Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 ore fa S. Saturnino martire

Date rapide

Oggi: 29 novembre

Ieri: 28 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Lira TV - ...e sei protagonistaLira TV

...e sei protagonista

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Lira TV

Centro Medico Specialistico Orio - la persona al centro delle nostre cureCesarmeccanica - Concessionaria Ufficiale Maserati e Suzuki - Rivenditore e riparatore autorizzato FerrariLa stazione di servizio pensata su misura per te - Vieni a provare i nostri carburanti

Tu sei qui: CronacaSalerno pulita al braccio di ferro con il Comune

Cronaca

Il comitato del centro storico denuncia criticità nella raccolta dei rifiuti

Salerno pulita al braccio di ferro con il Comune

Contestazione a Salerno Pulita

Scritto da (Andrea Siano), mercoledì 24 marzo 2021 12:33:17

Ultimo aggiornamento mercoledì 24 marzo 2021 12:33:17

Il comitato del centro storico denuncia criticità nella raccolta dei rifiuti; le foto arrivano al palazzo di Città con un esposto che il solerte ufficio tecnico esamina e rielabora sotto forma di contestazione a Salerno Pulita. Accade nel capoluogo alle prese con le fibrillazioni pre-elettorali; accade nella Salerno che fu prima per raccolta differenziata ma che oggi arranca per colpe ripartite tra chi gestisce l'ambiente e la crescente inciviltà dei suoi stessi cittadini, che pare abbiano dimenticato le buone regole per separare i rifiuti.

Salerno Pulita accusa il colpo, ammette le difficoltà nella raccolta, ma contrattacca denunciando l'assenza totale di contraddittorio nella procedura di contestazione e soprattutto l'inadeguatezza del contratto di servizio stipulato con il Comune che, ricorda l'amministratore unico Antonio Ferraro, partecipa il 100% delle quote della società che gestisce i rifiuti.

La domanda che viene fuori è semplice: la netto della pur legittima contestazione fatta dall'ufficio tecnico comunale, la parte politica dell'amministrazione (cui spetta il compito di governo ed indirizzo) era a conoscenza della segnalazione del comitato e della conseguente istruttoria avviata dall'ufficio tecnico? E cosa ne pensa delle osservazioni in risposta messe nero su bianco dall'ingegnere Ferraro, che dirige Salerno Pulita a titolo gratuito, ricoprendo di fatto tutti i ruoli (amministratore, direttore tecnico ed amministrativo ed altro ancora)?

E' vero, il servizio non è sempre soddisfacente: ma va detto che spesso i rifiuti restano in strada perché la gente li deposita in maniera errata e fuori orario; i sacchetti vengono spesso aperti a bella posta e la spazzatura sparpagliata nelle strade a sfregio; le campane del vetro vandalizzate ed usate come cassonetti; il centro storico ridotto a cloaca anche per il deposito di immondizia da parte di chi affitta locali terranei e bassi totalmente in nero.

Potremmo continuare con altri esempi, ma se l'amministratore di Salerno Pulita solleva un problema sul contratto, che così com'è lega le mani a dirigenti e lavoratori della società, forse qualcuno dovrebbe chiamare l'ingegnere Ferraro, sedersi allo stesso tavolo e discutere per cambiarlo il contratto. Anche la privatizzazione di Salerno Pulita non è uno spauracchio ma una possibilità che potrebbe anche migliorare le cose, a patto che ci sia un rapporto tra le parti a viso aperto e non un inutile braccio di ferro.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Cronaca

Variante Omicron in Campania

Il primo caso in Italia di variante Omicron riguarda un cittadino campano. Si tratta di un manager di Caserta che nei giorni scorsi era stato in Mozambico. Arriva quindi nel nostro paese la tanto temuta mutazione del nuovo ceppo africano del Covid, ritenuta pericolosa perché probabilmente non coperta...

Cronaca

Schizza l’indice di contagiosità nel salernitano

Si chiude un'altra settimana con la curva dei contagi in salita. Nel salernitano il Covid a novembre viaggia molto più veloce rispetto al mese di ottobre. Al di là del numero dei tamponi positivi, a preoccupare è l'indice di contagiosità, sensibilmente aumentato nel giro di quattro settimane. Ad inizio...

Cronaca

Polizia blocca due giovani nel centro storico di Salerno

Tentano di scappare davanti ai poliziotti ma vengono bloccati poco dopo. È accaduto nel centro storico di Salerno, tra Largo Campo e via Roma. Insospettiti dal loro comportamento, gli agenti della Sezione Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine Campania hanno intimato di fermarsi a due persone che...

Cronaca

Rapina farmacia ad Eboli, quinta volta in due mesi

Ormai utilizzano le farmacie comunali di Eboli come un bancomat. Terza rapina in poco tempo in via Bachelet. Dietro tutti i colpi quasi certamente c'è la stessa mano anche perché il modus operandi è identico. Con il volto coperto ed armato di pistola, un uomo entra in farmacia e si fa consegnare il denaro...

Aeranti - Associazione delle radio e tv locali, satellitari, via internet, agenzie di informazione e concessionarie pubblicitarie televisivePositano Notizie - Voce dalla Costiera AmalfitanaIl Vescovado - il giornale on line della Costa d'Amalfi