Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 ore fa S. Cristina vergine

Date rapide

Oggi: 24 luglio

Ieri: 23 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaForte crescita della curva dei contagi in Campania

Cronaca

Gialla o arancione che dovesse essere, la Campania non ha un indice di rischio molto alto

Forte crescita della curva dei contagi in Campania

Ma a Palazzo Santa Lucia si potrebbe comunque decidere per una maggiore prudenza

Scritto da Andrea Siano (Andrea Siano), domenica 3 gennaio 2021 08:34:49

Ultimo aggiornamento domenica 3 gennaio 2021 08:35:38

Gialla o arancione che dovesse essere, la Campania non ha un indice di rischio molto alto, anzi: è tra i migliori del Paese. Ma a Palazzo Santa Lucia si potrebbe comunque decidere per una maggiore prudenza e dunque per maggiori restrizioni almeno fino a metà gennaio. L'ultimo monitoraggio del 27 dicembre, vede la Campania attestarsi su in indice Rt pari a 0,78, ben al di sotto della soglia critica. Ma ad impensierire è la forte crescita della curva dei contagi di queste ore: sebbene siano stati fatti pochissimi tamponi (appena 3.209) il rapporto positivi-test è salito al 12,2% contro l'8,47% precedente. I positivi sono 392 (48 sintomatici); 29 i morti ma ci sono pure 676 guariti. Inoltre, si allenta la pressione sulle terapie intensive (99 i posti occupati su una disponibilità di 656).

Con la fine delle restrizioni natalizie si tornerà al sistema dei colori ed in zona gialla ci si potrà spostare in un'altra Regione con la stessa soglia di rischio o concedersi un pranzo al ristorante (ma con mascherina e distanziamento) e, soprattutto, non si dovranno auto-giustificare le uscite se non durante l'orario di coprifuoco tra le 22 e le 5. La sensazione, però, è che la curva dei contagi spinga a rafforzare le misure di contenimento piuttosto che ad allentarle.

C'è poi il nodo scuola: le Regione hanno molti dubbi sul ritorno graduale in classe degli studenti. La didattica mista potrebbe comunque essere un problema ed anche i consiglieri scientifici del Governo pare siano orientati a sconsigliare la presenza al 50% alle superiori. In Campania c'è un calendario per il rientro a scaglioni fino al 25 gennaio ma si teme una terza ondata. Nelle prossime ore si discuterà il piano di potenziamento dei trasporti in vista della riapertura delle scuole ma un'ordinanza sul ritorno e sulle date ancora non c'è, perché l'esame dei contagi e della situazione delle aziende di trasporto sarà fondamentale.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Cresce ancora il numero dei ricoveri in Campania per il Covid: +5

Cresce per il secondo giorno consecutivo il numero dei ricoveri in Campania per il Covid: al +9 di ieri si somma oggi un +5, con le degenze ordinarie che si attestano a 189. Cala invece lievemente l'occupazione delle terapie intensive (-1), a quota 11. Nel bollettino odierno dell'unità di crisi si segnalano...

Cronaca

"Processo Crescent", De Luca assolto anche in appello

Assoluzione anche in appello per il governatore della Campania Vincenzo De Luca e per tutti gli imputati del processo Crescent. La sentenza della Corte d'Appello di Salerno. In questo secondo grado di giudizio la Procura aveva chiesto la condanna dell'ex sindaco di Salerno ad 1 anno e 6 mesi (come per...

Cronaca

Rissa e lesioni: blitz dei carabinieri nel Salernitano, 11 minori nei guai

Un provvedimento esemplare perché il fenomeno delle risse sta diventando sempre più inquietante e pericoloso: lo dice con chiarezza Patrizia Imperato, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni Salerno, illustrando i dettagli dell'operazione che alle prime luci dell'alba, ha visto...

Cronaca

Assembramento in un locale del centro, intervengono i carabinieri

Continuano i controlli anti assembramenti dell'Arma del Comando Provinciale di Salerno. Dopo i noti eventi in un locale di Pontecagnano, i militari salernitani sono intervenuti nel corso di un evento tenuto da un noto esercizio del centro del capoluogo dove, intorno alla mezzanotte, si erano radunati...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi