Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Valeriano vescovo

Date rapide

Oggi: 27 novembre

Ieri: 26 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaIstat sul lockdown: italiani diligenti sia con le mascherine sia con la detersione delle mani

Cronaca

Istat sul lockdown: italiani diligenti sia con le mascherine sia con la detersione delle mani

Scritto da (admin), lunedì 25 maggio 2020 16:59:02

Ultimo aggiornamento martedì 26 maggio 2020 09:47:41

Dal numero dei lavaggi quotidiani delle mani (12) fino alla definizione (positiva) del clima in famiglia durante le settimane da quarantena dovuta al coronavirus. L'Istat ha passato ai raggi X alcune delle situazioni più comuni in questo periodo ed ha scoperto che nove italiani su dieci (l’89%) hanno fatto uso di mascherine" durante la Fase 1, in pieno lockdown. "L'utilizzo – si legge nell'indagine su comportamenti e percezioni dei cittadini tra il 5 e il 21 aprile - è stato diffuso in modo trasversale in tutta la popolazione raggiungendo il valore più alto tra le persone di 45-54 anni (94,5%), relativamente più basso il valore rilevato tra i più anziani (73,5% per 75 anni e più), anche perché molto probabilmente hanno avuto meno bisogno di uscire". L'Istituto di statistica rivela inoltre che "nonostante le restrizioni, il lockdown è stato vissuto all'insegna della serenità e di un clima familiare coeso e positivo". "Alla richiesta di definire il clima familiare vissuto nel primo periodo dell'emergenza, tre cittadini su quattro hanno usato parole di significato positivo", spiegano. "Meno del 15% ha scelto parole a cui non è stato possibile attribuire un significato univocamente positivo o negativo. Solo l'8% ha utilizzato termini di significato negativo", sottolinea. Inoltre, "il 91,2% dei cittadini ha considerato utili le regole imposte per contrastare l'evoluzione della pandemia. L'89,5% ha percepito come 'chiare' le indicazioni su come comportarsi per contenere il contagio".

Nel report si rileva anche "un'alta fiducia espressa verso il personale medico e paramedico del Servizio Sanitario Nazionale con un punteggio medio pari a 9 (in una scala da 0 a 10) e verso la Protezione civile (8,7)".

Secondo l'indagine infine le mani sono state lavate "in media quasi 12 volte al giorno". Nel dettaglio, si legge nel report, "in un giorno medio settimanale, le persone hanno dichiarato di aver lavato le mani in media 11,6 volte" e "di averle pulite con disinfettanti circa 5 volte". Per l'Istat si tratta di "un segnale di forte attenzione che in alcuni casi può essere interpretato come un sintomo d'ansia". Anche perché, "una quota non indifferente di persone, infatti, riferisce di aver lavato le mani almeno 20 volte nel giorno precedente l'intervista (16,5%) e si arriva al 22,4% tra le persone di 55-64 anni". https://www.facebook.com/LiraTV/videos/654034708786964/

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Cronaca

Cronaca

...e il Ministro cambia il calendario

Attenzione, la pandemia - oltre a stravolgere il nostro vivere quotidiano - potrebbe avere effetti devastanti anche sul calendario. Dovesse passare l'esilarante idea del Ministro agli Affari Regionali, Francesco Boccia, da quest'anno si potrebbe festeggiare il Natale il 24 dicembre, con inevitabile effetto...

Cronaca

In Campania pronti al cambio di colore? Rt anche sotto soglia critica

Possibile il passaggio in zona arancione della Campania, i contagi ci sono ma la curva appare costante. Non è possibile, comunque, rilassarsi. Che la Campania possa finalmente uscire dalla zona rossa è molto probabile, ma ovviamente ciò non vuol dire che saremmo di fronte ad una sorta di "liberi tutti"...

Cronaca

Scuola, bizzarre ipotesi di riapertura

Sulla riapertura delle scuole si naviga a vista. E quel che si vede, e soprattutto si sente, fa inorridire o sorridere a seconda degli stati d'animo. Sembrava insuperabile, nella classifica delle amenità, la Ministra Azzolina con quel suo intestardirsi nel voler riaprire le aule il 9 dicembre, giusto...

Cronaca

Rapinatore in carcere: arresto dei Carabinieri

La Stazione Carabinieri Salerno ha concluso un'attività investigativa durata quasi due mesi e volta all'identificazione dell'autore di una rapina ai danni di un pensionato. Il 27 settembre scorso, un nigeriano 20enne ha aggredito un 66enne provocandogli lesioni guaribili in 7 giorni, solo per impossessarsi...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi