Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 13 minuti fa S. Priscilla martire

Date rapide

Oggi: 16 gennaio

Ieri: 15 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaIl Governo e le pezze "a colori"

Cronaca

In Campania, si va avanti con la linea della massima prudenza

Il Governo e le pezze "a colori"

De Luca contro le misure "mezze mezze": "Meglio un'Italia tutta arancione"

Scritto da (Ivano Montano), sabato 9 gennaio 2021 11:35:18

Ultimo aggiornamento sabato 9 gennaio 2021 11:35:18

A questo virus non puoi concedergli vantaggi, non puoi lasciargli spazi vitali dove potersi inserire ed è probabilmente uno dei pochi concetti su cui davvero tutti sono d'accordo, anche virologi, infettivologi e commentatori più o meno ferrati sull'argomento che generalmente esprimono posizioni discordanti. Eppure, la linea portata avanti dal Governo Nazionale, quella definita da De Luca "delle mezze misure", non fa altro che offrire il fianco molle al nemico invisibile. A testimoniarlo, i numeri, con quella curva che non si piega e non si spezza, ma non solo: anche la crescente incertezza degli italiani, ormai inebetiti dai continui cambi di colore, un gioco che è quasi psichedelico, ipnotico, ma soprattutto improduttivo. La politica del "mezzo-mezzo" per De Luca non fa altro che prolungare nei mesi l'epidemia e mandare gli italiani al manicomio. Non è questione di colori, né di misure restrittive che poi nessuno è in grado di controllare e far rispettare, è preferibile assumere decisioni chiare e semplici, piuttosto che procedere a tentoni.

Meglio un'Italia tutta arancione che un Paese vestito da Arlecchino, con le classiche pezze a colori. In questi 2-3 mesi difficili, come ribadito dal Governatore della Campania, la nostra regione ha retto bene, il periodo più difficile, quello tra fine settembre e inizio ottobre, sembra ormai essere alle spalle e se abbiamo tenuto botta è stato anche grazie a scelte coraggiose e ferme, senza tentennamenti. Qui si continuerà su questa linea, alle viste una verifica complessiva del quadro epidemiologico a fine mese. Si tratta - dice De Luca - di un atto di responsabilità nei confronti dei nostri concittadini; abbiamo il dovere di verificare cosa è successo dopo le feste di Natale e Capodanno. Dunque, bisogna aspettare almeno due settimane ancora, per capire come evolve l'epidemia e solo a fine gennaio potremo assumere delle decisioni definitive per quanto riguarda la scuola, la mobilità, le attività commerciali e tutto il resto. Inutile, sottolinea per l'ennesima volta il Governatore, riaprire e richiudere le attività per i prossimi mesi: meglio concentrarsi su un obiettivo, quello di riaprire tutto, in sicurezza e per sempre.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Ristoranti aperti di sera e cene virtuali senza clienti

Luci accese in una sera di zona gialla. Sono luci di speranza per le attività di ristorazione, colpite duramente dalle misure di contenimento della pandemia. Tra queste c'è la chiusura dei locali alle 18 che, per una sera, non è stata considerata per dare spazio ad un flash mob nel rispetto comunque...

Cronaca

Contagi, si dimezza il tasso di incidenza

In Italia, ieri, 16.146 i positivi su una base importante di 273.506 tamponi (tra molecolari e antigenici). Con l'inserimento dei test antigenici nel calcolo complessivo dei test, crolla l'incidenza dei positivi, con la percentuale che si è letteralmente dimezzata rispetto al giorno precedente: si passa...

Cronaca

Da lunedì 18 rientrano in classe le terze elementari

L'Unità di Crisi si è riunita nel pomeriggio per esaminare la situazione epidemiologica in relazione al ritorno in presenza nella scuola. Una relazione tecnica confluirà nell'ordinanza che sarà firmata nella giornata di domani. si è comunque deciso che a partire da lunedì prossimo, 18 gennaio 2021, sarà...

Cronaca

Covid-19, in Campania più di mille nuovi positivi

Cambia di nuovo il bollettino dell'unità di crisi regionale: oggi riporta anche oltre 1300 test antigenici. Sono oltre mille i nuovi positivi al Covid-19 in Campania. Questo il bollettino di oggi: Positivi del giorno: 1.150 (di cui 73 casi identificati da test antigenico rapido) di cui Asintomatici:...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi