Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Maria degli Angeli

Date rapide

Oggi: 2 agosto

Ieri: 1 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaFonderie Pisano: lettera alle istituzioni, ma Buccino dice no

Cronaca

Messaggio degli imprenditori

Fonderie Pisano: lettera alle istituzioni, ma Buccino dice no

Il sindaco Nicola Parisi stoppa ogni ambizione

Scritto da (Andrea Siano), giovedì 19 novembre 2020 08:20:26

Ultimo aggiornamento giovedì 19 novembre 2020 08:21:05

Il messaggio che gli imprenditori Pisano hanno voluto lanciare con la lettera aperta alle istituzioni salernitane suona più o meno così: siamo disponibili a fare un nuovo stabilimento nell'area del Cratere; o ci sostenete oppure rimaniamo a Fratte, visto che non è dimostrato che l'inquinamento in quella zona sia provocato dalle nostre Fonderie. Qualcuno potrebbe obiettare che abbiamo banalizzato la questione, ma a nostro modo di vedere questa sintesi non è lontana dalla realtà.

La missiva

La missiva che porta la firma di Guido Pisano, che tra i destinatari annovera la Regione Campania e i Sindaci di Salerno e Buccino, si rimarca la volontà a delocalizzare, dopo l'assegnazione da parte dell'Asi del lotto in zona Cratere, per una spesa di circa due milioni e mezzo di euro. I Pisano ne hanno un'altra quarantina da mettere sul tavolo, in termini di investimento per la nuova fabbrica e di piano per nuovi posti di lavoro. Ma vogliono che le istituzioni escano allo scoperto, valutino la loro proposta e decidano apertamente se sostenere oppure ostacolare la delocalizzazione ed il nuovo insediamento.

Il testo

«Negli ultimi anni - scrive il presidente Guido Pisano - la nostra azienda ha subito un attacco mediatico attraverso il quale è stata "accusata" di essere l'unica fonte d'inquinamento della Valle dell'Irno. Nei giorni scorsi si è concluso il giudizio sulle accuse formulate contro di noi e la nostra azienda è stata assolta da tutti i capi di imputazione "perché il fatto non sussiste", riscontrando l'assenza di qualsiasi tipologia di reato di inquinamento di aria ed acqua, appurando il pieno rispetto di tutte le norme e sanzionando la non corretta gestione di una parte dei rifiuti "non pericolosi". La nostra azienda è presente nella zona da oltre centosessanta anni- prosegue Pisano - e potremmo continuare a fare attività industriale lì dove si trova. L'attuale collocazione è in un'area industriale che negli anni ha visto espellere tutti i siti produttivi, per poi essere invasa da insediamenti residenziali, qualche volta anche in maniera non conforme alle disposizioni legislative».

Pisano vs. Buccino

Pisano ricorda di aver vinto - davanti al Tar - la causa proposta dal Comune di Buccino. Ma è il sindaco Nicola Parisi a stoppare ogni ambizione, con un post sul Fb con il quale respinge al mittente la lettera e fa capire di voler attendere la pronuncia del Consiglio di Stato. Ma i Pisano insistono: «siamo pronti e disponibili - tutti insieme - ad affrontare questa sfida?». La lettera si conclude con la richiesta di un incontro per illustrare il progetto negli aspetti tecnici ed ambientale, con le ricadute economiche e occupazionali.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Green pass obbligatorio da venerdì, ecco cosa cambia

Da venerdì si cambia. Per entrare nei locali al chiuso sarà necessario avere il green pass ma si ipotizza di estendere l'obbligo anche all'uso di alcuni mezzi di trasporto. Di questi aspetti si parlerà nella prossima cabina di regia e poi nel consiglio dei ministri entro giovedì. In attesa di novità...

Cronaca

Vaccini in tour, si parte domani da Camerota

Parte domani da Marina di Camerota il tour vaccinale in provincia di Salerno. Dal Cilento alla CostieraAmalfitana, sono quattro le tappe previste in questa settimana. Domani a Marina di Camerota, dopodomani a Palinuro, giovedì ad Acciaroli e venerdì a Positano. In queste località sarà attivo un centro...

Cronaca

Contagi in aumento, +28% in una settimana

È di +6,5% il bilancio dei contagi a Salerno e provincia tra giugno e luglio. Nell'ultimo mese ci sono stati 926 positivi, in quello precedente 872. Segno di una ripresa del Covid che circola più facilmente attraverso le sue varianti. I dati sono ancora molto distanti da quelli allarmanti della seconda...

Cronaca

In Campania obbligo di mascherina all’aperto anche ad agosto

Ad agosto resta l'obbligo in Campania dell'uso della mascherina anche all'aperto nei luoghi non isolati. L'ultima ordinanza firmata dal presidente Vincenzo De Luca, la numero 21, proroga a tutto il mese di agosto le misure in scadenza al 31 luglio e contiene disposizioni sugli spettacoli e sui controlli...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi