Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. M. Maddalena de' Pazzi

Date rapide

Oggi: 25 maggio

Ieri: 24 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaIl virtuale è reale, processo simulato per i pericoli del web

Cronaca

Nell’aula bunker del Tribunale di Salerno la simulazione di un processo per cyberstalking per i ragazzi dei licei

Il virtuale è reale, processo simulato per i pericoli del web

Anm, Giffoni Experience e Polizia postale insieme per la terza edizione di "Una rete di sicurezza"

Scritto da (Francesca Salemme), giovedì 10 marzo 2022 13:21:17

Ultimo aggiornamento giovedì 10 marzo 2022 13:21:17

"Il mondo reale ed il mondo virtuale sono la stessa cosa". Lo dice chiaramente il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Salerno Pietro Indinnimeo rivolgendosi alla platea dei ragazzi dei licei Da Procida, Da Vinci-Genovesi e Tasso che questa mattina hanno partecipato alla III edizione di "Una rete di sicurezza" e alla simulazione di un processo penale, organizzato dall'ANM del Distretto di Salerno, in collaborazione con la Polizia Postale e al Giffoni Experience.

Nell'aula bunker del tribunale di Salerno presso la casa circondariale di Fuorni, un centinaio di adolescenti hanno seguito in un silenzio irreale il dibattimento di un caso di cyberstalking e revenge porn che aveva come protagonista una loro coetanea fittizia, Federica, che sui social dove si era iscritta spacciandosi per ventenne aveva incontrato un altro finto ventenne, in realtà un uomo di quarant'anni col quale aveva iniziato una relazione.

I ragazzi, dopo i saluti istituzionali del presidente della sezione salernitana dell'Anm Mariella Zambrano, del managing director di Giffoni Jacopo Gubitosi, e del Dirigente del Compartimento Polizia Postale di Napoli, Maria Rosaria Romano, hanno assistito in religioso silenzio al dibattimento, presieduto dal Giudice Rosaria De Lucia, in cui si sono affrontate il pubblico ministero Maria Benincasa e l'avvocato difensore Arianna Santacroce, hanno ascoltato la testimonianza della responsabile della Sezione Polizia Postale di Salerno, Roberta Manzo e del finto imputato ed hanno capito, attraverso una storia esemplare quanto il digitale avvolga completamente le loro vite.

Coinvolgere, educare e formare i ragazzi a sfruttare le potenzialità del web e delle community online deve andare di pari passo con la lotta al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all'adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri.

rank:

Cronaca

Cronaca

Violenza sessuale su instagram, arrestato un 16enne catanese

Violenza sessuale ai danni di un tredicenne. Con questa accusa gli agenti della Sezione di Salerno del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Campania hanno dato esecuzione, nei giorni scorsi, ad un'ordinanza cautelare, con la quale è stata disposta la misura del collocamento in comunità,...

Cronaca

Ospedale Roccadaspide, reparti verso la chiusura: la denuncia della Uil Fpl Salerno

I reparti di medicina e lungodegenza dell'Ospedale di Roccadaspide rischiano, a breve, la chiusura: è la denuncia fatta dalla Uil Fpl di Salerno. Il provvedimento arriverebbe a seguito dei trasferimenti in uscita di alcuni dirigenti medici presso altre strutture dell'Asl Salerno con la mancata compensazione...

Cronaca

Capi contraffatti al mercato di Cava, blitz della Finanza

Capi d'abbigliamento falsi venduti in violazione della disciplina a tutela dei marchi e del Made in Italy. Succedeva al mercato rionale di Cava Dè Tirreni. A scoprirlo sono stati i finanzieri a seguito di accurati controlli. I capi d'abbigliamento per adulti e bambini riportavano loghi di note griffe,...

Cronaca

PalaSele, ripartono i grandi live

L'attesa è durata due anni, l'ultimo spettacolo segna la data del 19 gennaio e ad incantare il pubblico c'era Renato Zero. Poi il lockdown, ha spento la musica. Dopo 860 giorni, al Palasele di Eboli si alza il volume e si riaccendono le luci. Da sabato 28 maggio tornano i grandi live. 11 gli spettacoli...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana