarà efficace senza una linea unitaria nazionale»

Dobbiamo tenere gli occhi aperti perché rischiamo di diventare zona stra-rossa

Scritto da (Francesca Salemme), venerdì 6 novembre 2020 18:38:37

Ultimo aggiornamento venerdì 6 novembre 2020 18:38:37

Ha fatto il punto della situazione sul fronte Covid-19, il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nella consueta diretta del venerdì, partendo dalla scena di Totò e Peppino a Milano nel film "Malafemmena", in particolare nel momento in cui Totò, pur di non ammettere che a Milano non "faceva caldo", arriva a parlare di un "freddo-caldo".

"Allo stesso modo come in quel film, qualcuno fatica ad ammettere che Napoli e la Campania possano fare bene e non incarnino il degrado: da qui, la sorpresa della collocazione in zona Gialla". Il presidente, dunque, ha ribadito come, a suo avviso, l'unica misura efficace da adottare, sarebbe stata una misura unitaria di chiusura: "Il Governo ne ha scelta un'altra, che io credo non sia efficace" dichiara "In questi mesi si sono confrontate in Italia due linee per affrontare il Covid. Una che puntava alla prevenzione, quella scelta dalla Campania, e una che puntava a misure parziali che seguivano il contagio", ricorda De Luca, spiegando che un lockdown nazionale "ci avrebbe aiutato a frenare il contagio, anziché avere un calvario di ordinanze, di decreti uno ogni 48 ore che ha finito per creare sconcerto ai cittadini, per non dare mai la percezione della gravità della situazione, per creare conflitti tra categorie economiche e per creare anche conflitti territoriali". La linea del Governo "non risponde all'obiettivo di fare prevenzione ma interviene dopo che il contagio è già avvenuto. Noi abbiamo fatto coerentemente una scelta per salvarci e andremo avanti con questa linea".

Quindi ha fornito un quadro sul fronte decessi e ricoveri in terapia intensiva, sottolineando come fino a ieri, la Lombardia abbia registrato 18mila decessi, il Piemonte 4520 e la Campania 756. "Circa le degenze, su 100mila abitanti, la Campania ha il 23,9% dei ricoveri, la Lombardia il 39% e il Piemonte il 6% - ha detto il presidente - In Terapia Intensiva su 100mila abitanti noi abbiamo occupato il 2,8%, il Piemonte 4% e la Lombardia 3,8%. Riguardo la mortalità, su 100mila abitanti, la Campania registra 11 decessi, la Lombardia 173 e il Piemonte 100. Il tutto ottenuto "con il numero più basso di operatori nella sanità, 43mila, e nonostante gli appena 21 medici e 68 infermieri forniti, a fronte dei 600 medici e degli 800 infermieri richiesti. Abbiamo fatto l'ennesimo miracolo". Sui posti letto, ancora, De Luca sottolinea che fino a ieri in Campania risultano 175 occupati su 600 disponibili, i quali, tra due mesi, diventeranno 800, mentre per i ricoveri sono pronti 3160 posti e ne sono occupati 1660".

"Oggi non siamo zona rossa, ma - conclude, ribadendo la sua volontà nel tenere chiuse le strutture scolastiche per tutelare bambini, ragazzi e famiglie - Dobbiamo tenere gli occhi aperti perché rischiamo di diventare zona stra-rossa. Rinnovo il mio appello ai sindaci di ridurre del 50% la mobilità, impedendo assembramenti e incrementando i controlli. Lo chiedo anche alle forze dell'ordine. E chiedo a tutti di uscire solo se occorre e di indossare sempre la mascherina: comportiamoci come se ci fosse il lockdown, dando prova di senso di responsabilità e prevenendo l'esplosione del contagio, così da non essere costretti a chiudere durante le festività natalizie".

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

"Orgoglio campano" così si esprime sulla campagna vaccinale Vincenzo De Luca

"Parla di una campagna di vaccinazione straordinaria", di "orgoglio campano", Vincenzo De Luca durante la consueta diretta del venerdì. In prima battuta il presidente rivendica con orgoglio quelli che, ad oggi, sono i dati delle vaccinazioni in Campania: "Abbiamo superato le 2 milioni di somministrazioni,...

Cronaca

Scende al 4% l’indice di positività al Covid 19 in Campania

Scende al 4% l'indice di positività al Covid 19 in Regione Campania. L'unità di crisi ha diramato il bollettino quotidiano sui contagi in cui si legge che nelle ultime ventiquattro ore sono stati 1.382 i nuovi positivi su 18.779 tamponi molecolari. I guariti nel frattempo sono saliti di 2.177 unità mentre...

Cronaca

La Campania resta gialla

L'Italia diventa sempre più gialla e nessuna regione è più rossa: la Val d'Aosta, l'unica ancora a rischio alto, infatti, diventa arancione. Verso un cambio di colore anche per Calabria, Puglia e Basilicata che passano dall'arancione al giallo. Incerta ancora la situazione per la Sardegna. Le decisioni,...

Cronaca

Smart Card, vaccinati e sicuri

Con l'ordinanza, viene demandata all'Unità di Crisi regionale la predisposizione, di concerto con le associazioni di categoria rappresentative degli operatori economici, dei protocolli attuativi/integrativi delle Linee guida approvate il 28 aprile scorso, prevedendo regole certe di prevenzione, proporzionate...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi