Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 20 ore fa Conv. di S. Paolo apost.

Date rapide

Oggi: 25 gennaio

Ieri: 24 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaInfanticidio di Roccapiemonte: forse vicini ad una svolta

Cronaca

Gli investigatori al lavoro su numerose testimonianze

Infanticidio di Roccapiemonte: forse vicini ad una svolta

Il padre naturale della piccola non sarebbe il marito della madre

Scritto da (Andrea Siano), mercoledì 9 settembre 2020 11:06:16

Ultimo aggiornamento mercoledì 9 settembre 2020 11:06:16

Gli inquirenti aspettano il test del Dna e l'esito dell'ultimo sopralluogo effettuato dal Ris di Roma prima di farsi un'idea compiuta e verosimile sulla morte della neonata trovata cadavere il 2 settembre scorso, da un passante, in un cortile condominiale di Via Roma a Roccapiemonte.

Forse un altro padre

L'ipotesi che si fa strada in queste ore, sulla scorta anche di alcune testimonianze ritenute credibili, è che il padre naturale della bimba possa non essere il marito della donna che l'ha partorita, ma un altro uomo con cui ha avuto una relazione in un periodo di crisi coniugale.

La crisi coniugale

Se così fosse, sarebbe autentica la versione dei fatti fornita al magistrato durante l'interrogatorio di garanzia dal pubblicitario- e presunto padre della piccola- fermato con la moglie a poche ore dal ritrovamento del corpicino e poi scarcerato per insufficienza di elementi a suo carico. L'uomo ha sempre sostenuto, infatti, di non essere a conoscenza della gravidanza della moglie, di vivere di fatto come separato in casa dopo una crisi di coppia e di essersi allontanato dall'abitazione in un lasso temporale compatibile con il concepimento della piccola. Insomma, il padre della bambina non sarebbe lui e gli investigatori avrebbero già ascoltato l'uomo che avrebbe avuto una relazione con la moglie.

Idea perizia psichiatrica

Intanto, si fa strada l'ipotesi di una perizia psichiatrica per la donna che avrebbe gettato la figlia dalla finestra di casa poche ore dopo averla partorita. Circostanza, questa, da suffragare con prove certe ma di sicuro i problemi psichiatrici della donna vanno approfonditi, anche per determinare la compatibilità con la detenzione carceraria e la posizione nell'eventuale processo.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Nuova allerta meteo dalle 6 alle 18 di domani per vento forte e mareggiate

Protezione Civile Campania: allerta meteo Gialla in vigore fino alle 23.59: Temporali, vento forte o molto forte e possibili mareggiate. Nuova allerta meteo dalle 6 alle 18 di domani lunedì 25 gennaio per vento forte e mareggiate. E' in atto sull'intero territorio regionale una allerta meteo con criticità...

Cronaca

Controlli anti-Covid: dati migliori, gente più attenta

La scorsa settimana ha visto, ancora una volta, le Forze dell'Ordine impegnate in controlli utili a contrastare la diffusione del Coronavirus. La collaborazione tra la Polizia di Stato, l'Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza ha consentito, anche grazie al contributo operativo degli equipaggi...

Cronaca

Rischio focolai nelle scuole: domani parte test volontario di massa

Ad impensierire l'unità di crisi regionale per l'emergenza Covid è stata l'impennata di contagi in una scuola elementare di Fuorigrotta, a Napoli. Troppi per essere fisiologici, ci si trova di fronte ad un cluster. Ed ecco la decisione di far partire uno screening scolastico a tappeto, in tutta la Campania,...

Cronaca

Squecco parla ai giudici: chiesti gli arresti domiciliari

I legali del noto imprenditore capaccese, Roberto Squecco, finito in carcere nell'ambito dell'inchiesta "Croci del Silaro", hanno chiesto gli arresti domiciliari, dopo l'interrogatorio di garanzia. Roberto Squecco ha parlato, certo, ma a quanto pare non per vuotare il sacco. L'imprenditore di Capaccio,...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi