Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 minuti fa S. Andrea apostolo

Date rapide

Oggi: 30 novembre

Ieri: 29 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaGoverno, nuova stretta per contenere i contagi

Cronaca

Da domani bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie chiudono alle 18. Stop a palestre, piscine, fiere, cinema, teatri e feste

Governo, nuova stretta per contenere i contagi

Dopo essersi confrontato con i governatori delle Regioni, il presidente Conte ha firmato il nuovo Dpcm

Scritto da (Michele Masturzo), domenica 25 ottobre 2020 13:10:04

Ultimo aggiornamento domenica 25 ottobre 2020 13:10:04

Chiusura ulteriormente anticipata per bar, ristoranti e locali pubblici (alle ore 18). Serrata per cinema, teatri, palestre e piscine, vietate fiere, convegni, feste e banchetti. Raccomandazione a non lasciare il proprio Comune e a non accogliere in casa amici e parenti. Spostamenti dei cittadini consentiti fino all'ora di coprifuoco imposta dai governatori e dopo soltanto per «comprovate esigenze». Di fronte ai nuovi preoccupanti numeri del contagio da Covid 19 è questa la strategia del governo per blindare l'Italia.

L'entrata in vigore del provvedimento è prevista per domani e la durata è fissata fino al 24 novembre.

In base alle nuove disposizioni, a tavola si può stare «massimo in quattro persone». Il consumo di cibo e bevande rimane consentito «senza limiti di orario negli alberghi per i clienti». Sono permesse anche «la consegna a domicilio e, fino alle 24, la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze». Contro la prima stesura, che prevedeva la chiusura dei locali la domenica e i festivi, si sono opposti i governatori, che hanno ottenuto il via libera all'apertura nei fine settimana. Protestano contro i divieti anche le associazioni di categoria: «Così moriamo».

«Le attività commerciali al dettaglio si svolgono a condizione che sia assicurato, oltre alla distanza interpersonale di almeno un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all'interno dei locali più del tempo necessario all'acquisto dei beni». Dunque gli orari di apertura e chiusura rimangono identici a quelli già in vigore.

Non ci sono limitazioni al movimento delle persone, che devono rispettare gli orari stabiliti con le ordinanze dei governatori sul coprifuoco. E utilizzare l'autocertificazione per le uscite «per lavoro, salute o urgenza». Nel testo del governo è però «fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili in tale comune». Anche in questo caso ha pesato il no dei governatori riguardo al divieto degli spostamenti tra Regioni.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Si scava nei segreti della camorra

C'è il massimo riserbo sulle operazioni in corso a Bosco Camerine, località di Albanella. Si scava per cercare un cadavere o forse anche più di uno. Sembra essere questa l'ipotesi più probabile ma dagli inquirenti non trapela nulla e non ci sono comunicazioni ufficiali. Gli interventi sono stati disposti...

Cronaca

Covid nel salernitano, di nuovo sopra i 400 casi

Toccano di nuovo quota 400 i casi positivi a Salerno e provincia. Per l'esattezza 401 registrati nelle ultime ore con la curva epidemiologica in continuo saliscendi. In alcuni giorni si è abbassata la percentuale dei contagi ma ciò non basta. Come non basta dare dei divieti per combattere il coronavirus....

Cronaca

Controlli anti-covid, multate 71 persone senza mascherina

71 persone multate per mancato uso della mascherina e quattro titolari di esercizi commerciali sanzionati per non aver rispettato la normativa anti-covid. È il risultato dei controlli interforze sul territorio di Salerno e provincia. Durante l'intera settimana, in particolare venerdì 27 e sabato 28 novembre,...

Cronaca

Scuole in Campania, nuova ordinanza di chiusura della Regione Campania

Restano chiuse in Campania fino al 7 dicembre le scuole elementari, dalla seconda alla quinta classe, e la prima media. Lo stabilisce l'ultima ordinanza della RegioneCampania, la numero 93. Sulla base della situazione epidemiologica rilevata e dello stato degli screening ad oggi effettuati, non sembrano...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi