Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Margherita Alac.

Date rapide

Oggi: 16 ottobre

Ieri: 15 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaGreen pass lavoro, è conto alla rovescia

Cronaca

Da venerdì chi non è in possesso del green pass rischia la sospensione senza stipendio

Green pass lavoro, è conto alla rovescia

Ai datori di lavoro spettano i controlli

Scritto da (Francesca De Simone), martedì 12 ottobre 2021 10:54:09

Ultimo aggiornamento martedì 12 ottobre 2021 10:54:09

Tutti i lavoratori, pubblici, privati, autonomi e somministrati, a partire da venerdì, dovranno essere dotati di green pass. Persino eventuali volontari che entrassero in azienda devono esserne provvisti insieme con collaboratori e fornitori. L'obbligo resterà fino al 31 dicembre, termine dello stato di emergenza. Le norme che entrano in vigore il 15 ottobre potrebbero cambiare in alcune parti, perché il decreto potrebbe subire modifiche in Parlamento durante la fase di conversione in legge.

In ogni caso, da venerdì chi non è dotato di green pass non potrà lavorare. L'assenza sarà considerata ingiustificata e, quindi, sarà sospeso il pagamento dello stipendio. Non è prevista però una sanzione disciplinare. L

'obbligo di green pass non si applica a chi potrà esibire un certificato medico in cui si spiega che il lavoratore non può essere vaccinato. Le certificazioni possono essere rilasciate dai medici dei servizi vaccinali e dai medici di base. Il dipendente che entra in azienda senza pass rischia una sanzione amministrativa che va da 600 a 1.500 euro. Nei casi più gravi molti esperti di diritto del lavoro non escludono che si possa arrivare anche al licenziamento.

Il controllo del green pass spetta al datore di lavoro: chi omette i controlli rischia una sanzione amministrativa dai 400 ai 1.000 euro. L'imprenditore deve incaricare un responsabile dei controlli. La verifica del green pass può essere effettuata mediante la scansione del QR code, utilizzando esclusivamente la App "VerificaC19". Le attività di verifica non possono comportare, in alcun caso, la raccolta dei dati dell'intestatario. Pertanto il datore di lavoro non può conoscere i presupposti — vaccino, guarigione dal Covid-19 o tampone — che stanno dietro il rilascio della certificazione, né alla relativa scadenza e non è consentito richiedere copia delle certificazioni da controllare.

Il decreto permette il controllo a campione ma giuslavoristi e la stessa Confindustria lo sconsigliano. Se si verificassero, infatti, focolai dovuti all'ingresso di dipendenti non controllati, l'imprenditore potrebbe trovarsi a dover giustificare la sua scelta.

Il lavoratore a casa senza stipendio può essere sostituito solo nelle aziende sotto i 15 dipendenti per un periodo di 10 giorni, prolungabile di altri 10. Quindi 20 giorni da utilizzare dal 15 ottobre al 31 dicembre. Resta il nodo legato al tipo di contratto da utilizzare per la sostituzione. Quello a termine infatti prevede per l'azienda un aggravio sui contributi da versare, questo per incentivare i contratti a tempo indeterminato. In questo caso, però, la sostituzione con il contratto a termine è una scelta obbligata. Infine, andrebbero rivisti i protocolli di sicurezza ancora fermi allo scorso mese di aprile.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Piazza della Libertà, nuovo atto vandalico

Non c'è pace per Piazza della Libertà. La nuova meta dello struscio dei salernitani e dei turisti, che si godono l'ottobrata, lasciandosi incantare dal panorama della passeggiata fronte mare con Stazione Marittima e Costiera Amalfitana da un lato e costa cilentana dall'altro a far da cornice a selfie...

Cronaca

Vento, ancora in corso le operazioni di messa in sicurezza in città

Il forte vento degli scorsi giorni è passato ed è il momento di fare la conta dei danni. In città a causa delle violente folate registratesi nelle scorse 48 ore si sono verificati notevoli disagi. Pannelli per l'affissione dei manifesti elettorali divelti, pali abbattuti, rami ed interi tronchi d'albero...

Cronaca

Aumento di vaccinazioni per avere il green pass

Più di 28mila somministrazioni nella sola giornata di giovedì in Campania. Alla vigilia dell'obbligo del green pass sui luoghi di lavoro, c'è stata una corsa al vaccino nella nostra regione ma l'incremento si registra già da inizio ottobre. Anche tra i più restii c'è chi si è convinto a sottoporsi al...

Cronaca

Ricci su green pass: “non si scherza sulla pelle dei lavoratori”

La posizione della Cgil sull'obbligo del green pass è chiara. "Non si può scaricare questa problematica solo sul sindacato e sui lavoratori" dice Nicola Ricci, segretario generale della Cgil Campania. Le parti sociali durante il periodo più duro della pandemia hanno sottoscritto i protocolli per favorire...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi