Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 minuti fa S. Giovanni Maria Vianney

Date rapide

Oggi: 4 agosto

Ieri: 3 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaPascale, iniettata la prima siringa del vaccino Takis

Cronaca

La sperimentazione entra nel vivo nei tre ospedali del progetto

Pascale, iniettata la prima siringa del vaccino Takis

Alessandro Esposito, informatico ventiseienne è il primo volontario napoletano

Scritto da (Francesca Salemme), giovedì 1 aprile 2021 13:05:58

Ultimo aggiornamento giovedì 1 aprile 2021 13:05:58

Alessandro Esposito, informatico ventiseienne è il primo volontario napoletano che ha ricevuto, presso l'Istituto dei tumori Pascale, la dose iniziale del vaccino interamente made in Italy prodotto da Takis.

Il progetto, che vede uniti tre ospedali (uno del Nord, il San Gerardo di Monza, uno del centro, lo Spallanzani di Roma e per il Sud il Pascale di Napoli), nella sperimentazione di fase I/II coinvolgerà 80 volontari sani divisi in 4 gruppi con dosi diverse somministrate con o senza richiamo, mentre in fase 2 si raggiungeranno fino a 240 soggetti sulle dosi più promettenti.

A Napoli, l'equipe di Paolo Ascierto, sta selezionando da un mese i volontari, tutti soggetti sani, dai 18 ai 60 anni di età. E stamattina si è entrato nel vivo della sperimentazione.

La prima dose è stata iniettata ad Alessandro, che ha risposto (come molti altri) alla mail covid.evax@istitutotumori.na.it collegandosi un mese fa al portale dell'Istituto. Mail che è ancora aperta per chi volesse aderire. I candidati alla sperimentazione vengono sottoposti a prelievi di sangue e a visite mediche. Dopo l'iniezione rimangono in osservazione in ospedale per quattro ore. A prenderli in carico l'equipe di Paolo Ascierto, Direttore dell'Unità di Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell'Istituto, il quale ricorda come "il vaccino a Dna può essere facilmente e velocemente modificato tenendo conto delle varianti del virus che stanno diventando prevalenti o che si dovessero manifestare in futuro". Perché, va detto, che a differenza di quelli già disponibili (a Rna messaggero o a vettore virale), Covid-eVax è un vaccino a Dna, che consente di evitare la catena del freddo nella conservazione e nel trasporto, e che potrebbe funzionare bene già al primo ciclo. "Siamo molto orgogliosi - dice il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi - di coordinare questa ricerca sul vaccino italiano. E' il riconoscimento della qualità e dell'affidabilità dei nostri sistemi di ricerca che mettiamo ogni giorno a servizio dei nostri pazienti".

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

La droga dei terroristi passava per il porto di Salerno

La droga dell'Isis, proveniente dalla Siria, transitava per il porto di Salerno per poi ripartire per il Medio Oriente: il traffico internazionale di stupefacenti è stato ricostruito dalla Guardia di Finanza a partire dal maxisequestro dello scorso anno, fino ad arrivare all'arresto di ieri di Amato,...

Cronaca

Green pass all’interno dei ristoranti, cosa cambia per i gestori

Si parla tanto in queste ore del green pass. Da dopodomani, venerdì 6 agosto, i cittadini dovranno fare i conti con l'obbligo di mostrare il certificato verde in alcune situazioni. Di conseguenza cambia, ad esempio, l'organizzazione all'interno dei locali delle attività di ristorazione. I ristoratori...

Cronaca

Vaccini in tour, buona la prima a Camerota

Buona la prima per il tour dei vaccini: nella tappa iniziale di Marina di Camerota, dalle 18 alle 2 di notte, sono state somministrate ben 1200 dosi. Grazie all'iniziativa della Regione Campania, in collaborazione con l'Asl di Salerno e l'Anci, la postazione mobile ieri ha cominciato il suo viaggio dal...

Cronaca

Green pass: si va verso obbligo per docenti e Ata

Da settembre green pass obbligatorio per docenti e personale Ata, ma non per gli studenti: sono queste le ultime indiscrezioni in merito al decreto Covid per la scuola, al varo domani. Il governo è al lavoro per limare il testo che sarà al centro della cabina di regia, poi sottoposto alle Regioni ed...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi