Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Saba abate

Date rapide

Oggi: 5 dicembre

Ieri: 4 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaLavoro: Inail, con Covid più denunce infortuni mortali, +20,1%

Cronaca

Per l’Inail l’emergenza Covid ha determinato il calo di denunce

Lavoro: Inail, con Covid più denunce infortuni mortali, +20,1%

L’Istat elogia i vantaggi dello smart working

Scritto da (Francesca Salemme), giovedì 1 ottobre 2020 12:36:13

Ultimo aggiornamento giovedì 1 ottobre 2020 12:36:13

Durante il lockdown sono calate le denunce per gli infortuni sul lavoro ma sono cresciuti i morti sul lavoro. Il dato registrato dall'Inail nei primi otto mesi dell'anno risente del blocco di molte attività: se le denunce di infortunio complessive sono state oltre 300mila (con una flessione del 22,7%) le denunce di casi mortali sono state 823 con un aumento del 20,1% legato all'epidemia da Covid 19. Pur nella provvisorietà dei numeri- spiega l'Inail- il dato «evidenzia un aumento di 138 casi mortali rispetto ai 685 registrati nello stesso periodo del 2019. L'incremento è influenzato dal numero dei decessi avvenuti e protocollati al 31 agosto a causa dell'infezione da Covid-19 in ambito lavorativo».

Il report dell'Inail fa il paio con i dati dell'Istat sul lavoro da remoto. Prima del Covid lavorava da casa appena lo 0,8% del totale degli occupati, ovvero meno di 200 mila persone in tutto il Paese. La pandemia ha cambiato le carte in tavola.

Le stime dell'Istituto indicano una platea di potenziali smart worker che può arrivare fino a 8 milioni di persone, osservando come il ricorso al lavoro agile durante l'emergenza non sia solo risultato "determinante per preservare i livelli occupazionali" ma anche per "limitare la mobilità quotidiana, soprattutto nelle aree urbane". Un fattore che l'Istat invita a non sottovalutare: "far lavorare a distanza anche solo i lavoratori che svolgono un'attività telelavorabile e impiegano più di un'ora per recarsi al lavoro, significherebbe diminuire di circa 800mila ore il tempo speso negli spostamenti e l'inquinamento a esso associato per ogni giorno di smart working".

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Covid, in Campania 1.521 contagi e 55 morti

In Campania, nelle ultime 24 ore, si registrano 1.521 nuovi positivi al Coronavirus, di cui 138 sintomatici e 1.383 asintomatici, su 18.636 tamponi analizzati. Sono 55 invece i nuovi decessi, di cui 15 nelle ultime 48 ore e 40 in precedenza, numeri che portano il totale dei morti a 1.958. Ieri, invece,...

Cronaca

Furto in abitazione di Pellezzano, i carabinieri sventano il colpo e recuperano refurtiva per 100 mila euro

Una banda composta da cinque persone, componenti provenienti probabilmente dai campi rom del napoletano, era riuscita a mettere a segno un colpo in una abitazione di Pellezzano ma i carabinieri sono riusciti a sventare il furto. E' accaduto ieri sera. I malviventi erano già entrati in azione: da un appartamento...

Cronaca

Vendeva orologi contraffatti violando il divieto di spostamento tra comuni, denunciato dalla GdF

Un uomo già noto alla giustizia, originario di Torre Annunziata, è stato trovato fermato ad Angri dalla Guardia di Finanza di Nocera Inferiore e trovato in possesso di un piccolo campionario di orologi e bracciali di noti marchi dell'industria della moda, tutti palesemente contraffatti. La merce è stata...

Cronaca

Stelle di Natale AIL, l’Associazione raddoppia il suo impegno

Tornano, come da tradizione, le Stelle di Natale AIL, iniziativa posta sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, giunta alla sua 32^ edizione. Quest'anno, a causa della pandemia, l'Associazione non potrà garantire lo svolgimento della manifestazione secondo le consuete modalità: l'AIL però...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi