Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Giusto martire in Roma

Date rapide

Oggi: 28 febbraio

Ieri: 27 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaDivisi alla meta

Cronaca

Nuovo lockdown in vista, la gente si divide

Divisi alla meta

La domanda (senza risposte) di De Luca: "Avete alternative?"

Scritto da (Ivano Montano), sabato 24 ottobre 2020 08:35:17

Ultimo aggiornamento sabato 24 ottobre 2020 08:35:17

L'auspicio è che si possa giungere "divisi alla meta". Seppur divisi, ma alla meta, cioè al superamento di un'emergenza sanitaria che - se nella prima ondata, tutto sommato, ha risparmiato la Campania - in questo successivo tsunami di contagi fa registrare progressive impennate a dir poco preoccupanti: nella giornata di ieri, registrati 2280 positivi, dei quali 100 sintomatici, su quasi 16mila tamponi, con il dato dei deceduti che si appesantisce: 563 morti. Dunque, divisi: lo siamo e probabilmente lo saremo, dilaniati da polemiche, prese di posizione, azioni di protesta di quelli che vedono un nuovo lockdown come il classico colpo di grazia all'economia nostrana e non si trovano d'accordo con chi, invece, oggi plaude alla decisione del Governatore de Luca che, da lunedì prossimo, metterà in atto la misura più restrittiva, quella che ci riporterà alla nera primavera passata a casa, alle strade deserte tra serrande abbassate, attaccati alla speranza di rivederci in giro a far compere, seppure in mascherina.

Il Governatore, ieri, non ha usato giri di parole: "non voglio veder passare i camion con le bare", ponendo a se' stesso e a noi tutti una domanda: "avete un'alternativa?". Nessuna risposta, basta dare uno sguardo al grafico che testimonia l'avanzata esponenziale e progressiva del virus e valutare la situazione attuale in riferimento ai posti letto ancora disponibili: occupati 98 dei 227 posti di terapia intensiva, mentre per quanto riguarda i posti di degenza siamo ormai al punto di saturazione: 1090 letti occupati su 1114. De Luca, che finora si è mosso sempre in anticipo rispetto al Governo nazionale, ancora una volta decide di muoversi per tempo, anticipando quel che molto probabilmente accadrà in altre regioni, se non addirittura in tutto il Paese, nei prossimi giorni. Intanto, ha avuto un colloquio con il ministro della Salute Roberto Speranza, al quale ha anticipato l'urgenza di istituire un tavolo congiunto Regione-Governo per la definizione di un Piano Socio Economico a sostegno di tutte le categorie produttive - si va dall'industria al commercio, dall'artigianato al turismo e alla cultura -. Sarà chiesto, nell'occasione, anche l'allargamento dei congedi parentali per i genitori di minori e misure di sostegno alle strutture sanitarie private in caso di emergenza posti letto.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Covid: balzo in avanti del contagio in tutta la Campania

Salgono vertiginosamente i contagi in Campania con un'incidenza più del doppio rispetto alla media nazionale. E restano i ritardi sui vaccini. Preoccupa l'ulteriore balzo in avanti della curva dei contagi in Campania. Appena qualche ora fa l'incidenza dei positivi sul totale dei tamponi effettuati superava...

Cronaca

Scuole chiuse, prima la salute

Poco dopo le 15, ieri, durante il consueto report settimanale, la decisione: "scuole chiuse da lunedì. Dobbiamo prima vaccinare il personale scolastico e poi vedremo come e quando riaprire". Una notizia che era nell'aria, preannunciata da un post su facebook piuttosto eloquente, con quella frase, "vi...

Cronaca

Vaccini anziani, i tempi si allungano

Diecimila anziani vaccinati, apertura di nuovi centri di somministrazione delle dosi, servizio a domicilio ancora non attivo. L'Asl di Salerno fa il punto della situazione sulla campagna riservata agli ultraottantenni dando alcune informazioni utili. L'azienda sanitaria locale rassicura coloro che si...

Cronaca

Le barricate anti-covid

Barricate anti-covid, è la resistenza contro questa terza ondata che sembra aver preso di mira soprattutto alcune zone del Paese, tra cui la Campania. I sindaci del territorio, a partire dal capoluogo, rispondono alla chiamata alle armi mettendo in campo ogni azione atta a contrastare il contagio e mitigare...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi