Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 minuti fa S. Gabriele dell'Addolorata

Date rapide

Oggi: 27 febbraio

Ieri: 26 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: Cronacadestinate a tutt'Europa gli 84 milioni di pasticche “Captagon” sequestrate dalla GdF a Salerno.

Cronaca

destinate a tutt'Europa gli 84 milioni di pasticche “Captagon” sequestrate dalla GdF a Salerno.

Scritto da (admin), giovedì 2 luglio 2020 11:47:36

Ultimo aggiornamento giovedì 2 luglio 2020 11:47:36

Di solito non vengono fatti viaggiare quantitativi così ingenti per evitare perdite nel caso di intercettazione e perché è difficile piazzare sul mercato dello spaccio così tante pasticche.

Quello scoperto ieri dalla GdF nel porto di Salerno è il più grande trasporto di droga al mondo in termini di valore e quantità: 14 tonnellate di metanfetamine, ovvero 84 milioni di pasticche – dal valore stimato attorno al miliardo di euro, ogni pasticca viene venduta a circa 8 dollari – provenienti dalla Siria. Due settimane fa, sempre nel porto di Salerno, il Gico di Napoli aveva già intercettato un container con quasi tre tonnellate di hashish e 190 chili di amfetamine con lo stesso identico simbolo, captagon. Prodotto inizialmente soprattutto in Libano e diffusa in Arabia Saudita negli anni‘90, il captagon è ricomparso nei covi dei terroristi - come ad esempio nell’attacco al Bataclan di Parigi nel 2015 - ed è perciò stato soprannominato la «droga dell’Isis» o la «droga della Jihad». Secondo la Dea americana (Drug Enforcement Administration), l’Isis ne fa largo uso in tutti i territori su cui esercita l’influenza e ne controlla lo spaccio. Sull’assunzione da parte dei jihadisti ci sono dubbi, ma non sullo spaccio che è una delle vie di finanziamento delle organizzazioni jihadiste (basti pensare all’oppio afghano per i Talebani), e le casse dello Stato islamico hanno bisogno di iniezioni per via dei colpi – militari e non solo – subiti dalla Coalizione internazionale a guida americana. L’inchiesta che ha portato al sequestro di ieri è per molti versi ancora coperta da segreto, però se da un lato è chiaro che esiste un patto tra un cartello di clan e l’Isis (le forze dell’ordine GdF sono arrivate a scoprire il carico grazie a intercettazioni su elementi legati alla Camorra), dall’altro non è chiaro a chi fosse destinato un quantitativo di droga tanto ingente: se in Medioriente viene usato dai civili per sopportare condizioni di fatica logorante o dai terroristi per inibire dolore e paura, in Occidente è la droga sintetica che utilizzata soprattutto in discoteca. E dopo mesi di stop per il lockdown e in vista della riapertura delle discoteche in Europa, potrebbe essere stata la corsa contro il tempo ad aver tradito broker e narcos mediorientali.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Covid: balzo in avanti del contagio in tutta la Campania

Salgono vertiginosamente i contagi in Campania con un'incidenza più del doppio rispetto alla media nazionale. E restano i ritardi sui vaccini. Preoccupa l'ulteriore balzo in avanti della curva dei contagi in Campania. Appena qualche ora fa l'incidenza dei positivi sul totale dei tamponi effettuati superava...

Cronaca

Scuole chiuse, prima la salute

Poco dopo le 15, ieri, durante il consueto report settimanale, la decisione: "scuole chiuse da lunedì. Dobbiamo prima vaccinare il personale scolastico e poi vedremo come e quando riaprire". Una notizia che era nell'aria, preannunciata da un post su facebook piuttosto eloquente, con quella frase, "vi...

Cronaca

Vaccini anziani, i tempi si allungano

Diecimila anziani vaccinati, apertura di nuovi centri di somministrazione delle dosi, servizio a domicilio ancora non attivo. L'Asl di Salerno fa il punto della situazione sulla campagna riservata agli ultraottantenni dando alcune informazioni utili. L'azienda sanitaria locale rassicura coloro che si...

Cronaca

Le barricate anti-covid

Barricate anti-covid, è la resistenza contro questa terza ondata che sembra aver preso di mira soprattutto alcune zone del Paese, tra cui la Campania. I sindaci del territorio, a partire dal capoluogo, rispondono alla chiamata alle armi mettendo in campo ogni azione atta a contrastare il contagio e mitigare...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi