Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Teodoro martire

Date rapide

Oggi: 20 settembre

Ieri: 19 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaRistoratori divisi tra rassegnazione e disobbedienza civile

Cronaca

Alcuni gestori di locali sarebbero pronti a violare le restrizioni anti-contagio

Ristoratori divisi tra rassegnazione e disobbedienza civile

Un allarme che non può essere ignorato

Scritto da (Andrea Siano), mercoledì 13 gennaio 2021 11:42:14

Ultimo aggiornamento mercoledì 13 gennaio 2021 11:42:14

Alcuni gestori di locali sarebbero pronti a violare le restrizioni anti-contagio in segno di protesta contro le istituzioni. Un allarme che non può essere ignorato. Tra le categorie più colpite, lo ripetiamo spesso in questi giorni, c'è quella dei ristoratori e dei gestori dei locali. Alcuni di loro pensano a forme di protesta morbide, come i flash mob, che nulla risolvono ma sono un modo per testimoniare il disagio sempre più diffuso nella categoria ed ottenere quella visibilità che diversamente non avrebbero, vista la serrata dei loro locali.

Altri, invece, pensano ad una sorta di disobbedienza civile, più energica, per farsi notare da quelle istituzioni carezzevoli sono con le parole, ma nei fatti molto distanti dal loro dramma. Una disobbedienza che potrebbe iniziare già nelle prossime ore, violando la prescrizione della chiusura dopo le 18, infrangendo il divieto di accogliere i clienti e servirli al tavolo. Qualcuno- in pochi a dir la verità - sembrano pronti a correre il rischio di una sanzione e di una denuncia. Ma quanti clienti sono pronti a fare lo stesso? Sul piatto della bilancia vale il rischio che si corre per la salute?

L'insofferenza delle categorie più bistrattate di questa pandemia è comprensibile: aspettano i ristori da aprile, non sanno che futuro li aspetta, nessuno dice loro se di saranno sgravi fiscali e contributivi, i loro dipendenti aspettano ancora la cassa integrazione di giugno. Ma attenzione: il tema, forse, non è se aprire o rimanere chiusi adesso, quanto riaprire in un prossimo futuro che si spera vicino ed in maniera definitiva per ripartire in sicurezza e per sempre. Il tema, semmai, è dare a queste categorie certezze e sicurezza sociale: dire loro "ecco, le istituzioni vi aiutano ma per carità non corriamo rischi inutili". Ma pare che finora non abbia funzionato.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Piazza della libertà, tutto pronto per l'inaugurazione

Questa è la nuova cartolina di Salerno. Una nuova identità grazie ad un'opera importante, destinata a scrivere la storia della città. Operai al lavoro stamane per gli ultimi dettagli in vista dell'inaugurazione di oggi di piazza della Libertà. A lungo attesa, la nuova piazza sul mare di Salerno è pronta...

Cronaca

Piazza della Libertà, dal plastico all’inaugurazione

Dodici anni fa Piazza della Libertà si presentava alla città attraverso il plastico che l'allora sindaco, Vincenzo De Luca illustrò ufficialmente, a Salerno, alla presenza del progettista, l'architetto catalano Riccardo Bofill. Era il marzo del 2009 e l'idea iniziava a prendere forma: il plastico, con...

Cronaca

Carabinieri, maxi sequestro di droga e soldi in una casa a Salerno

Quasi 6 chili di hashish, oltre 300 grammi di cocaina, 120mila euro in contanti e 3,5 chili di materiale esplodente. Sequestro record dei Carabinieri a Salerno in un appartamento situato a soli cinquecento metri dal Comando Provinciale dell'Arma a Mercatello. Nei guai due fratelli salernitani di 39 e...

Cronaca

Tamponi negativi ai Salesiani, si torna a scuola

Sono tutti negativi i tamponi effettuati dopo i due casi di positività riscontrati tra i minori che avevano partecipato nei giorni scorsi al campus dell'oratorio dei Salesiani di Salerno. I risultati dei test consentono a 250 studenti tra elementari e medie di poter andare domani a scuola. Per loro il...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi