Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 secondi fa S. Marco vescovo

Date rapide

Oggi: 22 ottobre

Ieri: 21 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaLa riapertura della scuola? Per votare si fa largo l’ipotesi di fine settembre. De Luca: "Una vergogna istituzionale"

Cronaca

La riapertura della scuola? Per votare si fa largo l’ipotesi di fine settembre. De Luca: "Una vergogna istituzionale"

Scritto da (admin), sabato 13 giugno 2020 08:36:56

Ultimo aggiornamento lunedì 15 giugno 2020 14:30:57

La riapertura della scuola? Si fa largo l’ipotesi di fine settembre. Il motivo? L’election day - il voto che interesserà le elezioni regionali in Campania, Veneto, Toscana, Liguria, Marche, Puglia e Valle d’Aosta, e comunali e probabilmente anche il referendum sul taglio dei parlamentari – con un’unica giornata prevista, per ora, per il 20 settembre. Quindi, fuori gli studenti dalle classi e dentro i seggi. Fatto questo che, dopo 6 mesi di chiusura cotta degli istituti, causa Covid, peserà ancora di più del solito visto che ci sono infatti lezioni da riprendere, insufficienze da recuperare e rapporti da riallacciare. "E' una vergogna istituzionale" ha tuonato il presidente De Luca, fautore del voto a luglio, nel corso del tradizionale appuntamento del venerdì: "Hanno paura di andare a votare - accusa - è uno scandalo. Si aprono le palestre, i campi di calcio, i mercati, le discoteche ma l'unica cosa che si potrebbe fare in piena tranquillità, e cioè l'esercizio del voto, non lo consentono. Le forze politiche hanno paura e il governo non dice nulla. M5S vuole menarla per le lunghe, la Lega, e Fdi sono contrari e così andremo a votare a settembre. Irresponsabilità e cialtronerie del mondo politico italiano. – conclude - Hanno deciso di calpestare il mondo della scuola, si apre e poi si richiude per le elezioni". Per il momento, in base ai calendari regionali, l’anno scolastico partirebbe intorno al 15 settembre ma per organizzare i seggi e sanificare le classi, come previsto dall’emergenza sanitaria, le scuole potrebbero restare chiuse almeno dal 18 settembre fino al 22. A quel punto sarebbe difficile aprire le scuole il 15: le classi infatti resterebbero a scuola solo per tre giorni, per poi ripetere la sanificazione per consentire i seggi e rifarla nuovamente prima del ritorno in classe degli studenti. La decisione finale, purtroppo, potrebbe ricadere sul far entrare in aula gli alunni a partire dal 23 settembre. Senza contare che andranno al voto anche i Comuni con più di 15mila abitanti quindi per loro è previsto anche un eventuale turno di ballottaggio. Vale a dire che potrebbero tornare i seggi in classe anche nella giornata del 4 ottobre, con un’ulteriore chiusura degli edifici scolastici dal 2 al 6 ottobre. Con buona pace della ripresa della didattica. https://www.facebook.com/175755065786397/videos/555658145140792/

Galleria Video

rank:

Cronaca

Cronaca

Gravi carenze igieniche, chiuso mercato coperto di Sapri

Riscontrate gravi carenze igieniche all'interno del Mercato coperto di Sapri, in via Pisacane, e per questo motivo l'intera struttura è stata chiusa. A seguito del controllo dei carabiieri di Sapri, coadiuvati dagli Ispettori dell'ASL (Distretto Sapri), dalla Polizia Municipale e dall'Ufficio Tecnico...

Cronaca

Covid Campania, De Luca firma ordinanza: scattano chiusure notturne

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha firmato oggi l'ordinanza numero 83 con la quale dispone, a partire da domani, 23 ottobre, e fino al 13 novembre, l'obbligo di chiusura, di tutte le attività commerciali, sociali e ricreative dalle ore 23 alle ore 5 del giorno successivo l'ordinanza...

Cronaca

Sequestrate oltre 500mila mascherine non a norma

Avrebbero ingannato anche gli acquirenti più attenti, perché identiche a quelle a norma e con tanto di marchio CE, ma la marcatura di conformità esposta era falsa. I funzionari dell'Ufficio delle Dogane di Salerno ed i Finanzieri del Comando Provinciale hanno sequestrato oltre mezzo milione di mascherine...

Cronaca

Scuola Pirro; Preziosi (Presidente Consiglio d'Istituto): «subito vie d'esodo oppure didattica a distanza»

«Con il garbo istituzionale che ci ha sempre contraddistinto, visto il percorso fatto con l'amministrazione comunale di Salerno, nella persona del sindaco Vincenzo Napoli e dell'assessore alla pubblica istruzione Eva Avossa, cogliamo l'occasione per manifestare la nostra adesione all'apprezzabile iniziativa...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi