Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Giacomo apostolo

Date rapide

Oggi: 25 luglio

Ieri: 24 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaOnoranze funebri e trasporto infermi, blitz nel salernitano

Cronaca

“Le croci del silaro”: si chiama così la vasta operazione condotta fin dalle prime ore di questa mattina dalla Polizia di Stato su delega della Procura Distrettuale della Repubblica di Salerno

Onoranze funebri e trasporto infermi, blitz nel salernitano

In manette sono finiti un noto imprenditore di Capaccio, Roberto Squecco, ed altri dieci soggetti a lui riconducibili

Scritto da (Francesca De Simone), mercoledì 20 gennaio 2021 13:58:24

Ultimo aggiornamento mercoledì 20 gennaio 2021 14:02:38

Operavano nell'ambito del trasporto infermi e delle onoranze funebri un imprenditore di Capaccio Paestum, Roberto Squecco e le altre dieci persone che stamani sono finite in manette nel corso della vasta operazione di contrasto alle infiltrazioni criminali nel settore condotta dalla Squadra Mobile e dalla Divisione Anticrimine della Questura, su delega della Procura Distrettuale della Repubblica di Salerno. L'operazione è stata coordinata dal Servizio Centrale Operativo e

dal Servizio Centrale Anticrimine. Gli arrestati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di intestazione fittizia di beni, riciclaggio, reimpiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, auto-riciclaggio, peculato, abuso

d'ufficio e falso, turbata libertà degli incanti ed emissione di fatture per operazioni inesistenti. La Divisione Anticrimine sta eseguendo un provvedimento di sequestro di prevenzione emesso dal Tribunale di Salerno, su proposta congiunta del Procuratore della Repubblica e del Questore di Salerno, concernente beni di associazioni di soccorso pubblico e ulteriori assetti societari per un valore di circa 16 milioni di euro. La scintilla è scaturita dal carosello delle ambulanze

per festeggiare l'elezione del sindaco di Capaccio Paestum, il 9 giugno 2019. L'attività di indagine infatti trova la sua genesi in tale iniziativa, definita dal questore di Salerno Maurizio Ficarra, in conferenza stampa, allegorico - circense.

Gli approfondimenti investigativi hanno consentito di inquadrare Roberto Squecco quale gestore di fatto di tutte le associazioni che operavano nel

settore del trasporto infermi e delle collegate imprese di onoranze funebri, associazioni e società solo formalmente intestate a suoi parenti e collaboratori. L'imprenditore, nonostante i precedenti reati, ha continuato ad avere dirette interlocuzioni con le amministrazioni pubbliche, gli enti, i clienti, i collaboratori ed i fornitori, pur avendo ruoli marginali nelle sue società e associazioni. Squecco aveva il monopolio nei servizi delle onoranze funebri e del pubblico soccorso nei Comuni cilentani di Agropoli, Acerno e Capaccio, con conseguente notevole arricchimento. Il complesso sistema di fatturazioni per operazioni inesistenti realizzato dall'imprenditore ha fruttato, solo nel periodo 2017/2019, introiti per circa 1 milione di euro, successivamente riciclati nelle casse di altre Onlus sempre riconducibili a Squecco. Tra le sue operazioni spiccano l'acquisto di 12 terreni di Capaccio del valore di circa 15 milioni, su cui tra i vari progetti c'era la un parco divertimenti tematico, con l'intervento delle amministrazioni Comunali di Capaccio e Agropoli, e l'investimento in due società rumene attive nella produzione di prodotti caseari.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Crescent: una storia lunga quattordici anni

Ispirato a quello settecentesco di Bath, il Crescent di Salerno, l'emiciclo di cemento ideato dall'architetto catalano Ricardo Bofill, prese forma nel 2007, con le prime delibere della giunta comunale dell'epoca. L'opera, articolata in sei settori con abitazioni, uffici, locali commerciali e box auto...

Cronaca

Cresce ancora il numero dei ricoveri in Campania per il Covid: +5

Cresce per il secondo giorno consecutivo il numero dei ricoveri in Campania per il Covid: al +9 di ieri si somma oggi un +5, con le degenze ordinarie che si attestano a 189. Cala invece lievemente l'occupazione delle terapie intensive (-1), a quota 11. Nel bollettino odierno dell'unità di crisi si segnalano...

Cronaca

"Processo Crescent", De Luca assolto anche in appello

Assoluzione anche in appello per Vincenzo De Luca e per tutti gli imputati del processo Crescent. La sentenza è stata pronunciata oggi dalla Corte d'Appello di Salerno. In questo secondo grado di giudizio la Procura aveva chiesto la condanna dell'ex sindaco di Salerno ad 1 anno e 6 mesi (come per il...

Cronaca

Rissa e lesioni: blitz dei carabinieri nel Salernitano, 11 minori nei guai

Un provvedimento esemplare perché il fenomeno delle risse sta diventando sempre più inquietante e pericoloso: lo dice con chiarezza Patrizia Imperato, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni Salerno, illustrando i dettagli dell'operazione che alle prime luci dell'alba, ha visto...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi