Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Marco solitario

Date rapide

Oggi: 24 ottobre

Ieri: 23 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaNuovo Dpcr: niente "coprifuoco"

Cronaca

Il Governo pronto a una stretta sui controlli

Nuovo Dpcr: niente "coprifuoco"

Mascherina anche all'aperto in tutta Italia

Scritto da (Ivano Montano), martedì 6 ottobre 2020 12:28:27

Ultimo aggiornamento martedì 6 ottobre 2020 12:28:27

Nuovi contagi, vecchie paure, ma lo sguardo è rivolto al futuro, al domani, che dovrà necessariamente essere all'insegna della convivenza col virus, almeno fino a quando non ci saranno vaccini o cure specifiche. Nuovi contagi, nuovi Dpcm, una sigla ormai entrata nel linguaggio comune di tutti: l'ultimo, che verrà reso ufficiale dal Premier Conte, in linea di massima conferma le misure essenziali, ma con un robusto rafforzamento delle stesse, per provare a piegare verso il basso quella curva che ormai da giorni rialza progressivamente la testa. "Oltre all'obbligo di mascherine anche all'aperto - ha spiegato il Ministro della Salute, Speranza - restano anche altre tre regole fondamentali: distanziamento, sanificazione delle mani e assoluto divieto di assembramenti, ma stavolta con una decisa stretta per quanto riguarda i controlli, mediante l'impiego delle forze dell'ordine, delle forze di Polizia Municipale e laddove ce ne fosse bisogno, dell'Esercito. Non sono previste restrizioni alle attività commerciali ed economiche: non entra nel Decreto, quindi, il cosiddetto "coprifuoco" che prevedeva orari ridotti per bar e ristoranti.

È stato confermato inoltre che lo stato di emergenza viene prorogato fino al 31 gennaio 2021. "Si lavora per aumentare i livelli dei controlli perchè gli assembramenti sono un rischio reale che non possiamo permetterci - ha sottolineato Speranza che ha aggiunto: la battaglia sanitaria è la premessa per la ripartenza, anche economica, del paese". Naturalmente, le Regioni avranno l'obbligo di rispettare le linee guida dettate dal Governo centrale, ma viene concessa loro la facoltà di inasprire, eventualmente, alcune misure, come accade in Campania, dove a causa della recrudescenza dell'epidemia, il Presidente De Luca, nell'anticipare l'uso della mascherina obbligatorio al chiuso ed all'aperto, ha anche deciso di mettere dei paletti soprattutto su luoghi e orari particolarmente delicati, sostanzialmente quelli della movida, dove il virus potrebbe trovare terreno fertile.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

De Luca «Alcune centinaia di delinquenti hanno sporcato l'immagine della città»

«Ieri sera si è assistito a Napoli a uno spettacolo indegno di violenza e di guerriglia urbana organizzata, che nulla ha da spartire con le categorie sociali. Ieri si applicavano le stesse ordinanze a Milano, Roma e Napoli. E mentre a Milano e Roma le città erano deserte nel rispetto delle norme, a Napoli...

Cronaca

Coprifuoco e lockdown, in Campania va in piazza la protesta

Palazzo Santa Lucia sotto assedio, cassonetti incendiati, fumogeni, cori, tafferugli, petardi, carabinieri feriti e una troupe di SkyTg24 aggredita. Ieri sera, in diretta tv (Rai 3, la nuova trasmissione "Titolo Quinto, ospiti Lucia Annunziata ed il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ndr) e social,...

Cronaca

Sedimenti fangosi nel Tusciano, sequestrato un impianto di calcestruzzo

L'ennesimo caso di smaltimento illecito dei rifiuti è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Salerno. Nel mirino dei Finanzieri, stavolta, una nota società di produzione di calcestruzzo di Battipaglia, al confine con il territorio di Pontecagnano I militari della 1a Compagnia, durante un controllo,...

Cronaca

Divisi alla meta

L'auspicio è che si possa giungere "divisi alla meta". Seppur divisi, ma alla meta, cioè al superamento di un'emergenza sanitaria che - se nella prima ondata, tutto sommato, ha risparmiato la Campania - in questo successivo tsunami di contagi fa registrare progressive impennate a dir poco preoccupanti:...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi