Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Damiano vescovo di Pavia

Date rapide

Oggi: 12 aprile

Ieri: 11 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaItalia ferma al semaforo

Cronaca

In giornata, il Premier dovrebbe rendere ufficiale il nuovo Dpcm

Italia ferma al semaforo

Paese diviso in tre zone, Campania solo arancione?

Scritto da (Ivano Montano), mercoledì 4 novembre 2020 10:42:18

Ultimo aggiornamento mercoledì 4 novembre 2020 10:42:18

Chi ne fa di tutti i colori, può combinare guai ma anche disegnare arcobaleni di speranza. Purtroppo, il Governo - due fazioni contrapposte anche nell'emergenza, che Mattarella inutilmente cerca in tutti i modi di richiamare all'unità - ne sta facendo di tre colori, col Premier Conte versione Vigile Urbano e un nuovo decreto che sta per uscire a forma di semaforo. Da domani, 5 novembre, fino al 3 dicembre l'Italia sarà divisa in tre aree: zone rosse, quelle ad alto rischio di contagio, arancioni - rischio intermedio - e verdi, dove il rischio è contenuto. Di concerto con il Comitato Tecnico Scientifico, ci si basa su indicatori e valori connessi ma è chiaro che la decisione non potrà mai essere prodotta da un algoritmo: sarà comunque una decisione politica. Ebbene, al momento pare che in zona rossa dovrebbero essere inserite Lombardia, Piemonte, Calabria, Alto Adige e Valle d'Aosta. Le prime bozze del nuovo Dpcm venute fuori già ieri sera hanno provocato i primi sussulti, in Campania soprattutto, dove la gente chiedeva e si chiedeva: "ma non eravamo secondi solo alla Lombardia come contagi? Ma non eravamo prossimi alla saturazione delle terapie intensive? Era solo un brutto sogno e ci siamo svegliati?".

Belle domande, da girare a Roma, con la Campania attualmente parcheggiata in zona arancione con Puglia, Sicilia, Liguria e Veneto. Naturalmente, i Governatori hanno chiesto che la valutazione del rischio epidemiologico venga fatta in collaborazione con i dipartimenti di prevenzione regionali. Il minimo. Ci sarà quel "coinvolgimento" promesso dal Premier? Vedremo. Qui non si tratta solo di problemi legati ai ristori da distribuire alle varie categorie produttive, insomma in ballo non ci sono soltanto soldi: in ballo c'è la salute di quei cittadini che, campani o lombardi, toscani o calabresi, sono tutti indiscutibilmente italiani, per cui indiscutibilmente degni di attenzione, in un momento a dir poco delicato. Nell'attesa che si faccia chiarezza, ricordiamo che in tutta Italia da domani scatta il "coprifuoco" dalle 22. alle cinque del mattino. Sarà dunque vietato uscire di casa, salvo motivi di salute o lavoro. Alle scuole superiori, didattica a distanza al 100%. Per quanto riguarda il trasporto pubblico, è prevista una capienza dimezzata: 50 per cento su bus, metro e treni regionali. I centri commerciali resteranno chiusi nei weekend e nei giorni festivi. Stop anche a musei, mostre, sale bingo e crociere. Vengono sospesi i concorsi, eccezion fatta per quelli che riguardano il personale della sanità.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Contagi e decessi, il Covid fa ancora paura nel salernitano

Quattrodecessi e 381positivi nelle ultime 24 ore. La provincia di Salerno continua a pagare un prezzo alto al Covid. A Baronissi si registra un'altra vittima, dopo la donna scomparsa l'altro ieri. Primo lutto a Pertosa, a perdere la vita un uomo ottantenne che era ricoverato all'ospedale di Polla dove...

Cronaca

Incontro al Mef a Roma, presenti anche i commercianti salernitani

Una serie di proposte nell'ambito del Decreto Imprese per superare le problematiche evidenziate da tempo. Sono quelle che i rappresentanti di piccoliimprenditori mettono sul tavolo del Ministerodell'Economiae delle Finanze. Oggi incontroaRoma con il sottosegretario Claudio Durigon di varie associazioni...

Cronaca

Elezioni Salerno: 'Oltre' punta su Michele Tedesco

I consiglieri comunali del gruppo "Oltre", Antonio D'Alessio, Leonardo Gallo, Corrado Naddeo, Nico Mazzeo, Donato Pessolano e Giuseppe Ventura, dopo essere fuoriusciti dalla maggioranza, hanno individuato nell'avvocato Michele Tedesco il candidato sindaco per le prossime amministrative a Salerno. "Michele...

Cronaca

Vaccinazioni, troppi fragili ancora in coda: è necessario incremento di dosi

Il sistema di vaccinazioni non può reggere ancora a lungo senza la materia prima e, a quattro mesi, dall'inizio delle somministrazioni, non è accettabile che ci siano ancora così tanti pazienti fragili in attesa della prima dose. Con le scorte a disposizione si sta sicuramente facendo quel che si può,...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi