Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. Bernardino da Siena

Date rapide

Oggi: 20 maggio

Ieri: 19 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaLimoncello con alcol e gel anticovid, 20 indagati

Cronaca

Indagine "Bad Drink" coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord

Limoncello con alcol e gel anticovid, 20 indagati

Indagini della Gdf, sequestrati 2800litri di alcol e 900 bottiglie di falso olio extravergine

Scritto da (Francesca Salemme), mercoledì 21 luglio 2021 18:16:19

Ultimo aggiornamento mercoledì 21 luglio 2021 18:16:19

Una ventina gli indagati, quasi tutti residenti nell'agro nocerino-sarnese, nell'ambito dell'indagine "Bad Drink" coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, che ha scoperto l'illecito utilizzo, per la produzione di bevande alcoliche come limoncelli e amari, di alcol destinato a fini industriali e di sanificazione, con un concreto rischio per la salute dei consumatori.

Per la Procura diretta da Carmine Renzulli, l'associazione criminale che aveva i depositi di bevande adulterate e contraffatte tra le province di Caserta, Napoli e Salerno; ha evaso in modo massiccio le tasse, in particolare le accise, visto che l'alcol per disinfettare non è soggetto al pagamento dell'imposta quando viene introdotto in Italia, ma il prodotto veniva poi utilizzato per le bevande alcoliche.

L'organizzazione avrebbe anche contraffatto sigilli di Stato e generi alimentari di prima necessità.

In totale sono stati sequestrati 2800 litri di alcol, numerose confezioni di vini e champagne, oltre 9mila bottiglie di liquori e 900 bottiglie di olio extravergine d'oliva (olio di semi di girasole spacciato per evo) oltre a 300mila fascette false delle migliori marche di bevande che venivano apposte sulle bottiglie; ad un indagato sono stati sequestrati soldi e titoli.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

All’arrembaggio delle Vie del mare

Gite scolastiche, stranieri, la ripartenza del turismo è evidente anche un giovedì mattina al porto turistico Dopo un biennio complesso, il 2022 2022 si presenta come l'anno della ripresa per tutto il mondo del turismo. La rimozione di una serie di divieti, il ritorno ad una quasi normalità prepandemica...

Cronaca

Biglietti in fumo per Salernitana-Udinese

Biglietti esauriti per Salernitana-Udinese, anzi no. Tutti venduti i tagliandi messi a disposizione finora ma ce ne saranno altri. Una città intera, con la sua provincia, in questi giorni non parla d'altro che dei granata e di questa appassionante corsa verso la salvezza in serie A. Tutti vorrebbero...

Cronaca

Morte di Leone al porto, due a processo

Omicidio colposo in concorso. Devono rispondere di questa accusa il collega e la rappresentante legale della ditta che dava occupazione a Matteo Leone, il 36enne deceduto a causa di un incidente avvenuto al porto di Salerno, il 26 maggio scorso. Così ha deciso il gip del tribunale di Salerno ieri nell'udienza...

Cronaca

La Caritas riattiva lo sportello per le donne vittime di violenza

A partire dal 23 maggio, la Caritas Diocesana di Salerno attiverà nuovamente lo sportello di ascolto per offrire accoglienza alle Donne Vittime di Violenza. A gestire le richieste di ascolto saranno le operatrici del Centro Ascolto Donna del CIF, il Centro Italiano Femminile. Le donne che vogliono rivolgersi...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana