Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Vincenzo diacono

Date rapide

Oggi: 22 gennaio

Ieri: 21 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaEcco perché il Riesame non ha rimesso in libertà Massimo Cariello

Cronaca

Passa, al momento, la linea sostenuta dalla Procura

Ecco perché il Riesame non ha rimesso in libertà Massimo Cariello

Le motivazioni saranno note entro 45 giorni

Scritto da (Andrea Siano), sabato 31 ottobre 2020 12:02:29

Ultimo aggiornamento sabato 31 ottobre 2020 12:02:29

Le motivazioni del Riesame sulla vicenda Cariello arriveranno non prima di un mese e mezzo, ma possiamo provare a spiegare perché al sindaco di Eboli, accusato di corruzione, abuso d'ufficio e falso, non è stata restituita la libertà.

La decisione del Riesame

Le motivazioni che hanno spinto il Riesame a negare la libertà a Massimo Cariello saranno note entro 45 giorni, ma i legali del sindaco di Eboli- oggi sospeso perché ai domiciliari- hanno già pronto il ricorso in Cassazione, che presumibilmente avrà una pronuncia non prima del prossimo anno. Passa, al momento, la linea sostenuta dalla Procura di Salerno e dal pm Francesco Rotondo, che s'è visto confermare dal collegio del Riesame le accuse formulate sui permessi a costruire concessi ad un imprenditore caseario su pressioni del sindaco Cariello e le ipotesi di reato sul concorso truccato al Comune di Cava de' Tirreni.

I concorsi, il permesso a costruire

Nel primo caso, Cariello avrebbe fatto ottenere permessi di ampliamento industriale ed aumento di indici di edificabilità fuori-norma, ottenendo in cambio finanziamenti per iniziative del Comune sotto forma di donazioni. Nel secondo caso, il sindaco di Eboli avrebbe provato a favorire una persona a lui vicina per un posto al Comune di Cava, facendosi consegnare le domande della prova da un funzionario metelliano, che in cambio gli avrebbe chiesto di intercedere politicamente per impedire la nomina di un professionista non gradito alla presidenza del consorzio farmaceutico.

Cade, invece, l'accusa di corruzione per l'altro concorso finito sotto la lente degli investigatori, quello per educatori d'asilo ad Eboli: qui, per Cariello si ipotizza solo l'abuso in atti d'ufficio, legato anche alle progressioni di carriera promesse a due funzionari municipali eburini, in cambio del loro interessamento.

Altro elemento che avrebbe spinto il Riesame a respingere l'istanza degli avvocati Cacciatore e Cardiello sarebbe la permanenza in carica - benché sospeso - dello stesso Cariello. Rimanendo sindaco, resta in piedi la possibilità teorica di un inquinamento delle prove.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Scuola, il Tar Campania decreta il ritorno in classe anche per le superiori

Entro il 1° febbraio dovranno tornare in classe anche gli studenti delle scuole superiori. Lo ha stabilito oggi il Tar della Campania, con un decreto della quinta sezione a firma del presidente Maria Abbruzzese, fissando la trattazione collegiale al 16 febbraio. Il Tar ha accolto il ricorso presentato...

Cronaca

Divina, il turismo che verrà

E' stata solo la prima di una serie di riunioni già fissate in calendario con gli amministratori delle città campane a turismo prevalente. L'obiettivo della Regione Campania e dell'Assessorato al ramo è quello di raccogliere le indicazioni da parte dei sindaci per la programmazione 2021 e la progettualità...

Cronaca

Trattative ferme all’era pre-Covid: sindacati “bacchettano” l’Asl di Salerno

Cgil, Cisl e Uil denunciano trattative sindacali all'Asl ferme da prima della pandemia: le sigle di categoria chiedono di essere convocati dai vertici dell'Azienda. Un'immediata ripresa delle trattative, ferme dall'esplosione della pandemia da Covid, è quanto chiedono all'Asl di Salerno in modo unitario...

Cronaca

Pfizer, vaccini in frenata

La corsa dei furgoni Pfizer è in forte frenata, tanto che le forniture per l'Italia - già in calo da qualche giorno - saranno addirittura dimezzate dalla settimana prossima per alcune regioni, tra cui la Campania. Ieri, dopo aver preso atto della comunicazione fatta dall'azienda farmaceutica, si è scatenata...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi