Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Ermenegildo martire

Date rapide

Oggi: 13 aprile

Ieri: 12 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaDe Luca sulla terza ondata: «Siamo in guerra»

Cronaca

Ormai in quasi ogni condominio c’è un concittadino che muore

De Luca sulla terza ondata: «Siamo in guerra»

Vaccini: noi siamo pronti, osserviamo le priorità, a mancare sono le dosi

Scritto da (Francesca Salemme), venerdì 12 marzo 2021 17:03:28

Ultimo aggiornamento venerdì 12 marzo 2021 17:03:28

L'Italia è in piena nella terza ondata. Ci avviamo ad avere un Paese tutto in zona rossa. Noi già ci siamo e riscontriamo un numero di positivi estremamente elevato con quasi 500 positivi sintomatici. Se nell'ambito di questi 500 solo un 10% richiede ricovero ospedaliero, vuol dire che ogni giorno dovremo liberare 50 posti in più". Così il Governatore della Campania Vincenzo De Luca nel corso della consueta conferenza settimanale per fare il punto emergenziale e sanitario sul Coronavirus.

 

«I nostri comportamenti devono tornare ad essere quelli di febbraio-marzo 2020. Si sta in casa a meno che non sia indispensabile uscire per lavoro o per questioni sanitarie. Quando ci sono 25.000 positivi e 4-500 morti vuol dire che siamo in guerra. Ormai in quasi ogni condominio c'è un concittadino che muore. Dovremo convincerci che non siamo in ordinaria amministrazione e purtroppo non tutti lo hanno capito...»

 

Riguardo ai vaccini, dopo aver ricordato che "a fine dicembre c'è stato il V-Day" ha rievocato il primo carico di vaccini al Brennero ("ne aspettavamo vagonate,in realtà arrivò solo un furgone"). "L'ho fatto anche io, non ho tolto il vaccino a nessuno visto che c'era tanta diffidenza. Siamo partiti perché ci avevano detto che sarebbero arrivati milioni di vaccini. Dopo un mese ci hanno cominciato a dire che i vaccini non arrivavano. Siamo andati avanti, rispettando le priorità: personale socio sanitario, residenze sanitarie assistite, ultra ottantenni e fasce deboli. Solo con le fasce deboli arriviamo ad un milione di persone. Poi il Governo ci ha indicato il mondo della scuola e le Forze dell'Ordine. Ai primi vengono somministrati Pfizer o Moderna, per le altre categorie viene utilizzato il vaccino AstraZeneca. Credo che dalla prossima settimana cominceremo anche con le persone fragili, ma il problema è sempre lo stesso, che le forniture di Pfizer continuano a scarseggiare».

 

Riguardo ad AstraZeneca, De Luca invita alla calma: "Evitiamo psicosi e situazioni di angoscia. Se si tiene conto del fatto che sono milioni in Europa ad aver utilizzato Astrazeneca e che ci sono stati poche decine di casi di reazione avversa - e soprattutto che va ancora accertato che le patologie fossero davvero collegate con il vaccino - allora non c'è davvero nessuna ragione per essere preoccupati. La sospensione del lotto di Astrazeneca che abbiamo fatto in Campania era un atto doveroso".

 

"L'obiettivo della Campania - ha continuato De Luca - è porre fine al calvario nel 2021, vaccinando tutti per tornare alla vita normale". Ad oggi sono "173mila i cittadini campani che hanno avuto le due dosi. Con questi ritmi - ha denunciato il governatore - noi in dieci mesi arriviamo a vaccinare non più di 700mila persone con due dosi. Ma vi posso assicurare che quando arriveranno le forniture in Campania siamo pronti e attrezzati per vaccinare in ogni luogo possibile".

Infine De Luca, dopo aver reiterato la richiesta di un'equa distribuzione dei fondi del Recovery, ha chiesto ancora che venga riequilibrata la fornitura di vaccini che al momento penalizza la Campania.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Nuove nomine in Diocesi. A giugno avvicendamento alla direzione della Caritas

Con una lettera Mons. Bellandi annuncia trasferimenti e nomine e ringrazia i sacerdoti per la disponibilità. "E' l'esito di un un lungo percorso che, in questi mesi, ha impegnato sinodalmente l'Arcivescovo insieme ai Vicari episcopali - scrive Mons. Bellandi - Devo anzitutto ringraziare di cuore i sacerdoti...

Cronaca

In Campania 1.627 nuovi casi su 14.571 tamponi molecolari

Sono 1.627 i casi positivi al Covid nelle ultime 24 ore in Campania su 14.571 tamponi molecolari esaminati. Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione Campania, l'indice di positività si attesta, dunque, all'11,16%. Sette le persone decedute, delle quali cinque nelle ultime 48 ore, due in precedenza...

Cronaca

False fatture e riciclaggio auto di lusso a Sant'Egidio del Monte Albino

Avrebbero simulato la vendita di 22 auto di lusso e di grossa cilindrata a una società inesistente e intestata a un prestanome. I finanzieri del comando provinciale di Salerno hanno eseguito tre misure cautelari (una agli arresti domiciliari e due divieti di dimora in Campania) e un sequestro di 1,2...

Cronaca

Cocaina nascosta nell'accendisigari: un arresto a Pontecagnano

Fermato durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, condotto con l'ausilio di una unità cinofila di Sarno, i carabinieri di Pontecagnano hanno arrestato un 56enne del posto. Nel corso di una perquisizione domiciliare, i militari hanno scoperto l'accendisigari finto all'interno...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi