Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 minuti fa S. Gabriele dell'Addolorata

Date rapide

Oggi: 27 febbraio

Ieri: 26 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaNeonata uccisa a Roccapiemonte, nell'appartamento arrivano i Ris di Roma

Cronaca

Disposto anche il test del Dna

Neonata uccisa a Roccapiemonte, nell'appartamento arrivano i Ris di Roma

La Procura di Nocera Inferiore dispone ulteriori indagini per verificare le dichiarazioni del presunto padre

Scritto da Simona Cataldo (Simona Cataldo), lunedì 7 settembre 2020 13:30:05

Ultimo aggiornamento lunedì 7 settembre 2020 13:31:17

 

Approfonditi accertamenti nell'appartamento, il test del dna e una serie di interrogatori. Sono i tre passaggi che si spera possano far luce sulla tragica fine della neonata Maria, trovata senza vita nel cortile del parco residenziale di via Roma a Roccapiemonte. Le indagini della Procura di Nocera Inferiore sono solo all'inizio. Dopo i primi rilievi effettuati nella stessa serata del ritrovamento della piccola, il procuratore capo Antonio Centore ed il sostituto Roberto Lenza, hanno disposto altre indagini, soprattutto dopo le dichiarazioni rese dal presunto padre della bimba.

L'interrogatorio

Il 47enne, tornato in libertà sabato pomeriggio, ha dichiarato di essere quasi certo di non essere il padre della neonata e di non sapere che la moglie fosse incinta. L'uomo, ha inoltre chiarito i problemi psichici della donna e molto ha detto anche sulla loro relazione, interrotta e poi ripresa lo scorso mese di gennaio, data che, stando alle testimonianze dei vicini di casa, segna anche la totale chiusura della donna, mai più vista dai condomini in strada o sul balcone. Il 47enne ha poi detto di non essersi neanche accorto del parto della donna, avvenuto in casa. Da chiarire, inoltre, è il tempo trascorso tra la nascita della bimba ed il ritrovamento in strada. I medici che ha visitato in ospedale la donna, hanno riferito di un parto risalente a 24-36 ore prima. Il marito ha raccontato che la moglie avrebbe avuto perdite di sangue già dal 31 agosto e che lui stesso avrebbe provveduto a rimuovere tracce ematiche dal davanzale della finestra del bagno.

Le indagini

Sono tanti, insomma, i nodi da scogliere per accertare pienamente le responsabilità della coppia. Le indagini ripartono dall'appartamento, ora sotto sequestro, dove in settimana arriveranno gli uomini del Ris di Roma per trovare tracce e dare risposte. Si procederà, inoltre, con il test del dna per verificare le dichiarazioni del 47enne. La verità potrebbe arrivare anche dalla testimonianza del primogenito della coppia.

Le certezze

Il dato certo è che a provocare la morte della bimba, nata viva, sia stato un trauma cranico legato all'impatto avuto con il suolo. La madre, da tempo in cura per problemi psichici, è in carcere con l'accusa di omicidio.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Covid: balzo in avanti del contagio in tutta la Campania

Salgono vertiginosamente i contagi in Campania con un'incidenza più del doppio rispetto alla media nazionale. E restano i ritardi sui vaccini. Preoccupa l'ulteriore balzo in avanti della curva dei contagi in Campania. Appena qualche ora fa l'incidenza dei positivi sul totale dei tamponi effettuati superava...

Cronaca

Scuole chiuse, prima la salute

Poco dopo le 15, ieri, durante il consueto report settimanale, la decisione: "scuole chiuse da lunedì. Dobbiamo prima vaccinare il personale scolastico e poi vedremo come e quando riaprire". Una notizia che era nell'aria, preannunciata da un post su facebook piuttosto eloquente, con quella frase, "vi...

Cronaca

Vaccini anziani, i tempi si allungano

Diecimila anziani vaccinati, apertura di nuovi centri di somministrazione delle dosi, servizio a domicilio ancora non attivo. L'Asl di Salerno fa il punto della situazione sulla campagna riservata agli ultraottantenni dando alcune informazioni utili. L'azienda sanitaria locale rassicura coloro che si...

Cronaca

Le barricate anti-covid

Barricate anti-covid, è la resistenza contro questa terza ondata che sembra aver preso di mira soprattutto alcune zone del Paese, tra cui la Campania. I sindaci del territorio, a partire dal capoluogo, rispondono alla chiamata alle armi mettendo in campo ogni azione atta a contrastare il contagio e mitigare...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi