Lira TV - ...e sei protagonista

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Lira TV - ...e sei protagonista

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Maria Francesca

Date rapide

Oggi: 6 ottobre

Ieri: 5 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaOperazione Delizia, la droga arrivava in ambulanza

Cronaca

All’indomani della maxi operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale emergono altri particolari dell’inchiesta che ha portato a 56 arresti

Operazione Delizia, la droga arrivava in ambulanza

L'organizzazione smantellata aveva rapporti con storici clan partenopei

Scritto da (Francesca De Simone), venerdì 24 settembre 2021 11:04:37

Ultimo aggiornamento venerdì 24 settembre 2021 11:04:37

Pensavano di muoversi con grande astuzia, attraverso l'impiego dell'ambulanza per il trasporto della droga, ed invece è stata proprio l'eccessiva spregiudicatezza a farli finire nel mirino degli investigatori, le cui indagini erano partite un anno fa per poi portare all'arresto di 56 soggetti, 35 dei quali in carcere e gli altri ai domiciliari, tutti a vario titolo indagati dei reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi clandestine.

La maxi operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale, in grado di smantellare l'organizzazione che spacciava cocaina, crack e hashish, ha preso il nome di Delizia, perché prende spunto dal nome dell'attività commerciale ("Delicious") del capo e promotore del sodalizio e della moglie, e che veniva utilizzata a volte anche come base logistica per le condotte criminose. Ad indagare per primi i Carabinieri della Tenenza di Pagani, supportata dal Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, su un'organizzazione dedita allo spaccio, all'ingrosso e al dettaglio, non solo a Pagani, ma in vari comuni della provincia, dalla Costiera Amalfitana alla Piana del Sele. Tra le iniziative degne di nota, quella dell'utilizzo dell'ambulanza e del suo autista come corriere.

L'indagine è partita da un giro di noti e abituali assuntori che si recavano a casa di Giacomo De Risi, arrestato nell'ambito dell'operazione e già ai domiciliari per precedenti specifici. Si è scoperta, così, l'esistenza di una strutturata organizzazione, da lui promossa e diretta. Tra i principali stabili fornitori sono stati individuati soggetti appartenenti o legati alla famiglia Gionta di Torre Annunziata, e in particolare Valentino Gionta (nipote dell'omonimo, storica figura apicale del clan) e suoi sodali/referenti; Nicola Fiore alias "O' Pallin", paganese con precedenti per tentato omicidio, associazione di tipo mafioso, estorsione, reati in materia di armi e stupefacenti, già affiliato al disciolto clan Contaldo sodalizio autoctono collegato alla "Nuova Famiglia"; e, ancora, altri paganesi in accertati rapporti di frequentazione con esponenti delle famiglie storiche della criminalità organizzata locale o in rapporti di parentela con essi: è il caso di Giuseppe D'Auria, nipote di Giuseppe Olivieri detto "Peppe Saccone", figura di grande rilievo della camorra dell'Agro nocerino-sarnese degli anni '80 e referente areale della "Nuova Famiglia", ucciso in un agguato camorristico il 25 giugno 1990. In tutto sono stati coinvolti nell'operazione 350 militari impegnati in Campania e non solo. L'indagine è partita dalla Procura di Nocera per poi investire anche la Direzione distrettuale Antimafia.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Regione Campania, Piano Sociale: 58 milioni per imprese manifatturiere

Nell'ambito del "Piano Sociale 2022" della Regione, presentato nei giorni scorsi, e che prevede sostegno alle famiglie e alle attività produttive della Campania, è stato pubblicato l'Avviso riservato alle imprese campane colpite dalle conseguenze della crisi economica internazionale e, in particolare,...

Cronaca

EdA Salerno, cinque progetti in graduatoria PNRR

Sono cinque i progetti dell'Ente d'Ambito Salerno, presieduto da Giovanni Coscia, che hanno superato il vaglio della Commissione istituita dal Ministero della Transizione Ecologica e che sono stati inseriti in graduatoria per il finanziamento con i fondi PNRR. I progetti presentati riguardano tre nuovi...

Cronaca

Indice criminalità, Salerno 47esima in Italia

Per indice di criminalità, secondo la classifica stilata dal Sole 24 Ore sulla base delle denunce registrate, la provincia di Salerno è pari a quella di Caserta. La graduatoria generale viene definita dal numero di reati denunciati ogni 100mila abitanti. L'indice risulta uguale per le due province, con...

Cronaca

Accoltellamento Pontecagnano, si segue pista spaccio

C'è quasi certamente una guerra di bande per lo spaccio di droga in litoranea dietro il tentato omicidio avvenuto domenica in via Mar Ionio a Pontecagnano. Gambiani e albanesi che si contendono il controllo del territorio per lo smercio di stupefacenti. Per gli investigatori si tratta di un regolamento...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera Amalfitana