Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Flavio martire

Date rapide

Oggi: 7 maggio

Ieri: 6 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaIl chirurgo Napolitano parla agli inquirenti e respinge tutte le accuse

Cronaca

Il suo assistente sarà sentito ad inizio settimana prossima

Il chirurgo Napolitano parla agli inquirenti e respinge tutte le accuse

E' finito ai domiciliari per omicidio plurimo colposo.

Scritto da (Andrea Siano), sabato 12 dicembre 2020 12:36:47

Ultimo aggiornamento sabato 12 dicembre 2020 12:36:47

Il chirurgo Carmine Napolitano parla agli inquirenti e respinge tutte le accuse: è finito ai domiciliari per omicidio plurimo colposo.

Carmine Napolitano parla per ore davanti ai magistrati che lo accusano di omicidio plurimo colposo in relazione a numerosi casi di pazienti da lui operati e poi deceduti. Assistito dal suo legale Giovanni Formicola, il chirurgo primario della Casa di Cura Tortorella non ha risparmiato particolari, contestualizzando le sue condotte e quelle dell'assistente Marco Clemente (anche lui sotto accusa), respingendo tutti gli addebiti nel merito e senza tenersi su dichiarazioni generiche ma provando a spiegar eil perché di diagnosi e scelte terapeutiche pre e post operatorie.

Napolitano è ai domiciliari sulla base di un'ordinanza di custodia cautelare dai toni durissimi, nella quale il gip del Tribunale non solo condivide l'impostazione data alle indagini dai Carabinieri e dalla Procura della Repubblica, ma parla di spregiudicatezza e di motivi di interesse dietro le decisioni assunte da Napolitano e da Clemente. Ma il noto chirurgo sarebbe arrivato molto carico all'interrogatorio di garanzia, tanto che il suo avvocato ha già proposto appello al Riesame per una revoca o una revisione della misura cautelare già prima di Natale.

Il collega Marco Clemente, sospeso dalla professione medica, sarà sentito lunedì, visto che il prolungarsi dell'interrogatorio fiume di Napolitano non ha permesso agli inquirenti di ascoltarlo nelle scorse ore. Per Clemente i pm avevano chiesto gli arresti domiciliari, ma il gip ha ritenuto sufficiente la sospensione per il ruolo marginale rivestito rispetto al suo primario. Sullo sfondo, rimangono i casi di morti sospette alla base dell'inchiesta ma anche altri numerosi episodi su pazienti sopravvissuti agli interventi chirurgici ma a fronte di lesioni gravi non procedibili perché mancano le querele di parte.

E poi c'è il decesso eccellente del prof. Antonello Crisci, morto dopo un anno di agonia per le conseguenze di un'operazione alla colecisti trasformatasi in un calvario. Su questo la Procura starebbe ancora facendo importanti approfondimenti.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

"Orgoglio campano" così si esprime sulla campagna vaccinale Vincenzo De Luca

"Parla di una campagna di vaccinazione straordinaria", di "orgoglio campano", Vincenzo De Luca durante la consueta diretta del venerdì. In prima battuta il presidente rivendica con orgoglio quelli che, ad oggi, sono i dati delle vaccinazioni in Campania: "Abbiamo superato le 2 milioni di somministrazioni,...

Cronaca

Scende al 4% l’indice di positività al Covid 19 in Campania

Scende al 4% l'indice di positività al Covid 19 in Regione Campania. L'unità di crisi ha diramato il bollettino quotidiano sui contagi in cui si legge che nelle ultime ventiquattro ore sono stati 1.382 i nuovi positivi su 18.779 tamponi molecolari. I guariti nel frattempo sono saliti di 2.177 unità mentre...

Cronaca

La Campania resta gialla

L'Italia diventa sempre più gialla e nessuna regione è più rossa: la Val d'Aosta, l'unica ancora a rischio alto, infatti, diventa arancione. Verso un cambio di colore anche per Calabria, Puglia e Basilicata che passano dall'arancione al giallo. Incerta ancora la situazione per la Sardegna. Le decisioni,...

Cronaca

Smart Card, vaccinati e sicuri

Con l'ordinanza, viene demandata all'Unità di Crisi regionale la predisposizione, di concerto con le associazioni di categoria rappresentative degli operatori economici, dei protocolli attuativi/integrativi delle Linee guida approvate il 28 aprile scorso, prevedendo regole certe di prevenzione, proporzionate...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi