Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Lira TV

Tu sei qui: CronacaLa riapertura della scuola è il "faro" del governo Conte

Cronaca

7 regioni rinviano l'apertura e mentre si registrano primi casi positivi tra gli studenti

La riapertura della scuola è il "faro" del governo Conte

In Campania perplessità per il test sierologico obbligatorio per il personale scolastico

Scritto da (Francesca Salemme), giovedì 10 settembre 2020 11:16:59

Ultimo aggiornamento giovedì 10 settembre 2020 11:19:27

"Abbiamo lavorato intensamente per il ritorno a scuola, un ritorno che avverrà in un contesto nuovo e non facile in ragione della pandemia. Il rientro in classe in piena sicurezza è, è stato e sarà obiettivo prioritario di questo governo. Rivolgo un appello ai principali protagonisti della sfida: ai nostri ragazzi per dirgli grazie, siete stati voi a pagare il prezzo più grande di questa emergenza. La scuola chiusa, la didattica a distanza sono stati pesi enormi. La tecnologia che avete a disposizione non ha potuto compensare la rinuncia che siete stati chiamati a compiere".

Così il premier Conte nel corso della conferenza stampa congiunta con i ministri Azzolina, De Micheli e Speranza.

La riapertura della scuola è "un faro" per il governo, ha detto Conte, ma le incognite che pesano sul rientro tra i banchi sono ancora molte come hanno segnalato i presidi attraverso il presidente della loro associazione, Antonello Giannelli: consegna in ritardo dei banchi monoposto, lavori di adeguamento delle aule non ultimati e carenza di organico.

Dunque si dubita sia possibile aprire tutti gli istituti contemporaneamente.

Sulle criticità relative agli spazi necessari per il distanziamento, la Azzolina ha spiegato che gli studenti senza un'aula, ad oggi, sono 50mila rispetto al milione di giugno. Un istituto su tre ha avuto almeno un intervento al suo interno: sono state ricavate oltre 5.177 aule in più e sono state 4.812 quelle ampliate, per un totale di quasi 10 mila aule.

Sono cambiate anche le regole del trasporto, illustrate dalla ministra De Micheli a cominciare dal servizio degli scuolabus fino ai bus pubblici: "Non potranno essere pieni oltre l'80%". "

L'anno scolastico inizierà regolarmente il 14 settembre anche se alcune regioni nella loro discrezionalità e autonomia hanno deciso di ritardare le aperture", ha ribadito il presidente del Consiglio. Sette quelle che hanno posticipato l'avvio: Friuli (il 16), Sardegna (il 22), Puglia, Campania, Abruzzo, Basilicata e Calabria (il 24).

"A scuola ci sono delle regole, delle misure sanitarie, ma anche adulti preparati. - ha affermato la ministra Azzolina - La scuola è il luogo meno rischioso". I primissimi dati riferiti agli istituti che in questi giorni hanno riaperto, però, non suffragano le sue parole: diversi i casi registrati nelle scuole che hanno riaperto i battenti dai primi di settembre. Addirittura uno in un asilo nido.

E proprio alle famiglie si rivolge il Dl pubblicato ieri in Gazzetta ufficiale garantisce al genitore lavoratore dipendente la possibilità di prestazione di lavoro in modalità agile - o eventualmente un congedo - per tutto o parte del periodo corrispondente alla durata della quarantena del figlio convivente, minore di quattordici anni.

Intanto in Campania, dove De Luca ha deciso per il test sierologico obbligatorio per prof e personale ATA, c'è chi solleva perplessità, segnala problemi di prenotazioni o invoca controlli periodici non solo al personale scolastico ma anche sugli studenti.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Multa di 400 euro per chi non indossa la mascherina

Multa di 400 euro per chi non indossa la mascherina all'aperto in Campania. È quanto prevede la nuova ordinanza regionale numero 72, firmata dal governatore Vincenzo De Luca, e in vigore da oggi fino al 4 ottobre prossimo. In caso di violazione accertata dalle forze dell'ordine, scatta la sanzione amministrativa...

Cronaca

In fuga nella notte per le vie di Salerno, 2 arresti

Fuga rocambolesca nella notte per sfuggire al controllo della polizia. Gli agenti, alle ore 3.00 circa, hanno notato dei giovani a bordo di un'autovettura PEUGEOT 108 con targa estera che si aggirava con fare sospetto in Via Posidonia a Torrione. All'Alt della polizia, il conducente, che in un primo...

Cronaca

Scuola: Ad Agri si torna tra i banchi il 9 ottobre; ad Eboli 1° ottobre

Ad Eboli, le scuole riaprono il 1° ottobre 2020. Il Sindaco, Massimo Cariello, su richiesta dei dirigenti scolastici della Città e per garantire ulteriori interventi di sicurezza e sanificazione, ha individuato una nuova data di apertura delle scuole del territorio. Slitta, quindi, a giovedì 1° ottobre...

Cronaca

Coronavirus in Campania: 195 positivi nelle ultime 24 ore

Sono 195 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore ad esito di 6.027 tamponi effettuati. Sono 105 i guariti, nessun decesso. Il totale dei contagiati è di 11.102, di cui 457 deceduti e 5.488 guariti. Gli attuali positivi sono 5.157. Il totale dei tamponi effettuati è di 559.258.

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi