Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 minuti fa S. Maria degli Angeli

Date rapide

Oggi: 2 agosto

Ieri: 1 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaOmicidio D’Onofrio: confermata la condanna per Siniscalchi

Cronaca

La Corte d’Assiste d’Appello ha confermato 30 anni di reclusione

Omicidio D’Onofrio: confermata la condanna per Siniscalchi

Uccise con la complicità del fratello Massimo D’Onofrio

Scritto da (Andrea Siano), martedì 19 gennaio 2021 10:14:42

Ultimo aggiornamento martedì 19 gennaio 2021 10:14:42

Massimo D'Onofrio fu ucciso da una gragnuola di colpi esplosi da Eugenio Siniscalchi in rapida successione, dopo aver premeditato a lungo il delitto per punire lo sgarro su un debito non saldato.

Anche la Corte d'Assise d'Appello è convinta che le cose siano andate in questo modo, quattro anni fa, quando D'Onofrio fu raggiunto da Siniscalchi e dal fratello - all'epoca minorenne - nella zona di Viale Kennedy a Pastena. Doveva essere un chiarimento, almeno così riferirono i Siniscalchi a D'Onofrio per tendergli la trappola. L'ultima chiamata sul cellulare i killer l'anno fatta appena pochi minuti prima dell'agguato, per assicurarsi che la vittima fosse davvero sul luogo dell'appuntamento.

Un omicidio premeditato e quindi la Corte non poteva che confermare, anche in appello, la condanna a 30 anni di reclusione già emessa nella sentenza di primo grado dal gup del Tribunale di Salerno. Siniscalchi agì insieme al fratello per punire D'Onofrio, che spacciava nella zona di Pastena, riguardo ad un debito in denaro che questi stentava a saldare. Subito dopo gli spari, i Siniscalchi dormirono a Giffoni, poi ripararono nella zona di San Mango di cui sono originari.

A loro gli inquirenti sono arrivati intrecciando le intercettazioni telefoniche ma anche facendo quadrare orari, tempi e circostanze delle varie fasi del delitto con le immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza, che hanno documentato i movimenti dei sicari prima e dopo l'omicidio.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Green pass obbligatorio da venerdì, ecco cosa cambia

Da venerdì si cambia. Per entrare nei locali al chiuso sarà necessario avere il green pass ma si ipotizza di estendere l'obbligo anche all'uso di alcuni mezzi di trasporto. Di questi aspetti si parlerà nella prossima cabina di regia e poi nel consiglio dei ministri entro giovedì. In attesa di novità...

Cronaca

Vaccini in tour, si parte domani da Camerota

Parte domani da Marina di Camerota il tour vaccinale in provincia di Salerno. Dal Cilento alla CostieraAmalfitana, sono quattro le tappe previste in questa settimana. Domani a Marina di Camerota, dopodomani a Palinuro, giovedì ad Acciaroli e venerdì a Positano. In queste località sarà attivo un centro...

Cronaca

Contagi in aumento, +28% in una settimana

È di +6,5% il bilancio dei contagi a Salerno e provincia tra giugno e luglio. Nell'ultimo mese ci sono stati 926 positivi, in quello precedente 872. Segno di una ripresa del Covid che circola più facilmente attraverso le sue varianti. I dati sono ancora molto distanti da quelli allarmanti della seconda...

Cronaca

In Campania obbligo di mascherina all’aperto anche ad agosto

Ad agosto resta l'obbligo in Campania dell'uso della mascherina anche all'aperto nei luoghi non isolati. L'ultima ordinanza firmata dal presidente Vincenzo De Luca, la numero 21, proroga a tutto il mese di agosto le misure in scadenza al 31 luglio e contiene disposizioni sugli spettacoli e sui controlli...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi