Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Lamberto martire

Date rapide

Oggi: 16 aprile

Ieri: 15 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaNuovo dpcm in arrivo, ecco cosa si potrà fare a Natale e cosa no

Cronaca

Sarà possibile ricongiungersi coi parenti stretti, limitando per quanto possibile il rischio di contagio

Nuovo dpcm in arrivo, ecco cosa si potrà fare a Natale e cosa no

Dal 19 dicembre in poi saranno vietati gli spostamenti tra regioni. Quarantena per chi rientra dall'estero

Scritto da (Michele Masturzo), martedì 1 dicembre 2020 11:38:26

Ultimo aggiornamento martedì 1 dicembre 2020 11:38:26

Giovedì 3 dicembre scade il Dpcm firmato dal premier Giuseppe Conte il mese scorso, che ha suddiviso il Paese in zone in diversi colori a seconda del rischio di contagio da Covid-19 e altri parametri. L'esecutivo è al lavoro su un nuovo testo che dovrebbe fissare anche le regole per il Natale e le festività di fine anno. Vediamo nel dettaglio cosa potrebbe cambiare

Stando alle ultime ipotesi, col nuovo Dpcm dovrebbero essere vietati tutti gli spostamenti tra Regioni (anche in fascia gialla) a partire dal 19-20 dicembre e fino al 6 gennaio, ma dovrebbe essere consentito il rientro alla residenza o al domicilio. Potrebbe essere concesso il ritorno nella casa di famiglia per trascorrere le feste con i genitori anziani, anche se rimane la raccomandazione di proteggerli da un eventuale contagio perché persone particolarmente a rischio. Potrebbe essere concesso il ricongiungimento familiare per i conviventi anche se hanno cambiato residenza o domicilio, ad esempio per motivi di studio. L'esecutivo non dovrebbe stabilire un numero massimo di commensali tra le mura domestiche, ma dovrebbe continuare a dare raccomandazioni come nei precedenti Dpcm per "Limitare al massimo anche nelle proprie abitazioni il numero di persone che si ritrovano". Si discute sulla possibilità di riaprire i ristoranti nei giorni di festa, proprio per evitare riunioni familiari nelle abitazioni, che sarebbero più difficili da controllare.

Per chi deciderà di andare all'estero o torna in Italia per il Natale, l'esecutivo vorrebbe introdurre l'obbligo di quarantena, per evitare che si ripeta quanto accaduto in estate.

Il nuovo Dpcm dovrebbe confermare il rientro a casa alle 22 e il divieto di uscire prima delle 5 per evitare assembramenti, a meno che sussistano motivi di lavoro, salute o necessità. "Per quello che riguarda la messa di Natale, se c'è coprifuoco deve essere rispettato", ha ribadito il ministro della Salute Roberto Speranza. Potrebbe non esserci quindi uno stop alle messe, basta che vengano celebrate in orario compatibile con l'obbligo di rientro a casa alle 22.

I negozi potrebbero rimanere aperti fino alle 21, nel tentativo di 'spalmare' la clientela in un arco temporale più ampio. Rimarranno probabilmente chiusi impianti sciistici, cinema, teatri e palestre. Si potrà probabilmente andare nelle strutture alberghiere aperte nelle Regioni in cui sarà possibile spostarsi da un comune all'altro.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Covid, prime riaperture dal 26 aprile. Draghi: "Precedenza a scuole e attività all'aperto"

Dal 26 aprile saranno riattivate le zone gialle in Italia, privilegiando le riaperture delle attività all'aperto. Il governo ha deciso perciò di applicare la norma del decreto legge anti Covid in vigore nelle aree dove le misure di contrasto all'epidemia hanno mostrato di funzionare maggiormente. I ristoranti...

Cronaca

De Luca bacchetta il Governo per le forniture e parla della riapertura dei ristoranti

La Regione Campania ha ricevuto un numero di vaccini pari al 25 per cento della popolazione. Siamo l'ultima in Italia per la fornitura: è una vergogna". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto punto sull'emergenza Covid del venerdì . "Ed...

Cronaca

Asl Salerno, online la piattaforma web E-CUP per prenotare online visite specialistiche ed esami diagnostici e pagare online il ticket tramite carte di credito

L'Asl Salerno ha attivato la piattaforma E-CUP, il Cup on-line che consente di prenotare visite e prestazioni e pagare il ticket in maniera comoda e autonoma. Alla piattaforma si accede dalla home page del sito www.aslsalerno.it Con il CUP ON-LINE sarà possibile: - prenotare visite specialistiche ed...

Cronaca

Lieve calo la curva del contagio in Campania

Sono 1.994 i nuovi positivi al Covid in Campania nelle ultime 24 ore di cui 748 sintomatici, su 19.495 tamponi molecolari esaminati. La curva del contagio cala in modo lieve con un indice di positività (relativo ai soli test molecolari) del 10,22% rispetto al 10,94% precedente. Nel bollettino dell'Unità...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi