Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 26 minuti fa S. Paola vedova

Date rapide

Oggi: 26 gennaio

Ieri: 25 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaGenitori in piazza anche a Salerno per far riaprire le scuole

Cronaca

Nel Salernitano numerose manifestazioni

Genitori in piazza anche a Salerno per far riaprire le scuole

Nella città capoluogo, ci si ritrova in piazza Amendola

Scritto da Andrea Siano (Francesca Salemme), sabato 17 ottobre 2020 11:27:53

Ultimo aggiornamento sabato 17 ottobre 2020 12:40:09

Il malumore per la chiusura delle scuole in Campania arriva in piazza anche nel Salernitano, con numerose manifestazioni. Nella città capoluogo, ci si ritrova in piazza Amendola.

Chi c'era

Zaino in spalla, accompagnati da genitori e insegnanti, gli studenti salernitani portano la scuola in piazza Amendola, con tanto di banchi, libri e cartelloni da riempire con le frasi che fanno da slogan al presidio del Comitato scuole aperte. Si ritrovano tra la Prefettura ed il Comune di Salerno, per chiedere di tornare in classe giù da lunedì. Alle elementari e alle medie si può ed anzi è necessario: l'ordinanza della Regione Campania, secondo i manifestanti, non tiene conto del fatto che questi studenti non incidono sull'affollamento dei mezzi di trasporto pubblico. E poi, la didattica a distanza, per loro, non è sufficiente e nemmeno alla portata di molte famiglie. Discorso diverso per i ragazzi delle superiori e per i loro docenti, in larga parte pendolari per definizione, per i quali la dad è più sostenibile.

L'appello

Qualche ora fa si è deciso di consentire «anche in presenza, l'attività delle scuole dell'infanzia: nidi, asili, con bambini di età compresa nella fascia della fascia 0-6 anni». Inoltre, «sono consentiti in modalità in presenza, i corsi non scolastici con lezioni ed eventi formativi di durata non superiore ad un'ora in aula, nel rispetto dei protocolli di sicurezza di settore». Un chiarimento necessario ed opportuno, ma per gli altri livelli di istruzione la chiusura resta obbligatoria fino al 30 ottobre. L'appello al presidente De Luca, però, è chiaro affinché ci ripensi.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Ritorno a scuola delle superiori: tavolo coordinato dal Prefetto

Il Prefetto di Salerno Francesco Russo ed i sindaci discutono del piano trasporti in vista del ritorno in classe di una parte degli studenti delle scuole superiori. Intanto il Comune capoluogo schiera la protezione civile in funzione anti-assembramento. Per l'intera Provincia di Salerno sono previste...

Cronaca

Realizzazione della rete fognaria a Nocera Inferiore, cantierizzato il primo lotto

E' stata una giornata storica per Nocera Inferiore". Con queste parole il sindaco Manlio Torquato ha commentato l'apertura del cantiere di realizzazione della rete fognaria (I° lotto) di Via Matteotti. La cerimonia di inaugurazione si è svolta nell'Aula consiliare del Comune di Nocera Inferiore, alla...

Cronaca

Porti, 1 scalo marittimo su 7 è oggetto degli interessi della criminalità organizzata

"Dal 2005 al 2017 un porto italiano su sette è stato oggetto degli interessi della criminalità organizzata". La denuncia arriva da una ricerca pubblicata su lavialibera.it il sito della rivista di Libera e Gruppo Abele. Secondo quanto emerge dalla ricerca, - scrive l'autore Marco Antonelli, che ha preso...

Cronaca

Indebiti contributi Inps a sindaco e assessore, sequestro GdF

Ottantamila euro, a tanto ammonta il sequestro eseguito, nei giorni scorsi, dai Finanzieri del Comando Provinciale di Salerno nei confronti del sindaco, Vincenzo Servalli, e dell'assessore ai Lavori Pubblici (già vicesindaco) di Cava de' Tirreni (Salerno), Nunzio Senatore, nell'ambito di un'indagine...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi