Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Giacomo apostolo

Date rapide

Oggi: 25 luglio

Ieri: 24 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaF come feste e come focolai

Cronaca

A Furore e a Castellabate la “zona rossa” è stata estesa da oggi al 6 gennaio 2021

F come feste e come focolai

56 nuovi contagi sul territorio provinciale nei giorni in cui si registra un netto calo dei tamponi processati

Scritto da (Francesca Salemme), lunedì 28 dicembre 2020 11:15:46

Ultimo aggiornamento lunedì 28 dicembre 2020 11:15:46

Mentre in tutt'Italia si torna per 3 giorni alla zona arancione, a Furore e a Castellabate la "zona rossa" è stata estesa da oggi al 30 dicembre e poi anche al 4 gennaio 2021.

La decisione è stata assunta dai rispettivi sindaci.

Nella cittadina cilentana, per via della scoperta di più di 50 casi in pochi giorni; a Furore dopo che sono risultati positivi al test antigenico, 8 persone che fanno parte del coro parrocchiale della chiesetta di San Giacomo, all'interno della quale sarebbe stato celebrato un funerale il 17 dicembre. La ricostruzione della rete dei contatti delle 8 persone, da parte di Comune e Asl, ha previsto l'esecuzione, di 25 tamponi molecolari per altrettanti residenti messi in quarantena.

Il paesino, che conta di non più di 700 anime, è al momento il centro con il maggior numero di nuovi casi, ma non è l'unico dove si comincia a registrare una crescita dei positivi: altri tre contagi sono stati rilevati a Maiori. "Ci aspettiamo almeno 10 o 12 positivi dai tamponi effettuati all'Usca del porto. - afferma il primo cittadino Antonio Capone in un video su Facebook - E' bastato allentare la presa per tornare nell'incubo. Da questo momento non ci sarà nessuna tolleranza. Guiderò le forze dell'ordine per scongiurare feste di fine anno".

E ancora, dopo il mancato aggiornamento dei dati dal 21 dicembre a ieri, sono stati rilevati 52 casi positivi a Sant'Egidio del Monte Albino (17 dei quali aggiunti come positivi ma contestualmente dichiarati anche guariti); 2 nuove positività tra gli operatori sanitari dell'ospedale di Nocera Inferiore; 6 tra quelli del Ruggi di Salerno, 5 a Giffoni Valle Piana.

Il report dei test infetti relativi alla provincia di Salerno ufficializzati ieri dall'Unità di Crisi parla di 56 nuovi contagi sul territorio provinciale nei giorni in cui - data la concomitanza con le feste ed il weekend, - si registra un netto calo dei tamponi processati: nel giorno di Natale, solo 6.448 con 539 nuovi positivi, mentre il giorno di Santo Stefano 3.382 con 310 positivi (e rapporto contagi tamponi risalito ad oltre il 9%).

Individuati anche sei positivi alla cosiddetta variante inglese di Sars CoV 2: sei passeggeri provenienti dal Regno Unito e arrivati in Campania. Da domenica 20, infatti, tutti i passeggeri provenienti dal Regno Unito, sono stati sottoposti a tampone nasofaringeo molecolare e i positivi sono stati prontamente individuati e monitorati.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Crescent: una storia lunga quattordici anni

Ispirato a quello settecentesco di Bath, il Crescent di Salerno, l'emiciclo di cemento ideato dall'architetto catalano Ricardo Bofill, prese forma nel 2007, con le prime delibere della giunta comunale dell'epoca. L'opera, articolata in sei settori con abitazioni, uffici, locali commerciali e box auto...

Cronaca

Cresce ancora il numero dei ricoveri in Campania per il Covid: +5

Cresce per il secondo giorno consecutivo il numero dei ricoveri in Campania per il Covid: al +9 di ieri si somma oggi un +5, con le degenze ordinarie che si attestano a 189. Cala invece lievemente l'occupazione delle terapie intensive (-1), a quota 11. Nel bollettino odierno dell'unità di crisi si segnalano...

Cronaca

"Processo Crescent", De Luca assolto anche in appello

Assoluzione anche in appello per Vincenzo De Luca e per tutti gli imputati del processo Crescent. La sentenza è stata pronunciata oggi dalla Corte d'Appello di Salerno. In questo secondo grado di giudizio la Procura aveva chiesto la condanna dell'ex sindaco di Salerno ad 1 anno e 6 mesi (come per il...

Cronaca

Rissa e lesioni: blitz dei carabinieri nel Salernitano, 11 minori nei guai

Un provvedimento esemplare perché il fenomeno delle risse sta diventando sempre più inquietante e pericoloso: lo dice con chiarezza Patrizia Imperato, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni Salerno, illustrando i dettagli dell'operazione che alle prime luci dell'alba, ha visto...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi