Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Eligio vescovo

Date rapide

Oggi: 1 dicembre

Ieri: 30 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaInail: nel 2021 aumentano gli infortuni sul lavoro, ma calano le morti bianche

Cronaca

Inail: nel 2021 aumentano gli infortuni sul lavoro, ma calano le morti bianche

Scritto da (Anna Sarno), mercoledì 1 settembre 2021 17:48:18

Ultimo aggiornamento mercoledì 1 settembre 2021 17:48:18

Tra gennaio e luglio di quest'anno le denunce d'infortunio sul lavoro presentate all'Inail hanno subito un incremento dell'8,3% rispetto allo stesso periodo del 2020. Più infortuni ma meno morti secondo l'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre: il 5,4% in meno rispetto all'anno precedente. Sempre secondo i dati dell'Osservatorio, la Campania è la regione in cui si registra il maggior numero di vittime in occasione di lavoro. Da gennaio a luglio 2021, infatti, i decessi registrati in Campania sono 63. Seguono: Lombardia (61), Piemonte (52), Lazio (50), Puglia (49). Nella provincia di Salerno, negli ultimi 7 mesi, sono morte 13 persone mentre erano al lavoro. I dati Inail elaborati dall'osservatorio Sicurezza sul lavoro non tengono conto però solo degli infortuni mortali avvenuti in occasioni di lavoro, non quelli avvenuti in itinere, cioè quelli che avvengono nel tragitto casa- lavoro e viceversa. La provincia di Salerno è al 24° posto in Italia per numero di casi di morte sul lavoro sul totale degli occupati, Napoli al 32°. Il bilancio del fenomeno infortunistico è purtroppo ancora preoccupante e al di là dei freddi dati statistici, il bollettino è drammatico. La prevenzione non è un costo ma un investimento: questo è il messaggio che deve essere rafforzato.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Omicron: De Luca, 5 casi da tracciamento 'paziente zero'

Sono finora 5 i contagi accertati da variante Omicron collegati al tecnico casertano dell'Eni rientrato dal Mozambico. "Dal tracciamento che abbiamo fatto del paziente zero - ha detto De Luca - abbiamo trovato tre alunni nelle scuole frequentate dai due figli del tecnico, la badante e una unità appartenente...

Cronaca

Acerno, sversamenti illeciti: denunciato titolare di una edile

I Carabinieri Forestale di Acerno hanno denunciato alla Autorità Giudiziaria il titolare di una ditta edile per gestione illecita di rifiuti e per i reati di danneggiamento e deterioramento di habitat in sito protetto. I militari, allertati dalle segnalazioni di alcuni cittadini, hanno scoperto numerosi...

Cronaca

Covid Campania, 886 nuovi casi e incidenza al 2,5%

Sono 886 i nuovi positivi al Covid in Campania su 35.331 test esaminati. Il tasso di incidenza scende al 2,5% dopo l'impennata di ieri (5,06) dovuta anche al minor numero di tamponi processati di domenica. Le nuove vittime sono cinque, di cui quattro decedute nelle ultime 48 ore. I posti letto occupati...

Cronaca

Scuola, nuova circolare: in Dad con un solo contagio

I contagi crescono e le classi tornano in Dad anche con un solo contagiato: è quanto stabilisce la circolare ministeriale firmata ieri sera. Il documento, in considerazione dell'aumento dell'incidenza del virus, dà la possibilità di «sospendere - provvisoriamente - il programma di "sorveglianza con testing"...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi