Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Vincenzo diacono

Date rapide

Oggi: 22 gennaio

Ieri: 21 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaRegioni, l'astuccio dei colori

Cronaca

Continuano le trattative Stato-Regioni, Lombardia e Piemonte chiedono l'arancione

Regioni, l'astuccio dei colori

Intanto, in Campania scende il dato dei positivi, ma con meno tamponi

Scritto da (Ivano Montano), mercoledì 18 novembre 2020 06:36:49

Ultimo aggiornamento mercoledì 18 novembre 2020 06:36:49

Ridurre al massimo i contagi e salvare un minimo di shopping natalizio. La doppia mission allo studio in sede di assemblea ormai quasi permanente tra Stato e Regioni non appare certo facile da portare a termine, un po' come provare a salvare capra e cavoli, ormai la sensazione è che si faccia fatica a trovare il punto d'equilibrio giusto affinchè tutto si tenga, tra l'emergenza sanitaria e quella economica. Eppure, qualcuno ci prova: in particolare, i Governatori di Lombardia e Piemonte che anche ieri hanno chiesto un alleggerimento delle restrizioni vigenti, insomma un ritorno alla zona arancione, per intenderci, mentre altrove - in Puglia - sono i medici a suonare il campanello d'allarme affinchè si passi in zona rossa. Il prossimo appuntamento è per venerdì, allorquando potrebbero venir fuori altri cambi di colore e collocazione nella mappa dell'esposizione al rischio.

Per quanto riguarda, invece, le cose di casa nostra, in Campania si è verificato ieri un calo nel numero dei contagi che però va di pari passo col numero dei tamponi effettuati: su 16.178 test, 3019 casi di positività, tra cui 415 sintomatici. 201 dei 656 posti letto di terapia intensiva sono occupati, mentre dei 3160 di degenza disponibili ne risultano occupati 2236. Tutto sommato, almeno nel salernitano sembra esser passato il messaggio, dall'imbrunire in poi le strade si svuotano, la gente resta a casa e la stragrande maggioranza di chi esce non dimentica di indossare la mascherina protettiva. Le misure anti-assembramenti vengono puntualmente applicate e rispettate presso negozi e supermercati, insomma notiamo un ritorno alla responsabilità, quella che poi fu l'arma vincente, per la Campania, in occasione della prima ondata. Niente rilassamenti, dunque, il virus può e deve essere tenuto a bada, è il caso di dire a debita distanza. Basta il massimo impegno da parte di tutti.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Scuola, il Tar Campania decreta il ritorno in classe anche per le superiori

Entro il 1° febbraio dovranno tornare in classe anche gli studenti delle scuole superiori. Lo ha stabilito oggi il Tar della Campania, con un decreto della quinta sezione a firma del presidente Maria Abbruzzese, fissando la trattazione collegiale al 16 febbraio. Il Tar ha accolto il ricorso presentato...

Cronaca

Divina, il turismo che verrà

E' stata solo la prima di una serie di riunioni già fissate in calendario con gli amministratori delle città campane a turismo prevalente. L'obiettivo della Regione Campania e dell'Assessorato al ramo è quello di raccogliere le indicazioni da parte dei sindaci per la programmazione 2021 e la progettualità...

Cronaca

Trattative ferme all’era pre-Covid: sindacati “bacchettano” l’Asl di Salerno

Cgil, Cisl e Uil denunciano trattative sindacali all'Asl ferme da prima della pandemia: le sigle di categoria chiedono di essere convocati dai vertici dell'Azienda. Un'immediata ripresa delle trattative, ferme dall'esplosione della pandemia da Covid, è quanto chiedono all'Asl di Salerno in modo unitario...

Cronaca

Pfizer, vaccini in frenata

La corsa dei furgoni Pfizer è in forte frenata, tanto che le forniture per l'Italia - già in calo da qualche giorno - saranno addirittura dimezzate dalla settimana prossima per alcune regioni, tra cui la Campania. Ieri, dopo aver preso atto della comunicazione fatta dall'azienda farmaceutica, si è scatenata...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi