Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Eligio vescovo

Date rapide

Oggi: 1 dicembre

Ieri: 30 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaPascale-Ascalesi, nasce il polo oncologico del Mediterraneo

Cronaca

Pascale-Ascalesi, nasce il polo oncologico del Mediterraneo

Scritto da (admin), lunedì 18 maggio 2020 11:24:52

Ultimo aggiornamento lunedì 18 maggio 2020 14:26:08

Tre anni fa l’annessione al Pascale ed il progetto su carta di una innovativa struttura dedicata ai pazienti oncologici. Un progetto ambizioso ora è realtà. E’ stato inaugurato questa mattina il Polo Oncologico Mediterraneo Pascale-Ascalesi. Dopo alcuni lavori di ristrutturazione, lo presidio di Forcella che sorge a ridosso della Stazione centrale di Napoli, da oggi diventa la principale porta d’ingresso della rete oncologica campana. Accorpato al Pascale, il nuovo polo servirà a decongestionare la struttura collinare e soprattutto ad alleggerire le liste di attesa per interventi e visite, oltre ad evitare la migrazione sanitaria. Tre anni di impegno e lavoro. Uno sforzo notevole per il direttore generale dell’Istituto Pascale, Attilio Bianchi che ha seguito con cura ogni passaggio per la realizzazione della nuova struttura. Massimo impegno da parte di tutti gli operatori impegnati anche in questa fase di emergenza per consentire il taglio del nastro di oggi, così come previsto dal cronoprogramma. Stamattina, dunque, l’apertura insieme con i primi pazienti. Al via i primi appuntamenti ambulatoriali di tutte le patologie trattate al Pascale, con le prime visite per pazienti con tumori sospetti. Una prima fase. A breve l’Ascalesi sarà parte integrante del più grande polo oncologico del Mezzogiorno, facilmente raggiungibile per chi arriva a Napoli dalla provincia. Prendono il via subito, inoltre, gli ambulatori di telemedicina, come la fisioterapia, i teleconsulti e i percorsi psicologi. Innovativi saranno anche i servizi di assistenza psicologica dei pazienti oncologici: già pronti i Laboratori dell’Anima, si tratta di percorsi terapeutici attraverso laboratori di pittura, scultura, musica, danza, teatro, fotografia. «Ringrazio il Presidente De Luca per la sensibilità e la fiducia nella nostra struttura» ha dichiarato il manager Attilio Bianchi «Questo è solo il primo passo, saremo pronti entro fine anno con attività chirurgiche e continuità della assistenza e, sempre grazie alla Regione Campania, è già attivo il finanziamento per il rinnovo completo della Radioterapia, che peraltro non ha mai smesso di funzionare. La nostra fase 2 comincia da qui» ha concluso il direttore generale. https://www.facebook.com/LiraTV/videos/275843036881745/

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Cronaca

Cronaca

Covid-19, nel salernitano oltre 18 mila persone ancora positive

304 i nuovi contagi registrati nella sola giornata di oggi in provincia di Salerno. Se l'andamento epidemiologico mantiene il ritmo attuale si può sperare che l'ondata stia cominciando lentamente ad esaurirsi dopo che, a metà novembre, quando la Campania divenne zona rossa, la curva dei contagi aveva...

Cronaca

Salerno, ripascimento litorale e destagionalizzazione attività

Il Comune di Salerno è impegnato su due fronti: fronteggiare la pandemia Covid-19 e predisporre il necessario ad una piena ripresa delle attività economiche. Uno dei settori più importanti è costituito dalla risorsa mare che, dopo la pandemia, diventerà strategico per il rilancio economico ed occupazionale....

Cronaca

De Luca: "Sono stanco di inseguire Dpcm e sottodecreti"

"La Campania aveva chiesto a ottobre di istituire con una scelta rigorosa una zona rossa per tutta l'Italia, avrebbe evitato divisioni tra territori e una tale confusione di decreti e controdecreti. Se lo chiedete a me che cosa prevede l'ultimo dpcm non ve lo so dire. Mi sono stancato di inseguire decreti...

Cronaca

In Campania 1.113 nuovi casi su oltre 9mila tamponi

Sono 1.113 i nuovi positivi al Covid rilevati in Campania, numero lontanissimo dai dati degli ultimi giorni frutto anche della forte riduzione del numero dei tamponi, solo 9.241. Il tasso positivi-tamponi risulta del 12,04%, in aumento rispetto a ieri (11,3). Dei nuovi positivi, solo 90 risultano sintomatici....

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi