Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 ore fa SS. Simone e Giuda

Date rapide

Oggi: 28 ottobre

Ieri: 27 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaIss: violare le norme rischioso, sì alle mascherine fatte in casa

Cronaca

Iss: violare le norme rischioso, sì alle mascherine fatte in casa

Scritto da (admin), venerdì 8 maggio 2020 16:44:38

Ultimo aggiornamento venerdì 8 maggio 2020 16:44:38

"L'incidenza di letalità si conferma soprattutto nelle fasce d'età più elevate. Su 2400 deceduti, la maggioranza ha come prima causa infezione di Covid, invece il 12% ha cause che si sono sovrapposte", ha detto Silvio Brusaferro sottolineando che "Dall'analisi settimanale della cabina di regia tra ministero e Regioni si potranno fare ragionamenti per decidere misure successive". Brusaferro ha assicurato che si sta andando verso un numero di casi molto basso un po' in tutte le regioni, inclusa la Lombardia aggiungendo che la fase 2 è molto delicata: è importante che il Paese riparta, ma il virus non ha cambiato né identità né caratteristiche, perciò violare le regole di comportamento per la prevenzione del contagio potrebbe facilitare la circolazione". Rispettare la distanza fisica, evitare le aggregazioni, lavarsi frequentemente le mani, usare le mascherine in luoghi chiusi e all'aperto se si parla con qualcuno: restano queste le misure da rispettare. Il presidente dell'Istituto ha poi chiarito sulle mascherine. "Per l'uso destinato alla popolazione, si possono utilizzare anche mascherine confezionate in proprio, come indicano video diffusi dai Centers for desease control. I modelli piu sofisticati Ffp2 e Ffp3 sono per uso diverso".

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Nuovi casi di Coronavirus a Giffoni Sei Casali, con 11 contagi.

La comunicazione è arrivata dal sindaco Francesco Munno: "L'Asl mi ha comunicato che sono stati registrati 11 nuovi cittadini positivi al Covid-19 a Giffoni Sei Casali. La stessa Asl ha prontamente ricostruito la catena dei contatti e circoscritto i casi. Le persone in questione si trovano già in quarantena...

Cronaca

Da oggi in funzione il reparto Covid di Agropoli

E' attivo ufficialmente da oggi, martedì 27 ottobre, il reparto Covid presso il presidio ospedaliero di Agropoli. Sono operativi, al momento, 6 posti letto di terapia intensiva e 2 di sub-intensiva. Quale responsabile è stata individuata la dottoressa Rosa Lampasona, anestesista rianimatore. Immediatamente...

Cronaca

Le scuole restano chiuse in Campania: conferma didattica a distanza. Nuova valutazione tra 10 giorni

È quanto stabilito al termine di una riunione convocata dal presidente della Regione Vincenzo De Luca con i rappresentanti del mondo della scuola, i sindacati e la Direzione scolastica, con i dirigenti delle Asl, dell'ospedale Santobono e i componenti dell'unità di crisi. "È stato importante - ha dichiarato...

Cronaca

Nuovo boom di contagi in Campania: 2761 nuovi casi e 20 morti

Ennesimo balzo record dei contagi in Campania. Sono 2.761 i nuovi positivi al Covid, di cui solo 112 sintomatici, su 14.781 tamponi. Ben 238 nuovi casi sono stati rilevati nel solo comune di Arzano (Napoli), dichiarato zona rossa, dove la Regione ha svolto uno screening di massa. Gli ultimi dati dell'Unità...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi