Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Nicola di Bari

Date rapide

Oggi: 6 dicembre

Ieri: 5 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaPresidio all’Ospedale Ruggi, Usb: «subito l’assunzione dei precari»

Cronaca

Molti i lati oscuri dell’assistenza

Presidio all’Ospedale Ruggi, Usb: «subito l’assunzione dei precari»

L’Usb presidia pacificamente l’ingresso

Scritto da (Andrea Siano), mercoledì 31 marzo 2021 13:23:08

Ultimo aggiornamento mercoledì 31 marzo 2021 13:23:08

L'Usb presidia pacificamente l'ingresso dell'Ospedale Ruggi d'Aragona a Salerno, chiedendo l'assunzione di tutti i precari e impegni precisi per una sanità pubblica. Molti i lati oscuri dell'assistenza anche nel nosocomio diretto dal dott. D'Amato.

Decenni di tagli, privatizzazioni e precariato hanno prodotto un Servizio Sanitario Nazionale che, nonostante gli sforzi degli operatori, vacilla sotto i duri colpi di un'emergenza senza confini. L'Unione Sindacale di Base non risparmia critiche ad un'assistenza che fa acqua da tutte le parti, anche in Ospedale a Salerno. Ecco perché oggi hanno presidiato l'ingresso del San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona.

I sindacati chiedono l'assunzione di tutti i precari ma soprattutto il ritorno alla missione originaria della sanità pubblica, fatta di responsabilità, qualità dei servizi e attenzione ai pazienti.

Ed invece, spesso si assiste al paradosso di diritti fatti passare per concessioni: come nel caso della vaccinazione diretta dei soggetti fragili, trapiantati o dializzati. Dopo aver fatto spallucce per settimane, mentre nel resto d'Italia e della Campania gli ospedali vaccinavano i pazienti con queste caratteristiche che avevano già in cura, al Ruggi il direttore D'Amato si è deciso con ritardo, ha avviato una campagna doverosa nei confronti dei soggetti fragili già in carico, ma se n'è intestato il merito manco fosse una medaglia da appuntare al petto.

Ribadiamo che la vaccinazione anti-Covid per fragili, trapiantati e dializzati era un dovere, morale oltre che sanitario: questi pazienti non devono dire grazie a nessuno, perché il vaccino in Ospedale è un loro diritto non una concessione di qualcuno.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Stadio Arechi, scoperti 8 lavoratori irregolari percettori del reddito di cittadinanza

Continuano gli accertamenti dei militari dell'Arma finalizzati a verificare la corretta corresponsione del reddito di cittadinanza. Nel pomeriggio di domenica 21 novembre 2021, al termine di mirati accertamenti e verifiche, avviati presso lo stadio comunale "Arechi" di questa città, nel corso dell'incontro...

Cronaca

Il Prefetto vieta le manifestazioni in alcune piazze e vie di Salerno

Per contenere la diffusione del virus da Covid-19 è stata adottata dal Prefetto di Salerno, Francesco Russo, la direttiva che inibisce l'utilizzo di alcune strade del comune di Salerno per scongiurare la concomitanza di manifestazioni di piazza con l'evento "Luci d'Artista". Il provvedimento rientra...

Cronaca

Vaccini anti Covid ai bimbi tra i 5 e gli 11 anni in Campania. Si parte il 16 dicembre

Parte il 16 dicembre con una giornata dedicata solo alla campagna di vaccinazione contro il covid per i bambini della Campania dai 5 agli 11 anni. Lo annuncia la Regione Campania che stamattina ha svolto una riunione con il governatore Vincenzo De Luca e i rappresentanti sanitari per organizzare l'avvio...

Cronaca

Covid Campania, 1.216 contagi su 32.948 test

Leggero calo dell'indice di contagio, meno ricoverati in terapia intensiva ma netto aumento dei malati nei reparti ordinari. È quanto emerge dall'ultimo bollettino Covid della Campania. I contagi del giorno sono 1.216 a fronte di 32.948 test: il tasso di positività è del 3,69% contro il 4,09 di ieri....

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi