Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Teresa del Bambino Gesù

Date rapide

Oggi: 1 ottobre

Ieri: 30 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Lira TV

Tu sei qui: CronacaIstat-ISS: Italia divisa in tre sulla mortalità; dati incoraggianti su vaccino italiano

Cronaca

Istat-ISS: Italia divisa in tre sulla mortalità; dati incoraggianti su vaccino italiano

Scritto da (admin), martedì 5 maggio 2020 09:54:23

Ultimo aggiornamento martedì 5 maggio 2020 09:54:23

Il rapporto Istat – Istituto Superiore di Sanità sui dati della mortalità nell’ultimo periodo rivelano un’Italia spaccata in tre. I numeri più bassi sono nelle province del Mezzogiorno. Intanto, arrivano notizie incoraggianti sulle prime sperimentazioni sui topi del vaccino italiano. Per la sperimentazione sull’uomo sarà avviata una collaborazione con l’equipe del prof. Ascierto. Si parla di "tre Italie" nel rapporto dell’Istat e dell’Istituto Superiore di Sanità, appena pubblicato: i dati sulla mortalità, che si riferiscono ad un campione di 6.866 comuni, certificano la realtà di Paese segnato in maniera diversa dal passaggio del Covid 19. In 36 province il dato è raddoppiato e, mentre al Nord i numeri sono tragici (Bergamo registra un +568%), in 34 province del Centro-Sud la mortalità è calata in media dell’1,8%. Per "leggere correttamente" i dati sui decessi dopo il coronavirus - secondo l'Istat - bisognerebbe parlare di "tre Italie". "La diffusione geografica dell'epidemia di Covid-19 è eterogenea", si legge nel report. "Nelle Regioni del Sud e nelle isole, la diffusione delle infezioni è stata molto contenuta, in quelle del Centro, è stata mediamente più elevata rispetto al Mezzogiorno mentre in quelle del Nord la circolazione del virus è stata molto elevata". Considerando il mese di marzo, si spiega, si osserva a livello medio nazionale una crescita del 49,4% dei decessi per il complesso delle cause. L'eccesso dei decessi è di 25.354 unità, di questi il 54% è costituito dai morti diagnosticati Covid-19 (13.710). Esiste dunque, rileva il direttore del dipartimento Malattie infettive dell'Iss Gianni Rezza, "una quota ulteriore di circa altri 11.600 decessi per i quali possiamo, con i dati oggi a disposizione, solo ipotizzare tre possibili cause: un’ulteriore mortalità associata a Covid-19, nei casi in cui non è stato eseguito il tampone; una mortalità indiretta correlata a Covid-19, in decessi causati da disfunzioni di altri organi; una mortalità indiretta non correlata al virus ma causata dalla crisi del sistema ospedaliero nelle aree maggiormente affette". Sul fronte delle ricerche per il vaccino, ci sono grandi aspettative per un siero tutto italiano. Filtra cauto ottimismo dallo Spallanzani, dove sono in corso i test su quello sviluppato dall’azienda di Castel Romano Takis. Per ora gli anticorpi generati nei topi dal vaccino funzionano. I test sull’uomo sono previsti dopo l’estate e l’azienda vorrebbe anche avviare la sperimentazione a Napoli con il Cotugno e l’equipe del prof. Paolo Ascierto dell’Istituto Pascale.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Completato lo screening deciso dalla Regione su tutto il personale scolastico

Convocata dal presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, si è tenuta oggi una riunione con tutti i direttori generali dell'Asl, delle Aziende Ospedaliere e con i componenti dell'Unità di Crisi. Particolare attenzione è stata dedicata al mondo della scuola nella regione Campania,...

Cronaca

Immuni in rete con le altre app di tracciamento europee

Dal prossimo 17 ottobre Italia, Germania e Irlanda saranno i primi Paesi a potersi connettere, al sistema Ue che consente il dialogo tra le app nazionali per il tracciamento dei contagi Covid, assicurando il loro funzionamento oltre confine. Il sistema si chiama Gateway, e non richiede l'installazione...

Cronaca

Coronavirus: crescita dei contagi soprattutto nelle regioni del Centro-Sud

Si è ridotta la letalità del Covid-19: se fino a giugno morivano quasi 15 pazienti su cento oggi ne muoiono circa 12. Ma i contagi da coronavirus sono in forte crescita soprattutto nelle regioni del Centro-Sud, con Sardegna, Campania, Lazio e Sicilia che dal 16 giugno al 24 settembre, mostrano un incremento...

Cronaca

Covid 19, contagi costanti: +287

Questo il bollettino di oggi: Positivi del giorno:287 Tamponi del giorno: 5.584 Totale positivi: 12.742 Totale tamponi: 595.991 ​Deceduti del giorno: 0 Totale deceduti: 463 Guariti del giorno: 139 Totale guariti: 6.166

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi