Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 6 ore fa S. Antonio di Padova

Date rapide

Oggi: 13 giugno

Ieri: 12 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaLa curva scende, ma niente rilassamenti

Cronaca

Si passa dal rosso all'arancione, responsabilità per evitare una terza ondata

La curva scende, ma niente rilassamenti

Ieri, in Campania, 1521 positivi su 18636 tamponi processati

Scritto da (Ivano Montano), domenica 6 dicembre 2020 09:09:50

Ultimo aggiornamento domenica 6 dicembre 2020 09:09:50

Il rosso si attenua e diventa arancione, così come si abbassa la curva del contagio in Campania: ieri, su un buon numero di tamponi processati, 18636 per la precisione, sono stati registrati 1521 casi di positività al covid, tra cui 138 sintomatici. 1961 le persone guarite ed è un altro dato incoraggiante, così come il calo della pressione sulle terapie intensive: dei 656 posti letto disponibili, ne risultano occupati 165, mentre 1921 sono i posti letto di degenza occupati sui 3160 disponibili.

E' il risultato, sempre e comunque parziale, delle misure restrittive messe in campo e anche del senso di responsabilità mostrato dalla stragrande maggioranza di cittadini, che da oggi sono chiamati ad un'ulteriore prova: cercare di ripartire tutti in sicurezza, con i negozi che riaprono, com'è giusto che sia, ma con quella soglia di attenzione che deve restare alta, altissima. Per evitare una possibile terza ondata, bisogna continuare a vivere come fossimo ancora in zona rossa, andando a fare gli acquisti per le feste natalizie con la mascherina e senza assembramenti, per poi trascorrere un Natale davvero sereno, nel ristretto nucleo familiare, senza quegli eccessi che - come abbiamo già avuto modo di constatare in estate - offrono il fianco molle ad un virus che resta lì dov'era, in agguato, beffardamente in attesa che qualcuno abbassi le difese. Teniamolo alla larga.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Laurino resta Zona Rossa

Oltre 30 casi positivi su una popolazione di 1300 abitanti, Laurino resta in lockdown. Il sindaco Romano Gregorio ha firmato una nuova ordinanza che resterà in vigore fino al 18 giugno. Chiusi i parrucchieri, i centri estetici ed è consentito ai bar solo l'asporto con divieto di posizionare tavolini...

Cronaca

Vaccini, Campania prima regione in Italia: 4 milioni di somministrazioni

La Regione Campania è prima in Italia per il raggiungimento degli obiettivi nazionali della campagna vaccinale. L'attuale Piano vaccinale Anticovid assegna a ciascuna Regione (o Provincia Autonoma) un target giornaliero di somministrazioni da rispettare nell'arco di una settimana: la Campania è a 109,6%,...

Cronaca

Covid Campania, oggi 187 contagi: bollettino 12 giugno

Sono 187 i nuovi positivi al Covid in Campania (in calo rispetto ai 199 di ieri) di cui 129 asintomatici e 58 sintomatici per un tasso di contagio pari al 2,05% in rapporto ai 9097 tamponi molecolari effettuati. Otto le persone decedute (di cui 5 morte nelle ultime 48 ore, e 3 in precedenza ma registrati...

Cronaca

Sparatoria a Pastena e passeggiate a torso nudo con mitragliatore, arrestati Pappacchione e il figlio

Giuseppe Stellato, noto come Pappacchione, dopo un lungo periodo di detenzione, era tornato con l'intenzione di ristabilire il proprio predominio. Per questo non si era fatto scrupoli a salire in sella ad uno scooter condotto dal figlio Domenico e sparare a Pastena contro un uomo alla luce del sole,...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi