Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Saba abate

Date rapide

Oggi: 5 dicembre

Ieri: 4 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaDe Luca: "Sono stanco di inseguire Dpcm e sottodecreti"

Cronaca

Intervento del governatore al consiglio della Cisl

De Luca: "Sono stanco di inseguire Dpcm e sottodecreti"

"A mezza Italia - ha aggiunto De Luca - è sembrato intollerabile che due settimane fa la Campania fosse in zona gialla e la Lombardia in zona rossa.

Scritto da (Anna Sarno), martedì 1 dicembre 2020 18:03:27

Ultimo aggiornamento martedì 1 dicembre 2020 18:03:27

"La Campania aveva chiesto a ottobre di istituire con una scelta rigorosa una zona rossa per tutta l'Italia, avrebbe evitato divisioni tra territori e una tale confusione di decreti e controdecreti. Se lo chiedete a me che cosa prevede l'ultimo dpcm non ve lo so dire. Mi sono stancato di inseguire decreti e sottodecreti". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso del suo intervento al consiglio della Cisl. "Serve una battaglia - ha detto il governatore campano - per difendere la Campania da una guerra politico-mediatica infame, messa in piedi con un sintomo di razzismo antinapoletano e antimeridionale latente ma che ha anche obiettivi di politica politicante. In più ci sono Regioni che comunicano al ministero un numero di terapie intensive rigonfiato, mentre la Campania comunica numeri precisi, abbiamo anche chiesto al ministero i numeri veri delle terapie intensive disponibili, nessuno ci ha risposto mai. Non dico che noi viviamo in serenità, anche qui c'è il covid, ma non sono disponibile ad accettare strumentalizzazioni politiche, perché la zonizzazione si è ridotta a questo, alla diplomazia politicante".

 

"A mezza Italia - ha aggiunto De Luca - è sembrato intollerabile che due settimane fa la Campania fosse in zona gialla e la Lombardia in zona rossa. La Campania in queste scelte ovviamente non c'entra assolutamente niente. Questa partita è stata gestita in maniera scriteriata e per qualche verso irresponsabile. La Campania da sempre è sulla linea del rigore e della prevenzione del Covid, non dell'inseguimento al Covid, e anzi avevamo proposto noi di fare a ottobre una scelta rigorosa e unitaria per l'Italia di contenimento, anche di zona rossa".

 

Secondo De Luca, una zona rossa nazionale a ottobre "avrebbe avuto un'efficacia dieci volte maggiore e avrebbe evitato di creare divisioni tra territori, tra categorie sociali e una tale confusione di decreti e controdecreti. Se mi chiedete cosa prevede l'ultimo Dpcm non ve lo so dire, mi sono stancato di rincorrere ogni 48 ore un decreto, un controdecreto, un sottodecreto che sta mandando al manicomio le categorie economiche. Mi piacerebbe che partissimo dai dati di fatto, che le campagne di sciacallaggio ovviamente hanno nascosto", ha tuonato De Luca.

 

"La Regione Campania - ha continuato il governatore - sta facendo un contenzioso con il Ministero dell'Economia perché noi stiamo ancora pagando quasi 360-400 milioni di euro l'anno di rate di mutui accesi per pagare i debiti sanitari. Al Ministero paghiamo tassi di interesse dal 2 al 5% ancora oggi, è una cosa vergognosa. Il Ministero dell'Economia fa usura sulla pelle della Campania".

 

"Abbiamo chiesto di poter ricontrattare i tassi d'interesse e da questo punto di vista il ministro Gualtieri è stato estremamente sensibile - ha aggiunto De Luca - ma abbiamo settori degli apparati centrali che fanno resistenza. E' mai possibile pagare tassi dal 2 al 5% in questa situazione?", ha concluso De Luca.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Stadio Arechi, scoperti 8 lavoratori irregolari percettori del reddito di cittadinanza

Continuano gli accertamenti dei militari dell'Arma finalizzati a verificare la corretta corresponsione del reddito di cittadinanza. Nel pomeriggio di domenica 21 novembre 2021, al termine di mirati accertamenti e verifiche, avviati presso lo stadio comunale "Arechi" di questa città, nel corso dell'incontro...

Cronaca

Il Prefetto vieta le manifestazioni in alcune piazze e vie di Salerno

Per contenere la diffusione del virus da Covid-19 è stata adottata dal Prefetto di Salerno, Francesco Russo, la direttiva che inibisce l'utilizzo di alcune strade del comune di Salerno per scongiurare la concomitanza di manifestazioni di piazza con l'evento "Luci d'Artista". Il provvedimento rientra...

Cronaca

Vaccini anti Covid ai bimbi tra i 5 e gli 11 anni in Campania. Si parte il 16 dicembre

Parte il 16 dicembre con una giornata dedicata solo alla campagna di vaccinazione contro il covid per i bambini della Campania dai 5 agli 11 anni. Lo annuncia la Regione Campania che stamattina ha svolto una riunione con il governatore Vincenzo De Luca e i rappresentanti sanitari per organizzare l'avvio...

Cronaca

Covid Campania, 1.216 contagi su 32.948 test

Leggero calo dell'indice di contagio, meno ricoverati in terapia intensiva ma netto aumento dei malati nei reparti ordinari. È quanto emerge dall'ultimo bollettino Covid della Campania. I contagi del giorno sono 1.216 a fronte di 32.948 test: il tasso di positività è del 3,69% contro il 4,09 di ieri....

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi