Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Flavio martire

Date rapide

Oggi: 7 maggio

Ieri: 6 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaReati tributari: Guardia di Finanza sequestra beni per 1,7 milioni

Cronaca

Dopo una verifica della posizione fiscale di un'impresa edile di Canegrate

Reati tributari: Guardia di Finanza sequestra beni per 1,7 milioni

Interessante è la posizione di un amministratore di Legnano

Scritto da (Andrea Siano), sabato 20 marzo 2021 11:24:39

Ultimo aggiornamento sabato 20 marzo 2021 11:24:39

Tutto è emerso dopo una verifica della posizione fiscale di un'impresa edile di Canegrate che, nel 2015, aveva trasferito la sede legale a Sala Consilina, presso lo studio di un commercialista salernitano. La Guardia di Finanza, su input della Procura di Lagonegro, ha appurato una serie di reati tributari arrivando a sequestrare beni per oltre 1,7 milioni di euro a sei persone indagate a vario titolo.

Interessante è la posizione di un amministratore di Legnano, che aveva intestato la società a due prestanome, di cui uno già noto alle forze dell'ordine e con precedenti per associazione a delinquere ed autoriciclaggio. Nonostante il cambio di domicilio, l'azienda continuava ad emettere documenti fiscali con la vecchia intestazione, così da non destare sospetti nella clientela.

Parallelamente, per "schermare" l'operatività dell'impresa ceduta, da tempo in una situazione di grave dissesto finanziario, il titolare aveva avviato in Lombardia due nuove imprese. Inoltre, per eludere le rivendicazioni dei creditori, la società principale era stata "svuotata" di tutto il patrimonio, con la cessione fittizia di beni strumentali e rami d'azienda alle due società neo-costituite.

La regia dell'operazione sarebbe di un professionista di Salerno (72enne), l'ideatore degli escamotage contabili che prevedevano l'emissione e l'utilizzo di fatture false, per ottenere crediti d'imposta in realtà del tutto inesistenti, con cui annullavano le esposizioni debitorie verso lo Stato, compresi i contributi previdenziali ed assistenziali dei lavoratori dipendenti.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

"Orgoglio campano" così si esprime sulla campagna vaccinale Vincenzo De Luca

"Parla di una campagna di vaccinazione straordinaria", di "orgoglio campano", Vincenzo De Luca durante la consueta diretta del venerdì. In prima battuta il presidente rivendica con orgoglio quelli che, ad oggi, sono i dati delle vaccinazioni in Campania: "Abbiamo superato le 2 milioni di somministrazioni,...

Cronaca

Scende al 4% l’indice di positività al Covid 19 in Campania

Scende al 4% l'indice di positività al Covid 19 in Regione Campania. L'unità di crisi ha diramato il bollettino quotidiano sui contagi in cui si legge che nelle ultime ventiquattro ore sono stati 1.382 i nuovi positivi su 18.779 tamponi molecolari. I guariti nel frattempo sono saliti di 2.177 unità mentre...

Cronaca

La Campania resta gialla

L'Italia diventa sempre più gialla e nessuna regione è più rossa: la Val d'Aosta, l'unica ancora a rischio alto, infatti, diventa arancione. Verso un cambio di colore anche per Calabria, Puglia e Basilicata che passano dall'arancione al giallo. Incerta ancora la situazione per la Sardegna. Le decisioni,...

Cronaca

Smart Card, vaccinati e sicuri

Con l'ordinanza, viene demandata all'Unità di Crisi regionale la predisposizione, di concerto con le associazioni di categoria rappresentative degli operatori economici, dei protocolli attuativi/integrativi delle Linee guida approvate il 28 aprile scorso, prevedendo regole certe di prevenzione, proporzionate...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi