Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa B. Eraclio martire

Date rapide

Oggi: 2 marzo

Ieri: 1 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaDe Luca: “Per l’Italia deciderà il governo, per la Campania faremo quello che riteniamo giusto"

Cronaca

Abbiamo il 14,5% dei contagi rispetto al 12,8% di ieri

De Luca: “Per l’Italia deciderà il governo, per la Campania faremo quello che riteniamo giusto"

E ipotizza una chiusura per 30/40gg (fatte salve industria, edilizia, agroalimentare)

Scritto da (Francesca Salemme), venerdì 23 ottobre 2020 19:26:47

Ultimo aggiornamento venerdì 23 ottobre 2020 19:26:47

La Campania verso il lockdown: ad annunciarlo, nel corso della consueta diretta facebook del venerdì, è stato il presidente della Regione Vincenzo De Luca che ha parlato di una "chiusura totale", fatta eccezione per le attività essenziali.

Una decisione che il governatore ha accompagnato con la richiesta al governo di fare altrettanto per tutto il territorio nazionale: "Chiudiamo tutto tranne industria, edilizia, agroalimentare. Bisogna bloccare mobilità tra regioni e anche tra i comuni. Serve quanto fatto a marzo".

"Per l'Italia deciderà il governo, per la Campania faremo quello che riteniamo giusto per noi", ha dichiarato.

"Dobbiamo chiudere per un mese, 40 giorni e poi si vedrà ma senza soluzioni drastiche non possiamo reggere. L'unico obiettivo deve essere salvare la vita delle famiglie, tutto il resto ora non conta nulla". "Oggi, non domani, siamo chiamati a decisioni forti, definitive ed efficaci. Bisogna fare fronte a situazione diventata pesante. Ogni giorno che passa rischia di aggravarsi l'epidemia. Per questo non bisogna perdere più neanche un'ora: persino l'ordinanza che entra in vigore oggi è già superata dai dati. Oggi bisogna decidere, non domani, non tra una settimana".

"Io non voglio trovarmi in Campania i camion militari che portano bare di persone decedute. Solo la correttezza e la nostra responsabilità possono garantirci contro questo esito. Oggi 2280 positivi su 15800 tamponi. Abbiamo il 14,5% dei contagi rispetto al 12,8% di ieri. Il dato degli asintomatici resta alto ma non ci deve confortare: se cresce numero in assoluto crescono anche i malati gravi. Oggi ospedali reggono ma se continuiamo con questi numeri nessun sistema al mondo ce la farebbe. Ricordate la polemica? Avete fatto gli ospedali modulari ma sono rimasti vuoti. Bene, il virus vi ha accontentato. Lavoriamo per spegnere focolai o crescita esponenziale dei contagi. Poi se tra un mese la situazione torna sotto controllo iniziamo a riaprire".

E sulla scuola (De Luca è stato il primo presidente di Regione a chiudere tutti gli istituti scolastici con un braccio di ferro con il ministro della Scuola Azzolina): "E' stupido, da irresponsabili dire che le scuole vanno chiuse per ultimo", ha continuato. "Di fronte ad un aumento di contagi come quello che abbiamo registrato tra docenti e alunni, l'unica risposta che la ragione può dare è quella di evitare che il contagio si diffonda. La priorità non sono gli ideologismi ma bloccare i contagi. Le decisioni non si prendono in astratto ma sulla base dei numeri".

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

In Campania 2.046 casi su 15.260 tamponi

In Campania ancora in rialzo la curva dei contagi. Si registrano infatti 2.046 positivi, 420 dei quali identificati da test antigenici rapidi, su un totale di 15.260 tamponi per un tasso del 13,4%. Ieri era del 12,96, il giorno precedente del 10,5. Si registrano 36 deceduti, 7 dei quali nelle ultime...

Cronaca

De Luca: “Stamperemo 4 milioni di card per i vaccinati”

Ad oggi "abbiamo distribuito centomila card di avvenuta vaccinazione, stamperemo altre 4 milioni di card. Credo possa essere una cosa importante dare una garanzia, dimostrare che abbiamo zone, comuni, operatori turistici che possono garantire sicurezza. E' una carta in più". Lo ha detto, in diretta streaming...

Cronaca

Angri: società in bancarotta, sequestrati 800 mila euro a due fratelli

Avevano svuotato il patrimonio di una società in bancarotta, lasciando in piedi solo i debiti con il Fisco: la Guardia di Finanza di Salerno sequestra beni per 800 mila euro ai due fratelli titolari dell'impresa di Angri. Gli accertamenti delle Fiamme Gialle della Compagnia di Scafati sono iniziati nel...

Cronaca

Fermato in strada con droga in auto, arrestato spacciatore salernitano

Uno spacciatore salernitano di 41 anni è stato sorpreso mentre effettuava consegne di droga a bordo della sua auto . Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Salerno infatti lo hanno trovato in possesso di cocaina crack, all'esito di un controllo. I poliziotti, infatti, hanno appurato che lo...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi