Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Vittore martire

Date rapide

Oggi: 8 maggio

Ieri: 7 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaRitorno a scuola? Le mamme si ribellano

Cronaca

Lettera indirizzata al Governatore De Luca: 700 firme per un no

Ritorno a scuola? Le mamme si ribellano

"Al diritto allo studio, scegliamo la salute dei nostri figli"

Scritto da (Ivano Montano), martedì 24 novembre 2020 11:46:44

Ultimo aggiornamento martedì 24 novembre 2020 11:46:44

Scuola in presenza? Il timore c'è e tanti genitori non lo nascondono. C'è chi lo dice apertamente, come un gruppo di oltre 700 persone che in una lettera indirizzata al Governatore De Luca esprimono forte disappunto riguardo alla decisione di far tornare tra i banchi i propri figli. "Lei che è stato l'unico lungimirante nel chiudere le scuole - si legge nella missiva - lei che per primo ha capito che le scuole sono detonatori di contagio, che i ragazzi trasmettono il virus in famiglia, lei che è stato faro illuminante durante la pandemia, uomo di cultura prima che politico, come ha potuto prendere questa decisione?". Troppi i punti interrogativi, legati agli screening, alle troppe difficoltà nell'effettuare tamponi molecolari con annesse lungaggini per quanto riguarda i risultati dei test; "se proprio si deve riaprire - continua la lettera - che si dia la possibilità di scelta tra la frequenza in presenza e la Dad, perché noi i bambini a scuola, in queste condizioni, non li mandiamo. Il nostro non è un capriccio, ma una dolorosa scelta: quella tra la salute dei nostri figli e il diritto allo studio e naturalmente la salute viene prima di ogni cosa".

Nel rammentare che, da ordinanza regionale, è comunque consentito ai sindaci - sulla base di situazioni di criticità accertate con riferimento ai territori di competenza, l'adozione di provvedimenti di sospensione delle attività in presenza o di altre misure restrittive, ci sentiamo di dar forza all'appello di tanti genitori preoccupati, invitando i sindaci a tenere chiusi gli istituti. Del resto, riaprire per pochi giorni, per poi richiudere per le vacanze di Natale, non avrebbe alcun senso, se non quello di esporre la comunità ad ulteriori, evitabili rischi di contagio.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

"Orgoglio campano" così si esprime sulla campagna vaccinale Vincenzo De Luca

"Parla di una campagna di vaccinazione straordinaria", di "orgoglio campano", Vincenzo De Luca durante la consueta diretta del venerdì. In prima battuta il presidente rivendica con orgoglio quelli che, ad oggi, sono i dati delle vaccinazioni in Campania: "Abbiamo superato le 2 milioni di somministrazioni,...

Cronaca

Scende al 4% l’indice di positività al Covid 19 in Campania

Scende al 4% l'indice di positività al Covid 19 in Regione Campania. L'unità di crisi ha diramato il bollettino quotidiano sui contagi in cui si legge che nelle ultime ventiquattro ore sono stati 1.382 i nuovi positivi su 18.779 tamponi molecolari. I guariti nel frattempo sono saliti di 2.177 unità mentre...

Cronaca

La Campania resta gialla

L'Italia diventa sempre più gialla e nessuna regione è più rossa: la Val d'Aosta, l'unica ancora a rischio alto, infatti, diventa arancione. Verso un cambio di colore anche per Calabria, Puglia e Basilicata che passano dall'arancione al giallo. Incerta ancora la situazione per la Sardegna. Le decisioni,...

Cronaca

Smart Card, vaccinati e sicuri

Con l'ordinanza, viene demandata all'Unità di Crisi regionale la predisposizione, di concerto con le associazioni di categoria rappresentative degli operatori economici, dei protocolli attuativi/integrativi delle Linee guida approvate il 28 aprile scorso, prevedendo regole certe di prevenzione, proporzionate...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi